10°

22°

Parma

Il bilancio 2012 della Provincia: 3 milioni in meno, tangenziale di Sorbolo e nuovo Bocchialini fra i progetti

Il bilancio 2012 della Provincia: 3 milioni in meno, tangenziale di Sorbolo e nuovo Bocchialini fra i progetti
Ricevi gratis le news
4

La Provincia di Parma deve fare i conti con un taglio di 3 milioni di euro nel bilancio e con un futuro incerto (sull'esistenza stessa dell'ente Provincia) ma le parole d'ordine sono “sobrietà", "rigore"  e "la volontà di giocare, pur in una fase così incerta, un ruolo attivo”. E’ stato detto questa mattina durante la presentazione del bilancio preventivo 2012 della Provincia.

Il presidente Vincenzo Bernazzoli e l’assessore al Bilancio Roberto Zannoni hanno illustrato i particolari. Nel pomeriggio, la discussione in Consiglio. Ci sono condizioni particolari per le manovre finanziarie - ben quattro quelle che pesano sugli enti locali - e che si traducono con un ulteriore taglio di 3 milioni di euro alle casse provinciali. Ma particolari anche per la trasformazione che attende le Province, nel futuro ente di secondo livello con funzioni di indirizzo politico e coordinamento delle attività territoriali e un Presidente nominato da un Consiglio di non più di 10 membri, eletti dai comuni, grado, con funzioni.  
“Tutto ciò riduce la capacità di intervento delle Province. Noi abbiamo affrontato questo tema non nascondendo la realtà o gonfiando le cifre, ma guardando negli occhi la situazione e agendo con tagli reali sulle spese, quella corrente, il personale. Così in questi anni abbiamo dato un nostro contributo per il risanamento del bilancio dello stato - ha spiegato Bernazzoli -. Poi abbiamo stabilito delle priorità di intervento che sono la viabilità, la scuola e la formazione. Vogliamo continuare a giocare il nostro ruolo per questo abbiamo deciso di adottare l’aumento dell’imposizione sull’rc auto, una scelta dolorosa ma sono risorse che tornano ai cittadini”.
“L’indirizzo è stare sul pezzo - aggiunge Zannoni - e dare tutti i servizi in modo ottimale con  la volontà di fare il proprio dovere fino in fondo. Il ritardo con cui approviamo il bilancio  è determinato da due eventi: il decreto Monti che ci ha tagliato 3 mln di euro e il patto di stabilità che ha ridotto a zero la possibilità di fare mutui. Ciò nonostante abbiamo mantenuto inalterato il piano degli investimenti e sostituite le risorse provenienti da mutui con delle alienazioni. A questo si aggiunge la decisione faticosa di portare l’imposta sull’Rc auto dal 12,50 al 14, un aumento minimo rispetto alle altre Province”.

La presentazione del bilancio è stata anche una occasione per il presidente per ringraziare il personale dell’Ente. “In un momento in cui anche il loro destino è incerto meritano prima di tutto da parte nostra e da parte di tutti i cittadini attenzione e ringraziamento per quello che fanno. Continuano a lavorare e ad assumersi responsabilità all’interno di una struttura organizzativa ridotta negli anni”.
E sulla fase di transizione delle Province Bernazzoli ha sottolineato che “va trovata una soluzione in tempi brevi, una necessità evidenziata dal presidente della Repubblica,perché stiamo vivendo una incertezza a cui va posto rimedio. Per questo sono in corso contatti fra Upi, Anci e Regione in modo che se non ci sono risposte in tempi utili la regione possa muoversi”.

I numeri del bilancio 2012
I volumi di bilancio rispetto al novembre 2011 diminuiscono del 4%  e ammontano complessivamente a 103mln.
Gli effetti delle manovre nazionali sul bilancio dell’ente impongono una riduzione di circa 3 milioni di euro che l’ente affronta con la stessa politica di bilancio attuata in questi anni, basata su una rigorosa individuazione delle priorità e un altrettanto ferreo contenimento della spesa. Solo per citare l’esempio più recente: la riduzione ulteriore del 15% della spesa corrente rispetto al 2011, della spesa per il personale di circa 1 milione di euro, con i dirigenti che passano dai 17 del 2011 ai 10 del 2012 ( dal 1 milione 632 del 2010 a 800mila euro del 2012). In questo modo, e nonostante risorse non adeguate alle necessità, l’Ente di piazza della Pace sarà anche per il 2012 in campo a fianco delle realtà del territorio e dei cittadini, per supportarli nella crisi e creare opportunità.

Gli investimenti
Le risorse previste per gli investimenti sono di 21 milioni e 734 mila. Al settore viabilità viene confermata la parte più consistente pari a 13,1 mln di euro, seguono l’ edilizia scolastica e il sistema educativo ( 4,3 mln ).
Nel piano triennale, per il 2012 si trovano il nuovo polo scolastico agroalimentare (2,6 mln di euro), il 1° lotto della Tangenziale di Sorbolo (5,5 mln di euro), 3,9 mln per la manutenzione straordinaria delle strade. Rientra nel piano anche l’intervento per la cassa di espansione sul Ramazzone a Fontanellato. Nel triennio 2012-14 la Provincia di Parma non stipulerà nuovi mutui. Gli investimenti verranno realizzati con risorse ottenute da alienazioni e provenienti dagli enti sovraordinati o da privati.
I contributi e trasferimenti regionali diminuiscono del 19,59% (3mln e 668mila euro)
 
La spesa corrente
Ammonta a 51mln e 489mila euro (di fatto il 50% del bilancio 2012) ed è concentrata in particolare in 4 settori. Nell’ambito della scuola e formazione professionale (15,3 mln di euro quasi il 30%) il grosso degli interventi previsti sono per la qualificazione dei giovani – in particolare di quelli che hanno abbandonato la scuola –, per formare le persone alla ricerca della prima occupazione o che hanno perso il posto, per migliorare la professionalità di chi già lavora nelle imprese del territorio provinciale, per il lavoro e la professionalità dei lavoratori disabili, per il supporto al sistema scolastico in tutti i suoi gradi (diritto allo studio, potenziamento dell'offerta scolastica, ecc.).
Per quanto riguarda la gestione del territorio (8,5mln il 16,5%) e tutela dell’ambiente (2.6 il 5%), oltre al settore viabilità e manutenzione sono comprese pianificazione e risorse naturali. Nell’ambito dello sviluppo economico (5.8mln l’11,5%) la maggioranza degli interventi riguardano l’agricoltura con i bandi previsti dal Prip destinati a rafforzare complessivamente il sistema delle aziende e le produzioni locali.
Calano le spese per il personale di 1mln di euro (nel 2011 si erano spesi 400mila euro in meno) e diminuiscono anche le uscite per beni e prestazioni di servizi (- 2,6 mln). Il budget per incarichi esterni si abbassa del 15% (136 mila euro) e si rispettano i limiti di spesa per mostre, convegni e pubblicità (-80%), trasferte (-50%), gestione auto (-20%) e formazione del personale (-50%).

Le entrate correnti
Calano anche le entrate correnti (-11,45%) stimate in 57mln di euro. Quelle tributarie, che sono la principale fonte di risorse per la Provincia, coprono il 67% del totale delle entrate. (nel quadriennio il calo è del 9%). E’ stata prevista una maggior entrata di 1,7 mln di euro determinata dall’aumento dell’Rc auto, possibilità stabilita sempre dal decreto sull’autonomia tributaria degli enti locali. Va rilevato che a differenza delle altre Provincie che hanno incrementato l’aliquota per il massimo consentito (3,5%) la Provincia di Parma ha deliberato un aumento del 1,5%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    22 Febbraio @ 23.58

    Una tassazione sull'Rc auto per mantenre i servizi alla persona, la scuole dove mandiamo i nostri bambini, la formazione sul lavoro per aiutare chi perde il lavoro, la manutenzione delle strade? Mi sembra uno scambio equo e auspicabile. Se ogni bilancio fosse fatto così...

    Rispondi

  • Francesca

    22 Febbraio @ 18.52

    Complimenti come sempre al presidente per pragmatismo, serietà e anche decisione nei momenti difficili, indirizzandosi sulle cose essenziali e prioritarie. Caro Gabriele, la montagna la aiutano (e sin troppo!) da 50 anni e visto che la montagna non si lascia aiutare (solo capaci di lamentarsi e piangere), è giusto chiudere il rubinetto.

    Rispondi

  • kgb

    22 Febbraio @ 18.21

    ma quando la finiscono di tassarci ma si diminuissero gli stipedi loro non hanno ancora capito che non ce la facciamo piu?

    Rispondi

  • GABRIELE

    22 Febbraio @ 17.34

    ma la montagna non fà parte della provincia di Parma? di tangenziali siamo pieni, servono solo ad allungare enormemente il percorso, la montagna è abbandonata, sanno solo spendere soldi per riempire buche invece di fare infrastrutture che potrebbero valorizzarla. Fate pietà, spero che Bernazzoli mi legga

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'Oltretorrente continua a scendere in strada: passeggiata e giochi con i gessetti

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Spray al peperoncino a scuola. In cinque al pronto soccorso

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

1commento

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

Smog

Stop ai diesel euro 4 fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

24commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Bari

La Finanza ferma un gommone con 1,5 tonnellate di marijuana

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

SPORT

Moto

MotoGp, Marquez leader nelle libere 1 in Australia

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

SOCIETA'

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto