Parma

Usura, arrivano i primi verdetti

Usura, arrivano i primi verdetti
Ricevi gratis le news
0

 Giro di usura in città, nove imputati davanti al gup Paola Artusi e primi verdetti. Stralciata la posizione di una delle  persone finite in manette - oggi sono tutti liberi - lo scorso ottobre al termine dell'operazione denominata «Barracuda»: Pietro Benecchi, 43 anni, ha chiesto e ottenuto il consenso del pm per il patteggiamento, tre anni, udienza il 17 di aprile davanti al gup Alessandro Conti. Altri quattro imputati hanno chiesto il rito abbreviato. Si tratta di Enea Biacchi, 61 anni, Giovanni Dacci, 43 anni, Giovanni Rossi, 70 anni e dell'impiegata di quest'ultimo, Mirella Caldanini, 39 anni. Incerta la posizione, a questo proposito di un altro  imputato, Marco Menguzzi, 67 anni, un passato di sindacalista Uil,  a cui era stata  applicata la  misura più soft dei domiciliari.  La decisione verrà presa nel corso dell'udienza in calendario il  25 maggio durante cui si conoscerà il destino processuale degli altri imputati, per molti dei quali dovrebbe essere richiesto da parte del pm Roberta Licci il rinvio a giudizio. I nomi sono quelli di Gianni Battilocchi, 68 anni, Andrea Avanzi, 49 anni (che era stato messo in libertà dal Riesame) e del commercialista Gianfranco Marino, 72 anni. Carrozziere in pensione, ex titolare di una finanziaria caduta in disgrazia, Battilocchi - stando alle risultanze delle indagini -  sarebbe stato ai vertici dell'organizzazione.  Usurai di casa nostra, secondo l'accusa: un gruppo di parmigiani che «strozzava» piccoli commercianti, liberi professionisti, artigiani   e imprenditori locali. Un sistema che andava avanti da parecchio, come è stato appurato dall'indagine: l'arco di tempo compreso va dal 2005 fino all'estate scorsa. L'indagine,  condotta dai carabinieri, era nata dalla denuncia di una donna - che ieri si è costituita parte civile in udienza, assistita dall'avvocato Simona Capra - insieme ad altre tre vittime. In totale le parti offese erano diciotto.  Le ordinanze di custodia cautelare erano state disposte  su richiesta del pm Roberta Licci dopo che mesi di intercettazioni telefoniche avevano consentito di ricostruire la ragnatela ordita dagli strozzini. Un giro d'affari vertiginoso, da due-tre milioni di euro secondo gli investigatori dell'Arma, che agli arrestati avevano sequestrato beni per 300 mila euro (quattro auto, un appartamento, un magazzino).    E ieri le parti civili hanno chiesto che il sequestro da preventivo diventi  conservativo. 

 Prede ideali dei barracuda erano persone che, con l'acqua alla gola, l'appartenevano alla categoria dei cattivi pagatori, gente che per un motivo o per l'altro non poteva più accedere ai finanziamenti canonici e legali. Battilocchi era conosciuto nell'ambiente, uno di quelli che «ti danno sicuramente una mano» quando non sai più a chi chiedere aiuto. Secondo l'accusa a quelli che si presentavano da lui  per un prestito, l'ex carrozziere faceva firmare un foglio in carta libera («io sottoscritto ricevo la somma x e mi impegno entro la tal data a restituire la cifra yx...»), a garanzia si faceva consegnare un tot di assegni o di cambiali che poi riconsegnava man mano che il debitore saldava le rate con il contante. Le somme prestate non erano esorbitanti, quasi sempre al di sotto dei diecimila euro. Gli interessi però schizzavano al 100, anche al 120 per cento e in poco tempo uno non ce la faceva più a pagare. Finché c'è stato qualcuno che ha avuto il coraggio di denunciare lo strozzino e così pazientemente i carabinieri sono arrivati a ricostruire l'organigramma dell'organizzazione. C'era il gruppetto dei finanziatori, che procuravano il denaro per i prestiti a Battilocchi e ai quali poi andavano restituiti con i debiti interessi. E c'era chi si occupava di incassare gli assegni e le cambiali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

IL CASO

Collecchio dichiara guerra al gioco d'azzardo

LUTTO

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

allarme maltempo

L'Enza e il Taro fanno paura: vertice notturno. Sorbolo, ponte chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

5commenti

Incidenti

Corcagnano e via Spezia: due pedoni investiti, sono in gravi condizioni Video

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

MALTEMPO

Ghiaccio (le foto) e black-out, Lucchi: "Berceto in ginocchio" Video: il Baganza fa paura

anteprima Gazzetta

Un altro grave incidente sulla Massese

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

Ladri, rifiuti, droga: non c'è pace. Ma qualcuno "resiste". Parlano i commercianti

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

UNIVERSITA'

Smart Production Lab 4.0 al servizio del futuro

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

COREA DEL NORD

Pyongyang prepara la guerra batteriologica?

manhattan

Esplosione a New York: "Bombardano il mio Paese (Bangladesh) volevo vendetta" Mappa - Foto - Il momento dell'esplosione

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS