-3°

Parma

GCR: "Inceneritore, serve una nuova autorizzazione"

Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa

A luglio 2011 abbiamo segnalato una serie di modifiche, a nostro parere significative, apportate al progetto dell'inceneritore, successive alla stessa approvazione del progetto da parte della Provincia e della Conferenza dei Servizi.

Il progetto, lo ricordiamo, ha coinvolto molti enti, Provincia e Comune di Parma, i comuni di Sorbolo, Mezzani, Torrile e Colorno, la regione Emilia-Romagna, i vigili del fuoco, l’ARPA, l’ASL, il Consorzio della Bonifica, l’ATO, i Beni Culturali,, I Beni Archeologici, i Beni Architettonici, etc.

In tutto ben 18 figure istituzionali, che avevano messo la loro firma su un progetto che non andava più toccato, se non per minime modifiche che non ne mutassero il quadro complessivo approvato.

Avevamo segnalato in particolare due importanti modifiche che, a nostro avviso, non potevano essere definite “minime”.

La prima riguardava i filtri

Il sistema di filtraggio dei fumi era composto, nel progetto definitivo, da 2 stadi separati: un elettrofiltro a cui seguiva un filtro a manica.

Nella variante apportata invece l’elettrofiltro è stato sostituito da un ulteriore filtro a manica.

Pare evidente che variando la tipologia di impianto sarà modificata anche la composizione e la quantità dei fumi emessi dall’inceneritore. Non ci è però dato sapere dai progettisti quale sarà il bilancio emissivo con questa nuova configurazione, non essendo così in grado di valutare le performance del nuovo assetto e il relativo impatto ambientale.

La seconda modifica interessa il sistema dei fanghi.

I fanghi da depurazione erano nel progetto originale immessi in camera di combustione solo dopo aver subito una fase di essiccazione che portava l'umidità al 25%.

Nella variante i progettisti, adducendo ragioni improbabili di arresti dell’impianto di essiccazione, hanno creato un by-pass che permette di pompare i fanghi, anche non essiccati, direttamente nella fornace, abbassando così notevolmente il rendimento dell’impianto e aumentando di conseguenza il rischio ambientale.

Un anno fa il nostro appello cadde nel vuoto e nessuno rispose alle domande poste, come invece dovrebbe accadere in una città normale quando cittadini che hanno fame di informazioni su un impianto ritenuto pericoloso dalla legge italiana chiedono chiarezza.

Confortati da suggerimenti di esperti in materia abbiamo capito che l’ente che può dare queste risposte è uno ed è certo e corrisponde alla Provincia di Parma.

E’ partita ieri dunque la richiesta ufficiale tramite posta elettronica certificata indirizzata all’assessore all’ambiente Giancarlo Castellani e per conoscenza al presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli ed al prof. Luciano Morselli, rappresentante della Provincia nella Commissione Tecnico Amministrativa del Progetto PaiP.

Le risposte possibili sono solo due:

La prima è SI, si tratta di modifiche sostanziali, ed allora occorre riconvocare la Conferenza dei Servizi per emettere una nuova Autorizzazione Integrata Ambientale

La seconda è NO, non sono modifiche sostanziali ed allora dovete spiegarci perché, ad esempio, è stato cambiato un sistema filtrante che è costato oltre 12 milioni di euro.

Attendiamo, come sempre, fiduciosi.

Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma - GCR

 


Parma, 17 marzo 2012

Sono passati 656 giorni dalla richiesta a Iren del Piano Economico Finanziario

Mancherebbero 50 giorni all'accensione del forno, se ancora lo si farà

Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di  Parma - GCR
Via Zaniboni 1 - 43126 Parma - Italia
www.gestionecorrettarifiuti.it
gestionecorrettarifiuti@gmail.com

posta certificata: gestionecorrettarifiuti@pec.it
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

carabinieri sera

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Evasione di tasse in Olanda: l'Unione europea apre un'indagine su Ikea

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento