11°

Parma

Via Martiri delle Foibe: cancellata la targa

Via Martiri delle Foibe: cancellata la targa
Ricevi gratis le news
15

 Pierluigi Dallapina

La neve, il gelo e il buio non hanno fermato la mano del vandalo. 
Con ogni probabilità nella notte fra venerdì e ieri, una o più persone armate di bomboletta nera hanno imbrattato il cartello di via Martiri delle Foibe, cancellando completamente la scritta che indica la nuova strada nel quartiere residenziale Parma Mia, a due passi da via La Spezia.
Più che un semplice gesto vandalico, la cancellazione della scritta sembra essere un atto di protesta contro chi intende celebrare la tragedia delle foibe, perpetrato per di più nel Giorno del Ricordo (10 febbraio), la data istituita dal governo italiano per non dimenticare il dramma degli infoibati e dell’esodo di migliaia di connazionali dall’Istria e dalla Dalmazia. Su questa ricorrenza, il comitato Antifascista, in una nota diramata nei giorni scorsi, faceva però notare che «la stessa legge statale del 2004 istitutiva del giorno del ricordo delle vittime delle foibe non usa mai la parola martiri». 
Insomma, sull'argomento lo scontro è più che mai aperto, e lo dimostra anche la manifestazione «Foibe e fascismo» che ogni anno propone una analisi storica differente riguardo a questo dramma. Legata alle vicende del confine italo-slavo, in città esiste anche la polemica strisciante su via Tito: ogni anno dall’area politica di centrodestra arriva puntuale la richiesta di cambiare nome alla strada, mentre per tutta risposta non sono mancati banchetti - ai quali hanno preso parte anche esponenti di Rifondazione comunista - in difesa dell’intitolazione. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • igor

    14 Febbraio @ 02.13

    Sono questi i gesti che apprezzo. Questi sono i gesti che fanno capire alla gente comune che bestie sono i negazionisti rossi. Hai voglia a sbatterti per dire che loro hanno modificato la Storia, tanto non ti credono. Poi arriva una mano ignorante a compiere un gesto demente e ti aiuta piu' di mille parole. Grazie ignoranti, grazie per esservi messi in ridicolo davanti a tutti.

    Rispondi

  • Giuio

    13 Febbraio @ 12.40

    La lapide a Lupo non la tocca nessuno, mentre meriterebbe l'erasione e la damnatio memoriae ! Questi vili di sinistra hanno solo queste azioni codarde da compiere, essendo gente ormai fuori dalla politica. A loro però è concesso tutto, di imbrattare, devastare sotto gli occhi della politica tollerante ! E' uno schifo.

    Rispondi

  • frusta

    13 Febbraio @ 12.40

    Sbagliato cancellare quella scritta, sbagliato non ricordare quel tragico fatto. Sbagliato anche non ricordare altri tragici fatti della storia, anche recente. Ad esempio, è sbagliato non ricordare le svariate carneficine attuate dagli usa contro popolazioni di paesi che hanno il pieno diitto di esitere. Non voglio uscire dall'argomento ma noto che quasi tutti i commenti tendono a produrre palesemente il solito scontro ideologico accusandosi a vicenda di essere appartenenti a quella o quell'altra ideologia politica. Se è vero che non devono esistere morti di serie a e b allora si devono ricordare anche le stragi attuate da paesi come gli usa nel mondo.

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    13 Febbraio @ 12.25

    Coloro che negano l'esistenza delle foibe, sono gli stessi che negano l'esistenza dei gulag staliniani. Nei quali, peraltro, hanno trovato la morte anche degli italiani.

    Rispondi

  • orlando

    13 Febbraio @ 06.43

    I sotiti figli della cultura del dopoguerra.. purtroppo come si sa la storia la scrive chi vince.. e cancella i fatti scomodi. Da una parte una via intitolata ad un assassino, dall'altra viene cancellata quella per ricordare il dolore di un popolo. Boh. Ma ora almeno le foibe vengono citate nei programmi scolastici? Io, che le superiori le ho terminate da non più di 8 anni, non ne ho mai sentito parlare tra i banchi di scuola. Che vergogna.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS