22°

Parma

Appello di un sindaco veneto: "Niente strade per Tito". A Parma, Casapound porta uno striscione

Appello di un sindaco veneto: "Niente strade per Tito". A Parma, Casapound porta uno striscione
Ricevi gratis le news
48

BELLUNO - Via la toponomastica inneggiante all’ex presidente jugoslavo Tito nei Comuni italiani: è la proposta che il sindaco di Calalzo (Belluno) Luca De Carlo e l'assessore alle Politiche giovanili, Antonio Da Col, faranno ai colleghi di altre amministrazioni italiane, inviando loro domani una lettera in occasione della Giornata del Ricordo. Una lettera che arriva anche a Parma, che ha la propria "Via Tito".
I due amministratori bellunesi aveva ricordano di aver scritto un anno fa un’analoga missiva al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. «In diversi municipi d’Italia - scrivono - continua a figurare "via Tito" nella toponomastica locale, che inneggia in questo modo a chi ha contribuito a sterminare migliaia di italiani innocenti.

La lettera sarà inviata ai sindaci di Aci S.Antonio (Catania), Campegine (Reggio Emilia), Nuoro, Palma di Montechiaro (Agrigento), Parete (Caserta), Parma, Quattro Castella (Reggio Emilia), Reggio Emilia, Scampitella (Avellino), Ussana (Cagliari), Verzino (Crotone), per invitarli a cambiare la toponomastica locale tramutando «Via Tito» in «Via martiri delle foibe». Martiri di cui oggi ricorre il Giorno della Memoria.
«Chi ha calpestato, annientato e volutamente perseguitato per ragioni ideologiche i nostri fratelli - concluso il sindaco bellunese -, non può e non deve avere riconoscimenti ufficiali nemmeno nella toponomastica. Mutarla, intitolando vie e piazze ai martiri delle foibe orrendamente uccisi e per troppo tempo dimenticati anche dai libri di storia, sarebbe una risposta al sentire comune, dando giustizia a chi non l’ha avuta nella memoria collettiva».

Quattro anni fa a Parma i giovani della Lega Nord fecero un blitz notturno in via Tito, coprendo la targa ufficiale con una scritta da loro: per qualche ora, la strada aveva virtualmente cambiato nome in "Via martiri delle foibe". Ciò che oggi chiedono formalmente il sindaco di Calalzo e il suo assessore alle Politiche giovanili.

CASAPOUND PORTA UNO STRISCIONE IN VIA TITO NELLA NOTTE. E' apparso la scorsa notte uno striscione per ricordare i martiri delle Foibe a firma CasaPound Italia Parma. Lo striscione, affisso in via Tito, recita "Foibe: Parma non dimentica". "Nel giorno del ricordo - afferma Pier Paolo Mora, responsabile provinciale di CasaPound Italia - che viene in realtà ancora 'dimenticato' dall'insegnamento scolastico, è doveroso ricordare chi è morto avendo la sola colpa di essere italiano. Decine di migliaia di nostri connazionali vennero gettati vivi o morti in quelle che per decenni vennero considerate dai libri non fosse comuni ma cavità carsiche di origine naturale con ingresso a strapiombo. Intitolare una via a chi ha commesso questo genocidio è una vera vergogna per Parma e ci meravigliamo di come mai l'Anpi non abbia provveduto a querelare l'amministrazione comunale, considerato che tra coloro che vennero infoibati c'erano anche partigiani che cercarono di opporsi al massacro, oltre a semplici italiani la cui unica colpa era quella di parlare una lingua diversa. Come non ricordare, tra gli altri, la tragedia degli operai comunisti cosiddetti Monfalconesi, che furono mandati dal Pci in Jugoslavia per offrire le proprie competenze professionali nei cantieri navali di Fiume e Pola e vennero invece imprigionati e mandati nel gulag di Goli Otok? Quando Parma - conclude Mora - si priverà di questa via, onta per migliaia di martiri italiani, non sarà mai troppo tardi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lele

    11 Febbraio @ 12.33

    Kgb Stasi hanno ormai aperto i loro dossier segreti.Ne vedremo delle belle.Quanto si sentiranno sporchi i nosttri amici compagni!Ma tanto per loro ci sono morti di due categorie:i morti da ricordare e quelli da dimenticare e se non se ne parlasse sarebbe anche meglio.Ipocriti e speculatori come sempre nonostante la naturale evoluzione dell'uomo li abbia destituiti di ogni potere e credibilita'.L'evoluzione,non una guerra mondiale!

    Rispondi

  • fabrizio ferrari

    11 Febbraio @ 11.51

    A tito sono attribuiti più di 1 milione di morti per motivi politici. Perchè non una bella strada anche a Hitler allora?

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    11 Febbraio @ 11.35

    Egregio "professor" Toni, che noi sappiamo che cos'è la democrazia lo dimostrano tutti i commenti qui sotto, che esprimono le più varie posizioni e che in alcuni casi criticano (ovviamente non senza risposta) anche la stessa Gazzetta. Quindi : 1) la sua lezioncina è fuori luogo ed è smentita dai fatti. 2) Provi a rimandarci il suo post: se c'è stato un errore da parte nostra lo vedrà pubblicato immediatamente (a conferma che il suo discorso non ha senso). Se invece contiene frasi ingiuriose o insulti, prenderà la strada del cestino come tutti i commenti di questo tipo.

    Rispondi

  • antonio

    11 Febbraio @ 11.28

    xke non avete inserito il mio commento su casapound ? o meglio risulta esser stato eliminato grazie gazzetta di parma viva la democrazia sempre che voi sappiate che cosa e'.

    Rispondi

  • lele

    10 Febbraio @ 22.15

    Che polverone si e' alzato solo per ricordare italiani morti,taluni militari,la maggior parte civili,tra l'altro uccisi a gueerra terminata poiche' minoranza etnica!Che vergogna.Finche' avro' una caloria da spendere ed un grammo di fiato sapro' contro cui combattere!E me ne vanto!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

20commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»