Parma

Buzzi: "Evitare che il "Verdi" finisca nella serie B degli aeroporti"

Buzzi: "Evitare che il "Verdi" finisca nella serie B degli aeroporti"
Ricevi gratis le news
21

"Fino ad oggi l’appello lanciato dal presidente del “Verdi” Dalla Rosa Prati per salvare l’aeroporto di Parma è rimasta lettera morta e nessuno fra i soci, pubblici e privati, ha voluto raccogliere la sua sollecitazione". Parte da qui il candidato sindaco del Pdl Paolo Buzzi per parlare del futuro dello scalo parmigiano.

«Alla domanda se Parma possa rinunciare ad avere un suo aeroporto rispondiamo: no! - commenta Buzzi - Nei giorni scorsi il presidente di Sogeap ha lanciato un accorato appello ai soci perché contribuissero concretamente a definire gli obiettivi da assegnare a questa infrastruttura: fino ad oggi, però, pare che tutti stiano facendo orecchie da mercante. Evidentemente non tutti a Parma hanno a cuore il futuro del Verdi».

«Oggi, poi, che l’aeroporto di Parma potrebbe essere declassato ad “aeroporto complementare” – come previsto da uno studio commissionato da ENAC nel 2010, nel quale il Verdi rischia la “serie B” insieme ad altri 24 scali nazionali – risulta più che mai necessario unire le forze per affrontare definitivamente i problemi dello nostro scalo, continuando ad investire sul suo rafforzamento come hanno fatto le precedenti amministrazioni di centrodestra che per l’aeroporto di Parma hanno stanziato ripetutamente negli anni ingenti risorse pubbliche».

«Occorre portare a termine gli investimenti previsti – implementazione dei parcheggi per le auto dei passeggeri, nuove piazzole di sosta per gli aeromobili e sistemazione e messa in sicurezza della pista – oltre a prevedere un adeguato piano di marketing che “doti” il Verdi dei necessari strumenti di attrattività per far fronte alla competizione sempre più intensa che domina questo settore».

«Una città come Parma, che ha la legittima ambizione di essere punto di riferimento internazionale soprattutto dopo l’insediamento di EFSA, non può permettersi di rinunciare a questa importante infrastruttura».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • TheHunter

    26 Marzo @ 14.11

    Bravo Buzzi! Continua con argomenti così e vedrai che a 20-30 voti ci arrivi! Ma d\'altronde e la tua fama che conta!

    Rispondi

  • Luca S

    26 Marzo @ 13.45

    Se andasse nella B degli aeroporti sarebbe una promozione! ma tutti quelli che decantano le lodi del Verdi, hanno provato a prenotare un semplice Parma Roma? io ci ho rinunciato, e vado a Bergamo Orio al Serio. Meno grandeur e più pragmatismo: il Verdi non ha senso.

    Rispondi

  • cat gnisà n'...

    26 Marzo @ 11.39

    solo che dimenticano sempre che aeroporto non è solo la linea...dovrebbe esserci anche avgas e un atteggiamento più ag friendly

    Rispondi

  • Geronimo

    26 Marzo @ 11.18

    Luca, grazie per le informazioni Ryanair con la quale i vertici dell’aeroporto dovrebbero collaborare di più se vogliono tenere in vita lo scalo. Infatti come giustamente dicono tutti meglio andare a Bologna, Milano, Orio al serio o Verona per i voli perché anche aggiungendo magari una settimana di parcheggio a pagamento o il costo del viaggio in treno risparmi comunque rispetto al volo dal verdi. Parma se vuole vivere deve puntare sui low - cost appunto perché schiacciata da altri aeroporti più grandi, il low cost invece attirerebbe persone dai paesi limitrofi visto che per uno dela bassa lombardia è sempre più comodo a Parma che a Orio, oppure uno di Piacenza ma anche Reggio o Modena può scegliere la tariffa più conveniente tra Parma e Milano o Bologna. L’aeroporto da chiudere sarebbe quello di Forlì perché vicino sia a Bologna che a Rimini. Luca devo però contraddirti sul volere della collaborazione perché la chiusura dei voli di linea la voleva Vignali e non altri.

    Rispondi

  • Maurizio

    26 Marzo @ 10.38

    @Luca: E ci credo che Air Vallee abbia soppresso il volo. Con windjet, nei periodi di maggior affollamento pagavi 100 euro a tratta; air valeè nei periodi morti pretendeva qualcosa come 150 euro a tratta. Senza contare che tre volte l'anno i saldi wind jet permettevano di comprare i biglietti anche a 52 euro andata ritorno (comprensivo di bagaglio da 20 Kg). Auguri al Verdi e al suo personale!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS