Parma

Turismo: l'emorragia non si arresta

Turismo: l'emorragia non si arresta
Ricevi gratis le news
17

Chiara Pozzati

Visitatori in fuga, alberghi vuoti e ristoranti silenziosi: sono tempi duri per il turismo nella nostra città. Di buono c’è poco: dopo un 2010 faticoso e difficile da ingranare (meno arrivi, cioè turisti che si fermano almeno una notte, rispetto al 2009, e un lieve ma ancora insufficiente aumento delle presenze, cioè dei pernottamenti), il timore è che il 2011 si chiuda con un sonoro segno meno sul bilancio. L’ennesimo incassato dalla città. 
 
Quel che è certo è che nell’ultimo trimestre dell’anno scorso questo settore ha subìto un crollo rispetto agli anni precedenti. Per ora non è dato sapere il dato preciso: le stime più recenti sono ancora in corso di elaborazione dall'Ufficio statistica della Provincia di Parma.
In compenso, però, è già possibile trarre una prima conclusione: la pesante altalena mensile tra arrivi risicati e presenze «mordi e fuggi» non riguarda solo il nostro territorio.
 
(...) L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lucilla

    25 Febbraio @ 20.46

    Devo aver colpito nel segno se il signor Cirlo1 si è sentito in dovere di rispondermi in questo modo così piccato: beh penso che lo deluderò dicendogli solo due cose, non ho mai mangiato il sushi, ma per questo non lo disprezzo, e ormai non so più quanti anni fa ho mangiato da Cantarelli. Il suo modo di ragionare è proprio quello che ha penalizzato la città e la ristorazione parmigiana o parmense. Stia tranquillo io mangio, in quanto "cucino" non scaldo nel microonde i cibi precotti. La invito per aprire i suoi orizzonti gastronomici a farsi un giro per esempio in Piemonte, o in Lombardia, in Veneto, in Friuli Venezia Giulia, in Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Abruzzo, Puglia, Calabria e Sicilia dove io ho mangiato a volte bene e a volte male, ma questo girare per l'Italia (purtroppo non ancora tutta) mi consente di avere dei parametri e di poter fare confronti per poter esprimere la mia modesta opinione. I buongustai che lei nomina mi pare tra l'altro che abbiano tolto negli ultimi anni alcune stelle e forchette ai ristoranti di città e provincia: lei nomina Cantarelli, ma le rammento che siamo nel 2012 e che Cantarelli ha chiuso ormai da quasi trent'anni.

    Rispondi

  • Tiziano

    25 Febbraio @ 18.38

    Cara la mia Lucilla ti vorrei invitare ad un pranzo "parmigiano o parmense" di quelli come intendo io, e poi vorrei vedere se definiresti il nostro cibo "quattro piatti di cucina... che secondo loro sono il meglio al mondo"! La nostra cucina è la migliore del mondo, ma non lo diciamo noi, lo affermano i buongustai che se ne intendono. Se a te il cibo non garba, o preferisci il sushi giapponese, mi dispiace,... non sai cosa perdi. Ah... il crudo ed il parmigiano,va beh, ovvio, ma non hai mai sentito parlare di Culatello, di Anolini, di Tortelli, di Bolliti misti, di "picaja", di bomba di riso, di Rosa di Parma, di Savarin come lo faceva l'immortale Mirella Cantarelli... e potrei continuare. Altro che provincialità... questa è la cultura del cibo! E stai sicura che dopo questo ben di Dio il turista va a vedere anche le opere d'arte... ne sono certo!

    Rispondi

  • Gnoll

    25 Febbraio @ 18.32

    Il cibo migliore a parma???? ma per favore..si vede non sei mai stato ne in toscana ne al sud italia in generale..senza contare che al sud, mangi con meno di 40 euro, nel senso che non ci arrivi a spenderli, che già con 25 sei sazio da non riuscire nemmeno a respirare. Tanta presunzione nel dire cosa c'è da vedere a parma, quando mi sembra chiaro che qualcuno non è uscito nemmeno dalle mura della città. E puntualizzo che la mia era una semplice domanda, perchè mi farebbe piacere passare una giornata ad ammirare qualcosa...ma vorrà dire andrò a bologna, senza nulla togliere a quel poco citato.

    Rispondi

  • lucilla

    25 Febbraio @ 18.20

    Parma ha delle magnifiche perle da mostrare in fatto di arte, ma il problema è che i parmigiani sono convinti che si venga a Parma per quei quattro piatti di cucina che secondo loro sono il meglio al mondo dimostrando la loro presuntuosa ignoranza e la loro nota provincialità: attenzione non mi riferisco ai prodotti di eccellenza come il crudo di parma o il parmigiano reggiano, quelli sì sono da mostrare e far conoscere. Se si riuscisse a coniugare le bellezze artistiche notevoli con il resto allora sì che il turista verrebbe e ritornerebbe, in caso contrario no.

    Rispondi

  • lucilla

    25 Febbraio @ 18.16

    Parma ha delle magnifiche perle da mostrare in fatto di arte, ma il problema è che i parmigiani sono convinti che si venga a Parma per quei quattro piatti di cucina che secondo loro sono il meglio al mondo dimostrando la loro presuntuosa ignoranza e la loro nota provincialità: attenzione non mi riferisco ai prodotti di eccellenza come il crudo di parma o il parmigiano reggiano, quelli sì sono da mostrare e far conoscere. Se si riuscisse a coniugare le bellezze artistiche notevoli con il resto allora sì che il turista verrebbe e ritornerebbe, in caso contrario no.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

Aveva 41 anni

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale domani alle 14,30

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260