22°

Parma

No-Tav: leader cade folgorato da traliccio. Presidi in tutta Italia: anche a Parma

No-Tav: leader cade folgorato da traliccio. Presidi in tutta Italia: anche a Parma
Ricevi gratis le news
15

(Ansa) - E' in coma farmacologico Luca Abbà, uno dei leader della protesta No-Tav, caduto da un traliccio in Val Susa. Era salito per manifestare contro l’ampliamento del cantiere, folgorato da una scossa è precipitato. 'Sta salendo un rocciatore, mi attrezzo per difendermì ha detto alla radio prima di cadere. La procura di Torino ha aperto un’inchiesta. Occupata l’autostrada A32, le statali 24 e 25. No Tav convocano presidi in varie città. Prc indice una mobilitazione davanti a palazzo Chigi e alle prefetture.

PRESIDIO DALLE  OGGI ALLE 18 SOTTO LA PREFETTURA, IN VIA REPUBBLICA. 

Comunicato stampa                  

Oggi manifestiamo anche a Parma contro l'intervento delle forze del disordine, che dopo aver militarizzato la Val di Susa per mesi, stanno ora cercando con la forza di allargare l'area del cantiere e respingere i manifestanti che stanno contestando i lavori. Si tratta di un'opera inutile, voluta dai grandi costruttori, l'ennesima opera inutile che dovremo pagare per far realizzare i profitti ai soliti noti. La Valle, come ha dimostrato la manifestazione di Sabato cui hanno partecipato oltre 80 mila persone, non vuole quest'opera, e la solidarietà che da tutta Italia è arrivata a questa lotta, fa capire come la lotta No Tav non riguarda solo chi abita in Val di Susa ma riguarda tutti. La Torino Lione rappresenta bene il dominio economico che ci ha portati al disastro. Opere inutili e costose che vanno ad arricchire solo i costruttori, in cui la mafia trova grandi opportunità di riciclaggio, che deturpano in modo permanente i territori sia dal punto di vista ambientale che sociale. Eppure queste infrastrutture vengono presentate come indispensabili per lo “sviluppo” e chi si oppone è criminalizzato e ridotto al silenzio con le buone, tramite l'oscuramento mediatico, o con le cattive, con l'intervento di polizia e carabinieri. Stamattina Luca è stato inseguito su un traliccio, è caduto e ora è in gravi condizioni all'ospedale. Mentre i criminali veri, come Pietro Lunardi, l'ex ministro parmigiano che ha scavato le gallerie della Tav in Toscana e che ha cambiato una legge ambientale per evitare di essere processato per smaltimento abusivo di inerti da scavo, non solo sono indisturbati, ma continuano a lucrare su questa situazione, chi si mette in gioco per difendere il proprio territorio dagli appetiti speculativi di costruttori in odore di mafia, viene criminalizzato e rischia di morire per lo zelo di uno stato che usa la mano pesante solo coi deboli. Per questo anche a Parma manifestiamo in difesa della lotta NoTav, perchè la loro lotta è la nostra lotta, se resiste la Val di Susa, anche il resto d'Italia avrà una speranza concreta in più di salvarsi dalla catastrofe neoliberista.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniele Tanzi

    28 Febbraio @ 11.58

    Nel nostro Paese, non si possono costruire strade, ferrovie, ponti, termovalorizzatori, rigassificatori, centrali termiche e quanto altro. Nel frattempo, stiamo scivolando dall'Europa verso l'Africa.

    Rispondi

  • alessandro

    28 Febbraio @ 11.47

    Complimenti a tutti quelli che danno del pirla a quest'uomo....Voi cosa fareste se vi espropriassero la terra dove vivete e lavorate (trattasi di un agricoltore) per costruire un opera più volte dimostrata inutile e faraonica e che distrugge o renderebbe difficilmente abitabile la valle dove siete nati e cresciuti? Lui ha minacciato che si sarebbe appeso ai cavi se fossero saliti per farlo scendere, e ha avuto il coraggio di farlo, forse perché sa che se fosse sceso gli avrebbero tolto la terra, la casa, la dignità. Non so se definirlo eroe, ma sicuramente ha più coraggio di tutti voi messi assieme.

    Rispondi

  • new boy 1973

    28 Febbraio @ 11.10

    MANIFESTAZIONE CONTRO LE FORZE DELL'ORDINE???? MA STIAMO SCHERZANDO??? QUESTI SONO I SOLITI FANCAZZISTI AI QUALI NON VA MAI BENE NIENTE. SE PER IL BENE DEL PAESE SI E' DECISO DI FARE QUESTA OPERA BISOGNA ACCETTARLA E BASTA.... ADESSO NON SARA' MICA COLPA DELLA POLIZIA SE QUESTO SI E' ARRAMPICATO SU UN TRALICCIO DELL'ALTA TENSIONE?!....TRATTASI DI PIRLA PATENTATO.....

    Rispondi

  • Geronimo

    28 Febbraio @ 10.43

    Roberto, questo è un agricoltore e non so se quella fosse la sua terra che gli devono ancora espropriare o terra di altri anche se è brutto da dire ma poteva evitare di salire fino li. Comunque volevo smentire le tue affermazioni perché quest’opera è completamente inutile e i benefici sono enormemente inferiori ai danni prodotti. Iniziamo dai benefici, risparmi di tempo sulla tratta Torino – Lione? Ok ma quanto tempo si risparmia? Meno di 10 minuti su un tempo di qualche ora, ti sebra un gran beneficio? Opportunità di lavoro? Ok ma per quanto tempo? 10 anni e poi nulla con anzi disoccupazione immediata per chi, come il signore caduto dal traliccio, con quella terra ci vive e non avrà più terra da lavorare. Finiti i benefici passiamo ai problemi, terra inquinata da polveri cancerogene estratte nelle gallerie, prodotti agricoli che non verranno venduti perché contaminati, 10 anni con centinaia di camion al giorno in giro per le valli, aumento delle morti di tumore, disoccupazione locale perché i lavoratori di quelle aziende sono in prevalenza del sud ed extracomunitari. Penso che prima di fare opere costose e inutili bisognerebbe mettere in ordine l’esistente, abbiamo una buona linea ferroviaria ma convogli sia merci che passeggeri da terzo mondo e sempre più cari, non abbiamo bisogno di altre linee (calcola che l’asse nord – sud ad esempio è raddoppiato negli ultimi anni con l’alta velocità ma il numero di treni diminuito sensibilmente) ma di un sistema efficiente.

    Rispondi

  • ROBERTO

    28 Febbraio @ 08.19

    Mi piacerebbe sapere cosa fa di mestiere questo signore che si arrampica sui tralicci.... io lavoro e, onestamente, non ho il tempo per andare a fare del casino in giro..... se poi per ogni grande opera che si deve fare ci vuole il consenso di ogni frazione, comune, comunità, vallata e cc ecc.. saremmo ancora all'età della pietra o al tardo medioevo..... questa opera è una grande opportunità di lavoro per migliaia di persone, un mezzo per agevolare il traffico di merci e persone riducendo i relativi costi a vantaggio delle nostre imprese.... pertanto,nessun rammarico o dispiacere provo per quelli che salgono sui tralicci e non ci vanno su per lavorare, ma solo per fare del casino...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

4commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

CATALOGNA

200mila manifestanti in piazza a Barcellona

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»