-3°

Parma

Pm10: sforamento numero 38 - Blocco del traffico: 28 contravvenzioni - Oggi il Comune annuncia nuovi provvedimenti

Pm10: sforamento numero 38 - Blocco del traffico: 28 contravvenzioni - Oggi il Comune annuncia nuovi provvedimenti
Ricevi gratis le news
11

QUALITA' DELL'ARIA - Ancora dati negativi, sul fronte dell'aria in città.I dati dell'Arpa sul sito dell'agenzia regionale hanno registrato un ulteriore sforamento (il 38° dall'inizio dell'anno) nella centralina di via Montebello, così come nella centralina di Colorno.

NUOVI PROVVEDIMENTI - Oggi, venerdì 17,  alle ore 17.30 nella Sala di Rappresentanza del Municipio, il commissario straordinario del Comune di Parma Mario Ciclosi presenterà le ulteriori misure del piano antismog.

LE MULTE DI OGGI - A seguito del blocco del traffico in vigore oggi, i veicoli controllati sono stati 80 e le sanzioni elevate, relative all’ordinanza antismog, sono state 28

I controlli sono stati effettuati, sia al mattino sia al pomeriggio, nei pressi di ponte Verdi, viale Toscanini, via XXII Luglio, viale Maria Luigia, piazzale Picelli.

 

IL BLOCCO DEL TRAFFICO - Oggi, giovedì 16 febbraio, ci sarà il consueto blocco totale del traffico, dalle 8.30 alle 18.30, all’interno dell’area delimitata dalle seguenti strade e piazze, che manterranno la transitabilità:

Viale Bottego;
Via Garibaldi (Barriera Garibaldi);
Viale Mentana;
Piazzale Vittorio Emanuele II;
Viale San Michele;
Piazza Risorgimento;
Stradone Martiri della Libertà;
Viale Berenini;
Ponte Italia;
Piazzale Marsala;
Viale Caprera;
Piazzale Barbieri;
Viale Vittoria;
Piazzale Santa Croce;
Via Kennedy;
Viale Pasini;
Viale Piacenza;
Ponte Delle Nazioni.

Sarà consentito di usufruire dei parcheggi Toschi e Goito, percorrendo rispettivamente Via IV Novembre, Viale Toschi e Viale Berenini, Via Camillo Rondani e Borgo Salnitrara.
Sono esclusi dalle limitazioni della circolazione della presente ordinanza i seguenti veicoli:

-         autoveicoli alimentati a benzina o ad accensione spontanea (diesel) omologati euro 5;
-         autoveicoli alimentati a benzina o ad accensione spontanea (diesel) omologati euro 4;
-         ciclomotori e motoveicoli euro 2 ed euro 3;
-         autoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida;
-         autoveicoli ad alimentazione a gas metano o GPL;
-         veicoli diesel Euro 3 dotati di filtri antiparticolato al momento dell’immatricolazione del veicolo, dei quali risulti annotazione sulla carta di circolazione ovvero da apposita autocertificazione rilasciata dal concessionario che ha venduto il veicolo;
-         veicoli diesel di tipo M2, M3, N1, N2 o N3 omologati Euro 3 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato con marchio di omologazione e inquadrabili, ai fini dell’inquinamento da massa di particolato, quali Euro 3 o categoria superiore;
-         veicoli diesel che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell’inquinamento da massa di particolato almeno Euro 4;
-         auto condivisa (car sharing);
-         mezzi di emergenza e di soccorso, compreso il soccorso stradale;
-         mezzi per la sicurezza pubblica, della procura, veicoli adibiti a servizi di Stato, veicoli di istituti di Vigilanza;
-         veicoli per trasporto persone immatricolate per trasporto pubblico (Taxi, le auto a noleggio con conducente con auto e/o autobus, autobus di linea, scuolabus, ecc.)
-         veicoli delle testate radiotelevisive e degli organi di stampa;
-         carri funebri, mezzi di appoggio e veicoli al seguito;
-         veicoli di servizio di Enti Pubblici limitatamente ad interventi di emergenza;
-         autoveicoli diretti agli alberghi della città;
-         veicoli di paramedici ed assistenti domiciliari in servizio di assistenza domiciliare con attestazione rilasciata dalla struttura pubblica o privata di appartenenza, veicoli di medici/veterinari in visita domiciliare urgente muniti di contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine, esclusivamente nel tragitto casa-ambulatorio-paziente;
-         veicoli attrezzati per il pronto intervento di impianti pubblici e privati, a servizio delle imprese e della residenza;
-         veicoli:

o       adibiti alla manutenzione di pozzi neri e condotti fognari limitatamente ad interventi di emergenza;
o       adibiti al trasporto di farmaci e prodotti per uso medico (gas terapeutici ecc.);
o       adibiti al trasporto di prodotti deperibili (pane, frutta, ortaggi, carni e pesci, fiori, animali vivi, latticini, sementi, latte, acqua, ecc.);
-         veicoli che trasportano attrezzature e merci per il rifornimento di strutture pubbliche e di assistenza socio-sanitaria, scuole e cantieri;
-         veicoli di lavoratori in servizio presso aziende, o presso Enti Pubblici, o di lavoratori autonomi, in cui l’orario di servizio abbia inizio o fine in periodi non coperti dal trasporto pubblico, limitatamente ai percorsi casa-lavoro. La deroga riguarda, altresì, i lavoratori in pronta reperibilità o disponibilità per chiamate d’urgenza. I lavoratori interessati dovranno essere muniti di certificazione rilasciata dal datore di lavoro o di tessera di riconoscimento dell’attività svolta, attestante la tipologia e/o la articolazione della turnazione o della pronta reperibilità. Qualora si tratti di lavoratori autonomi sarà sufficiente l’autocertificazione. Non sono valide certificazioni o autocertificazioni  per percorsi casa-lavoro inferiori a due chilometri;
-         mezzi ufficialmente adibiti al servizio di portatori di handicap e mezzi privati con a bordo portatori di handicap, in possesso di apposito contrassegno arancione;
-         veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili ed indifferibili per la cura di malattie gravi (o per visite o trattamenti sanitari programmati) in grado di esibire la relativa certificazione medica e attestato di prenotazione della prenotazione sanitaria;
-         veicoli di autoscuole muniti di logo identificativo durante lo svolgimento delle esercitazioni di guida (almeno due persone a bordo);
-         veicoli per il trasporto dei bambini da/per gli asili nido, le scuole materne, le scuole elementari, mezz'ora prima e mezz'ora dopo l'orario di ingresso e di uscita degli alunni (previa esibizione dell'orario scolastico vistato dall'istituto), limitatamente ai mezzi non compresi nel provvedimento di “divieto temporaneo alla circolazione dei veicoli particolarmente inquinanti”;

Alla Polizia Municipale è consentito il rilascio di eventuali deroghe per casi di emergenza.
Al Servizio Mobilità e Ambiente è consentito il rilascio di eventuali deroghe per casi di comprovata necessità.
In caso di inosservanza delle disposizioni del presente provvedimento è prevista la sanzione amministrativa, in misura ridotta, di 155 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Angelo

    17 Febbraio @ 16.54

    In Strada D'Azeglio transitano 850 mezzi pubblici in circa 12 ore ogni giorno, più della metà sono vecchi autobus a gasolio con 25-30 anni di onorato servizio. Ognuno di questi mezzi inquina come 250 autovetture euro 2-3 è come se in questa strada transitassero circa 115000 auto inquinanti in 12 ore.Ma gli autobus a metano su che linee vengono utilizzati? Esiste un divieto nel farli trasitare sull'asse est-ovest? Alla TEP e all'Amministrazione Comunale la risposta.

    Rispondi

  • Giorgio

    17 Febbraio @ 15.47

    Mmmmhhhh che strano arriva l'inverno ed aumenta l'inquinamento, ah ma gia è colpa dei suv e delle 10 auto lasciate in doppia fila.Gia,scemo io a non pensarci.oppure aprendo gli occhi e smettendola di sparare a destra e a manca sui suv (chissà perchè proprio loro,porsche ferrari lamborghini e via dicendo che consumano 5 volte tanto,no quelle non c'entrano) non si comincia a fare con gl'impianti di riscaldamento ciò che si è fatto con le auto? Guardate bene in giro ci sono impianti a gasolio,che inquinano come un migliaio di macchine da soli,oppure obsoleti impianti a metano che son peggio del tubo di scappamento di un cammion diesel anteguerra,ma a questo nessuno bada....

    Rispondi

  • giampy

    17 Febbraio @ 11.34

    Per fortuna che il problema erano le auto vecchie !!! Ora in giro per il centro ci sono solo auto nuove ma il risultato non e' cambiato. Certo , finche' la maggior parte usa l'auto ( con tanto di permesso concesso dal comune ) per farsi vedere davanti al bar per fare colazione o per parcheggiare sotto l'ufficio in centro non c'e' blocco che tenga . Dimenticavo !!! Anche quelle mamme che decantano tanto la salute per i loro figli e poi li portano a scuola con il SUV lasciandolo parcheggiato in doppia fila e acceso perche' " tanto vado via subito " non e' certo di aiuto per abbassare ilPM10. Gia' , ma le regole devono rispettarle solo gli altri .....

    Rispondi

  • pier

    17 Febbraio @ 11.06

    Come al solito si fa demagogia...inquinamento -fuoristrada e discorsi che evidenziano la scarsa conoscenza in materia di motori,si perde tempo con la demagogia e non si risolvono i problemi,tipico di noi italioti.I motori dei tanto odiati suv sono montati anche sulle berline e station wagon,quindi non diciamo stupidate.E' la nostra visone dell'ecologia che è distorta.La nostra civiltà basata sul consumismo che inquina.tutto il resto è solo aria fritta e seghe mentali.

    Rispondi

  • rodolfo

    17 Febbraio @ 10.47

    Che paura! Chissà cosa avrà in mente il Terribile Commissario Ciclosi. Saranno provvedimenti epocali, tipo chiudere al traffico il centro alla domenica...Continuiamo pure così, freghiamocene tutti dell'inquinamento, l'importante è poter parcheggiare il Suv in via Repubblica per fare shopping al sabato pomeriggio e poi andare in montagna a prendere l'aria buona. Siamo la città più inquinata della regione, però abbiamo il Festival Verdi. E poi c'è ancora gente che scrive che le auto non inquinano. E' vero, come è vero che gli asini volano!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La top 7 delle bellezze da cinepanettone: Belen Rodriguez

L'INDISCRETO

La top 7 delle bellezze da cinepanettone

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Il dolore del cuore” di Giovanni Scialpi (Shalpy) si trasforma in un messaggio universale d’amore

MUSICA

“Il dolore del cuore”: ecco il nuovo singolo di Scialpi Video

Lealtrenotizie

Incendio in una casa a Siccomonte: foto

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

REGIONE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: 55 milioni di euro per il Parmense

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

TG PARMA

Urta un ciclista e se ne va: caccia all'auto pirata Video

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

9commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Milan in ritiro fino a data da definirsi

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento