Parma

Il procuratore Laguardia: "Nei reati finanziari la prescrizione fa sprecare tempo e denaro"

Il procuratore Laguardia: "Nei reati finanziari la prescrizione fa sprecare tempo e denaro"
Ricevi gratis le news
11

In una lettera aperta, il procuratore capo Gerardo Laguardia analizza le conseguenze dei termini di prescrizione nel campo dei reati finanziari. Lo spunto è una dichiarazione infedele al fisco di cui Calisto Tanzi, in qualità di legale rappresentante della Parmalat, è accusato per l'anno 2002. Il reato è prescritto. Laguardia fa notare che la prescrizione danneggia il funzionamento della giustizia.

Ecco la lettera del procuratore Laguardia, intitolata "Le conseguenze sul piano economico della prescrizione dei reati":


Prendendo lo spunto da una notizia di reato recentemente inoltrata al mio ufficio dall’Agenzia delle Entrate di Bologna nei confronti di Tanzi Calisto quale legale rappresentante della Parmalat, per violazione dell’art.4 D.Lgs. 74/2000 (dichiarazione infedele per l’anno di imposta 2002), ormai prescritta, voglio evidenziare, in un momento in cui i temi economici sono al centro dell’attenzione, un aspetto, economico, della legge c.d. ex Cirielli che ha abbreviato i termini di prescrizione dei reati (l’esempio più clamoroso è quello che riguarda la corruzione con la prescrizione ridotta da 15 a 7 anni e sei mesi, così come per la maggior parte dei reati).

La prescrizione si calcola dalla data del commesso reato per cui se un reato viene scoperto ad esempio dopo tre anni, ne rimangono solo quattro e mezzo per arrivare ad una sentenza definitiva (Tribunale Appello e Cassazione)

Il fenomeno della prescrizione è particolarmente diffuso per quanto riguarda i reati finanziari, tipo l’omessa o infedele dichiarazione dei redditi.

Le Agenzie delle Entrate, salvo rari casi, esaminano le dichiarazioni dei redditi nell’imminenza del termine utile per effettuare a pena di decadenza, l’accertamento ai fini fiscali (cinque anni) e solo da quel momento, se ravvisano una violazione che sia, per la sua gravità, punita anche penalmente, informano l’Autorità Giudiziaria, alla quale restano sì e no un paio d’anni per definire il processo.

Risultato: prescrizione inevitabile!

Quali sono le conseguenze sul piano economico per lo Stato?

La prima è un inutile dispendio di energie lavorative degli uffici giudiziari e delle stesse Agenzie  con uno spreco di tonnellate di carta.

La seconda è il mancato introito di denaro derivante dalla condanna al pagamento delle spese processuali che consegue per legge alla sentenza di condanna.

Spese che per certe tipologie di reato, quali ad esempio la corruzione o l’abuso d’ufficio, sono spesso più rilevanti rispetto ai comuni reati perché richiedono l’espletamento di consulenze o perizie, per le quali la liquidazione degli onorari rimane, con la prescrizione, a carico del bilancio del Ministero di Giustizia.

Gerardo Laguardia

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • monica

    02 Aprile @ 22.35

    ciao Daniele, sono felice che ci sia ancora qualche individuo con la coscienza, in italia; ho presentato un ricorso spontaneo a favore del Cavalier Tanzi, vittima di vari crimini interpretabili anche come violazioni del diritto internazionale di pace. Per adesso è un ricorso civile. Sono certa che l'opinione pubblica, in uno stato in cui il sistema giuridico è più arretrato di quello di alcuni stati africani, non voglia ne crociate ne barbarie

    Rispondi

  • Ippotommaso

    27 Marzo @ 18.01

    Evidentemente burdlazz in Germania ci vive ma non la conosce per niente. In Germania esiste una durata massima della prescrizione. I termini 30, 20, 10, 5 e 3 anni ('quattro' è una media calcolata da burdlazz?) sono collegati alla gravità dei reati e decorrono da quando il fatto è stato commesso o da quando viene scoperto. ---<b>Ma anche qui, ogni volta che vengono interrotti, ricominciano da capo.</b>--- Il reato però si prescrive decorso un periodo di tempo pari al doppio del termine ordinario: 16 anni, ad esempio, per un reato punito con 8 anni di carcere.

    Rispondi

  • Geronimo

    27 Marzo @ 17.16

    Voi che tanto pontificate sulla sospensione della pena certamente saprete perchè questa viene fatta, potrestec spiegarcelo per favore?

    Rispondi

  • Geronimo

    27 Marzo @ 14.29

    burdlazz ti faccio una domanda, in Germania si può consentire lo stop del processo mandando certificati medici che poi non vengono verificati? Chiunque si occupa di giustizia sa che i certificati medici che bloccano i processi sono all'ordine del giorno come gli impedimenti degli avvocati a presenziare in udienza. Ci sono poi i 3 gradi di giudizio che secondo me sono uno strumento utile ma gli avvocati difensori dei condannati per fare ricorso che giorno aspettano secondo voi? naturalmente l'ultimo giorno utile e sono 3 mesi che se ne vanno, ad ogni processo. Voi cittadini comuni credete a brunetta dove secndo lui in tribunale si lavora soltanto due ore la mattina.... Io ho lavorato nel settore, si lavora anche di notte, ci sono stati processi celebrati anche a Natale per evitare la prescizione

    Rispondi

  • claudio

    27 Marzo @ 12.56

    Ma il sig.LAGUARDIA, vuole avere i cittadini sotto botta sempre ? Perchè non pensa a fare i processi, invitando i suoi colleghi a guadagnarsi i cospicui stipendi, al riparo dai tagli del governo Monti ed altro. Guardiamo tanto all'estero, ma se li un magistrato fa scadere i termini, esiste l'azione disciplinare e risarcitoria. La smettesse di pontificare !!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS