-3°

Parma

Il bilancio 2012 della Provincia: 3 milioni in meno, tangenziale di Sorbolo e nuovo Bocchialini fra i progetti

Il bilancio 2012 della Provincia: 3 milioni in meno, tangenziale di Sorbolo e nuovo Bocchialini fra i progetti
Ricevi gratis le news
4

La Provincia di Parma deve fare i conti con un taglio di 3 milioni di euro nel bilancio e con un futuro incerto (sull'esistenza stessa dell'ente Provincia) ma le parole d'ordine sono “sobrietà", "rigore"  e "la volontà di giocare, pur in una fase così incerta, un ruolo attivo”. E’ stato detto questa mattina durante la presentazione del bilancio preventivo 2012 della Provincia.

Il presidente Vincenzo Bernazzoli e l’assessore al Bilancio Roberto Zannoni hanno illustrato i particolari. Nel pomeriggio, la discussione in Consiglio. Ci sono condizioni particolari per le manovre finanziarie - ben quattro quelle che pesano sugli enti locali - e che si traducono con un ulteriore taglio di 3 milioni di euro alle casse provinciali. Ma particolari anche per la trasformazione che attende le Province, nel futuro ente di secondo livello con funzioni di indirizzo politico e coordinamento delle attività territoriali e un Presidente nominato da un Consiglio di non più di 10 membri, eletti dai comuni, grado, con funzioni.  
“Tutto ciò riduce la capacità di intervento delle Province. Noi abbiamo affrontato questo tema non nascondendo la realtà o gonfiando le cifre, ma guardando negli occhi la situazione e agendo con tagli reali sulle spese, quella corrente, il personale. Così in questi anni abbiamo dato un nostro contributo per il risanamento del bilancio dello stato - ha spiegato Bernazzoli -. Poi abbiamo stabilito delle priorità di intervento che sono la viabilità, la scuola e la formazione. Vogliamo continuare a giocare il nostro ruolo per questo abbiamo deciso di adottare l’aumento dell’imposizione sull’rc auto, una scelta dolorosa ma sono risorse che tornano ai cittadini”.
“L’indirizzo è stare sul pezzo - aggiunge Zannoni - e dare tutti i servizi in modo ottimale con  la volontà di fare il proprio dovere fino in fondo. Il ritardo con cui approviamo il bilancio  è determinato da due eventi: il decreto Monti che ci ha tagliato 3 mln di euro e il patto di stabilità che ha ridotto a zero la possibilità di fare mutui. Ciò nonostante abbiamo mantenuto inalterato il piano degli investimenti e sostituite le risorse provenienti da mutui con delle alienazioni. A questo si aggiunge la decisione faticosa di portare l’imposta sull’Rc auto dal 12,50 al 14, un aumento minimo rispetto alle altre Province”.

La presentazione del bilancio è stata anche una occasione per il presidente per ringraziare il personale dell’Ente. “In un momento in cui anche il loro destino è incerto meritano prima di tutto da parte nostra e da parte di tutti i cittadini attenzione e ringraziamento per quello che fanno. Continuano a lavorare e ad assumersi responsabilità all’interno di una struttura organizzativa ridotta negli anni”.
E sulla fase di transizione delle Province Bernazzoli ha sottolineato che “va trovata una soluzione in tempi brevi, una necessità evidenziata dal presidente della Repubblica,perché stiamo vivendo una incertezza a cui va posto rimedio. Per questo sono in corso contatti fra Upi, Anci e Regione in modo che se non ci sono risposte in tempi utili la regione possa muoversi”.

I numeri del bilancio 2012
I volumi di bilancio rispetto al novembre 2011 diminuiscono del 4%  e ammontano complessivamente a 103mln.
Gli effetti delle manovre nazionali sul bilancio dell’ente impongono una riduzione di circa 3 milioni di euro che l’ente affronta con la stessa politica di bilancio attuata in questi anni, basata su una rigorosa individuazione delle priorità e un altrettanto ferreo contenimento della spesa. Solo per citare l’esempio più recente: la riduzione ulteriore del 15% della spesa corrente rispetto al 2011, della spesa per il personale di circa 1 milione di euro, con i dirigenti che passano dai 17 del 2011 ai 10 del 2012 ( dal 1 milione 632 del 2010 a 800mila euro del 2012). In questo modo, e nonostante risorse non adeguate alle necessità, l’Ente di piazza della Pace sarà anche per il 2012 in campo a fianco delle realtà del territorio e dei cittadini, per supportarli nella crisi e creare opportunità.

Gli investimenti
Le risorse previste per gli investimenti sono di 21 milioni e 734 mila. Al settore viabilità viene confermata la parte più consistente pari a 13,1 mln di euro, seguono l’ edilizia scolastica e il sistema educativo ( 4,3 mln ).
Nel piano triennale, per il 2012 si trovano il nuovo polo scolastico agroalimentare (2,6 mln di euro), il 1° lotto della Tangenziale di Sorbolo (5,5 mln di euro), 3,9 mln per la manutenzione straordinaria delle strade. Rientra nel piano anche l’intervento per la cassa di espansione sul Ramazzone a Fontanellato. Nel triennio 2012-14 la Provincia di Parma non stipulerà nuovi mutui. Gli investimenti verranno realizzati con risorse ottenute da alienazioni e provenienti dagli enti sovraordinati o da privati.
I contributi e trasferimenti regionali diminuiscono del 19,59% (3mln e 668mila euro)
 
La spesa corrente
Ammonta a 51mln e 489mila euro (di fatto il 50% del bilancio 2012) ed è concentrata in particolare in 4 settori. Nell’ambito della scuola e formazione professionale (15,3 mln di euro quasi il 30%) il grosso degli interventi previsti sono per la qualificazione dei giovani – in particolare di quelli che hanno abbandonato la scuola –, per formare le persone alla ricerca della prima occupazione o che hanno perso il posto, per migliorare la professionalità di chi già lavora nelle imprese del territorio provinciale, per il lavoro e la professionalità dei lavoratori disabili, per il supporto al sistema scolastico in tutti i suoi gradi (diritto allo studio, potenziamento dell'offerta scolastica, ecc.).
Per quanto riguarda la gestione del territorio (8,5mln il 16,5%) e tutela dell’ambiente (2.6 il 5%), oltre al settore viabilità e manutenzione sono comprese pianificazione e risorse naturali. Nell’ambito dello sviluppo economico (5.8mln l’11,5%) la maggioranza degli interventi riguardano l’agricoltura con i bandi previsti dal Prip destinati a rafforzare complessivamente il sistema delle aziende e le produzioni locali.
Calano le spese per il personale di 1mln di euro (nel 2011 si erano spesi 400mila euro in meno) e diminuiscono anche le uscite per beni e prestazioni di servizi (- 2,6 mln). Il budget per incarichi esterni si abbassa del 15% (136 mila euro) e si rispettano i limiti di spesa per mostre, convegni e pubblicità (-80%), trasferte (-50%), gestione auto (-20%) e formazione del personale (-50%).

Le entrate correnti
Calano anche le entrate correnti (-11,45%) stimate in 57mln di euro. Quelle tributarie, che sono la principale fonte di risorse per la Provincia, coprono il 67% del totale delle entrate. (nel quadriennio il calo è del 9%). E’ stata prevista una maggior entrata di 1,7 mln di euro determinata dall’aumento dell’Rc auto, possibilità stabilita sempre dal decreto sull’autonomia tributaria degli enti locali. Va rilevato che a differenza delle altre Provincie che hanno incrementato l’aliquota per il massimo consentito (3,5%) la Provincia di Parma ha deliberato un aumento del 1,5%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    22 Febbraio @ 23.58

    Una tassazione sull'Rc auto per mantenre i servizi alla persona, la scuole dove mandiamo i nostri bambini, la formazione sul lavoro per aiutare chi perde il lavoro, la manutenzione delle strade? Mi sembra uno scambio equo e auspicabile. Se ogni bilancio fosse fatto così...

    Rispondi

  • Francesca

    22 Febbraio @ 18.52

    Complimenti come sempre al presidente per pragmatismo, serietà e anche decisione nei momenti difficili, indirizzandosi sulle cose essenziali e prioritarie. Caro Gabriele, la montagna la aiutano (e sin troppo!) da 50 anni e visto che la montagna non si lascia aiutare (solo capaci di lamentarsi e piangere), è giusto chiudere il rubinetto.

    Rispondi

  • kgb

    22 Febbraio @ 18.21

    ma quando la finiscono di tassarci ma si diminuissero gli stipedi loro non hanno ancora capito che non ce la facciamo piu?

    Rispondi

  • GABRIELE

    22 Febbraio @ 17.34

    ma la montagna non fà parte della provincia di Parma? di tangenziali siamo pieni, servono solo ad allungare enormemente il percorso, la montagna è abbandonata, sanno solo spendere soldi per riempire buche invece di fare infrastrutture che potrebbero valorizzarla. Fate pietà, spero che Bernazzoli mi legga

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Itis Berenini

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

Il giovane aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

7commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento