12°

23°

Parma

Scuole elementari, genitori preoccupati: "Aumentano i bambini, a rischio il tempo pieno"

Scuole elementari, genitori preoccupati: "Aumentano i bambini, a rischio il tempo pieno"
Ricevi gratis le news
18

I genitori degli alunni dell’istituto comprensivo “Albertelli - Newton” e della direzione didattica “Fratelli Bandiera” manifestano, attraverso una lettera ai media, «la propria profonda preoccupazione per l’eventualità che non vengano accolte tutte le  richieste di tempo pieno relative alle classi prime della scuola primaria dell’obbligo per l’a.s. 2012/2013». 
«L'incremento delle iscrizioni a livello cittadino (ca. 380 bambini) e il forte aumento delle richieste di tempo pieno - scrivono i genitori - renderebbero necessaria la creazione, nel solo comune di Parma,  di 11 classi in più rispetto allo scorso anno. I vincoli di bilancio e la legge di riforma 169/2008, che penalizza il tempo pieno (40 ore) a favore del modello delle 24/27 ore, escludono di fatto tale possibilità. Trattandosi di iscrizioni alla scuola dell’obbligo, si ritiene che il diritto a tale scelta debba essere salvaguardato senza riserve.
Per sollecitare un’adeguata assegnazione di organico a tutti gli Istituti Comprensivi della Città è stato inviato un documento alle autorità competenti a livello provinciale, regionale e nazionale sottoscritto da genitori degli scriventi istituti e dai genitori eletti nei Consigli d’Istituto dell’I.C. “Pezzani – Puccini” e dell’I.C. “Sanvitale – Fra Salimbene”
Il documento richiama le ragioni culturali a difesa di un modello organizzativo e didattico (quello delle 40 ore) che ha prodotto ottimi  risultati in termini di apprendimento, benessere e integrazione scolastica.
La raccolta di firme, avviata a livello cittadino, intende sollecitare un forte movimento di opinione pubblica a sostegno della qualità dell'offerta formativa statale e della necessità inderogabile di procedere a:

1. congrua assegnazione di classi a tempo pieno a copertura delle domande presentate
2. attribuzione di personale di sostegno commisurata alle effettive necessità degli alunni diversamente abili
3. formazione di classi nelle quali il numero complessivo di alunni non superi i limiti imposti dalla legge, in modo tale che sia consentito  accoglierli e  seguirli adeguatamente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    13 Aprile @ 08.04

    Gigi, spiegami che pertinenza ha il tuo commento su una bambina nuova con il discorso su scuole, asili, case, ospedali gratis agli extracomunitari, se rispondi sei pregato di farlo nel merito non deviando il discorso

    Rispondi

  • pier luigi

    12 Aprile @ 19.32

    ecco il 'maurizio', grande! ma glivoglio raccontare una cosa: questa mattina mia nipote si è ritrovata con una bambina nuova nella sua classe. 12 di aprile oltre metà dell'anno scolastico trascorso e viene inserita una povera bambina che non parla italiano e nemmeno inglese! Per non parlare degli altri gia inseriti chi da inizio d'anno e dopo un mese di scuola! Tenga conto che la maestra ha dovuto superare le difficoltà create dall'arrivo di tanti 'stranieri' e non dalla ministra Gelmini! Non parliamo poi dei libri che ogni anno cambiano e per quanti sforzi fatti rimangono sempre tanti, anzi aumentano!

    Rispondi

  • Matteo

    12 Aprile @ 16.37

    Mi chiedo dove vive certa gente e che cosa apre la bocca a fare chi non ha la minima idea di cosa sta dicendo...ad esempio NOCCIOLA che in 3 righe e mezzo di commento è riuscito/a a toglierci ogni dubbio su quale sia la sua conoscenza di questo argomento. Magari ogni tanto sarebbe meglio stare zitti per evitare di dire delle castronerie del genere. Nocciola mo in do vivot??

    Rispondi

  • Paolo Reggiani

    12 Aprile @ 12.12

    Evidentemente in Italia c'è un Mago Merlino che amministra la cosa pubblica, nella fattispecie la scuola oggetto della notizia di oggi. Infatti si parla di problemi che ci sono nella scuola subentrati negli ultimi tempi: aule mancanti, insegnanti pochi, mal pagati, servizi che "saltano", ecc. E, more solito, ci si accapiglia tra chi è stato beneficiario di queste novità: i genitori e gli insegnanti, gli uni contro gli altri armati. Un tempo si diceva che fanno come i polli di Renzo (ah, la vecchia scuola che insegnava qualcosa!), mentre il buon Azzeccagarbugli ed amicone Rodrigo che se la ridevano del povero fessacchiotto di Renzo e del suo matrimonio andato all'aria. Qualcuno mi sta sussurrando che non è stato Mago Merlino a fare tutto questo bailamme! Ma chi è stato allora? Forse qualcuno che abbiamo eletto noi tutti e che è andato (o andata) in un certo ministero, che ha cambiato le cose, ha ridotto qua e là, se ne è infischiato (o infischiata) dei problemi che sarebbero sopravvenuti, ecc, ecc. ecc. Ma questo vuol dire che la colpa è nostra di questi problemi, stiamo litigando contro noi stessi. E, guarda caso, a leggere i sondaggi (per quel che valgono) si rivoterebbero le stesse figure che hanno fatto queste belle cose: un po' di per cento in meno a questo che va a quello (il quale a suo tempo ha fatto altrettante corbellerie). Non è, per caso, che stiamo tutti piangendo sul latte che abbiamo versato -proprio noi- in terra e forse lo riverseremo ancora?

    Rispondi

  • Geronimo

    12 Aprile @ 11.59

    Luca non sono razzista io, è un dato di fatto che tu scrivi dati fasulli io no, le scuole non sono gratis in automatico, in genere un extracomunitario che lavora guadagna come un suo parigrado italiano quindi le agevolazioni le hanno sia l'uno che l'altro, gli ospedali no sono gratis quando le diagnosi non sono gravi, le case gratis non ci sono per nessuno poi se andiamo a vedere le graduatorie non è vero che sono assegnate solo agli stranieri, la percentuale di assegnazione è in linea con la loro presenza sul territorio, non è vero che non pagano tasse perché se sono in regola e sono dipendenti le pagano alla fonte come tutti, ripetimi e dammi riferimenti dove andare a verificare su una sola cosa vera del tuo commento precedente naturalmente sulle rimesse all’estero. Le risorse drenate sul nostro territorio sono le aziende che si trasferiscono all’estero, arricchisci i paesi esteri, magari ben sapendo che sfruttano i lavoratori (guarda i vestiti che hai addosso da dove vengono, poi pensa a come vengono costruiti, hai qualcosa di pelle addosso? Bene, probabilmente sei complice di sfruttamento in India o Brasile, per non parlare dell’assemblaggio in altri paesi), lavoro tolto a noi residenti sul suolo italiano e minore capacità di far girare l’economia per il fatto di aver meno disponibilità economica, però su questo non si dice nulla. Poi se la finanza fa la lotta all’evasione si grida allo scandalo, si dice di andare a vedere i ladri, poi se si verifica un furto e si assiste ad esso si fa scena muta

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel