11°

17°

Parma

Picchiava e insultava la moglie: condannato marocchino. Ma lui ora vive all'estero

Picchiava e insultava la moglie: condannato marocchino. Ma lui ora vive all'estero
Ricevi gratis le news
24

Picchiava e insultava la moglie, arrivata dal Marocco poco prima di partorire. Quando il bimbo è nato, i soprusi sono continuati. Fino a quando la donna ha denunciato il marito, un marocchino che oggi è stato condannato a 10 mesi dai giudici parmigiani. L'uomo però non andrà in carcere perché nel 2009 è tornato in Marocco, lasciando la moglie e il figlio a Parma. Altri dettagli sono nel servizio del TgParma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola

    12 Aprile @ 16.54

    @LARA: visto il tuo commento e il tuo grido di aiuto, confidiamo che la redazione della gazzetta di parma possa con i loro mezzi e conoscenze all'interno delle forze dell'ordine, fare chiarezza su una situazione insostenibile, sia per te, che per la tua amica. visto che i servizi sociali non vogliono fare nulla, speriamo in qualche anima pia, che ha a disposizione i mezzi e gli strumenti per darti una mano.

    Rispondi

  • traveller73pr

    12 Aprile @ 16.50

    ...a me spaventano i commenti puntuali di chi - di fronte al continuo ripetersi di fatti come questo - si presenta qui solo per gridare al razzismo, al fascismo, al nazismo, spessissimo senza nemmeno una parola per le vittime.....e sapete perchè mi spaventano? ..perchè sarà proprio anche grazie a loro se un indomani quel fascismo e quel razzismo torneranno belli istituzionalizzati e democraticamente eletti, frutto di una maggiornza silenziosa esaperata da questo "multiculturalismo" malgestito e fallimentare.

    Rispondi

  • Maurizio

    12 Aprile @ 16.38

    Lara non ho motivo per dubitare di quello che scrivi anzi per quanto riguarda i servizi sociali ti devo purtroppo dar ragione, io per fortuna non ho mai avuto bisogno di loro ma amici purtroppo si e purtroppo le cose si tirano per le lunghe visto che a parte una minoranza di assistenti sociali assunta a tempo indeterminato gli altri sono con contratti a termine quindi se io termino il lavoro sono disoccupato, meglio non decidere, tirare per le lunghe i casi da esaminare, tanto chissenefrega, non sono mica loro a pagare gli avvocati per le cause e poi tanto se un benestante (caso successo ad un mio amico, autore per attirare l’attenzione di varie proteste in prefettura e intervistato da tv parma) diventa povero pagano tutti gli italiani visto che l’avvocato viene pagato dallo stato. Comunque lasciando perdere il mio sfogo, se nessuno fa nulla e nessuno può far nulla non possiamo lamentarci e magari accusare le forze dell’ordine per il mancato intervento, forze dell’ordine ricordiamoci che prendono poco economicamente rispetto al rischio, pensate poi a come si posso sentire quando arrestano uno e dopo pochi giorni se lo ritrovano libero per strada.

    Rispondi

  • katiatorri

    12 Aprile @ 16.21

    purtroppo questo è solo l'ennesimo caso di violenza sulle donne e purtroppo la violenza domestica come lo stalking sono ancora crimini molto,troppo sottovalutati che possono però giungere all'omicidio. Lara ha ragione,uno dei punti deboli delle varie leggi è propro la necessità della querela di parte quando si sa benissimo che spesso la parte interessata,la vittima non ha la forza di querelare o per paura o perchè totalmente assoggettata all'aguzzino. forse sarebbe il caso di raccogliere le varie segnalazioni e poter intervenire per lo meno per monitorare i vari casi prima che accada l'irreparabile. non di meno,purtroppo,c'è ancora una grande battaglia culturale da vincere ossia quella per la dignità femminile,la donna è vista,e praticamete in tutte le culture,come un contenitore per figli o oggetto ad uso e consumo degli uomini,vera parte rilevante della società,questo,di per se è già un attaggemento violento che si può cambiare solo con un'educazione diversa

    Rispondi

  • Matteo

    12 Aprile @ 16.09

    Lara, convinci la tua amica che avrà tutto da guadagnarci a denunciare questo animale. Se proseguiamo nel silenzio e nella paura non faremo altro che il loro gioco. Condivido la tua sfiducia nelle nostre istituzioni perchè non garantiscono mai la certezza di un risultato positivo e/o soddisfacente per la parte (decisamente) lesa, ma al momento è l'unica arma che ci venga concessa. Io vorrei poterti consigliare di presentarti a casa sua con 4 amici di stazza medio-grande che si fermassero anche a cena per fare due chiacchiere, ma purtroppo non posso, quindi non lo faccio. In bocca al lupo.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

Il regista James Toback

Dopo Weinstein

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

Autovelox mobile

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Arrestato cittadino dominicano residente nella città termale per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

18commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Gran Bretagna

Allerta in un bowling: forse ci sono ostaggi

LA SPEZIA

Sarzana, architetto muore in strada: aveva una profonda ferita alla testa

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

Calcio

Parma, tre punti d'oro

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL SALONE

Non solo Suv: Tokyo rilancia le sportive