12°

23°

Parma

"La politica siamo noi": Napolitano si commuove citando Giacomo Ulivi

"La politica siamo noi": Napolitano si commuove citando Giacomo Ulivi
Ricevi gratis le news
19

 «Cari amici, allontanarsi il più possibile da ogni manifestazione politica è stato il più terribile risultato di un’opera di diseducazione ventennale, che è riuscita ad inchiodare in molti di noi dei pregiudizi, fondamentale quello della "sporcizia" della politica». Così inizia una lettera di Giacomo Ulivi, lo studente diciannovenne di Parma, condannato a morte e fucilato nella piazza grande di Modena il 10 novembre 1944. E proprio questa lettera-testamento, cita Giorgio Napolitano a Pesaro, per dare corpo e cuore al proprio messaggio alla nazione in favore del ruolo della politica che deve, sì ripulirsi, ma anche riprendere coscienza della propria importanza ed essenzialità.
«Ci si fermi a ricordare e a riflettere, prima di scagliarsi contro la politica», premette l’anziano presidente prima di citare, commuovendosi, questa lettera del giovane parmigiano che così prosegue: «Tutti i giorni ci hanno detto che la politica è lavoro da 'specialistì, lasciate fare a chi può e deve. E invece la cosa pubblica è noi stessi: dobbiamo – scriveva nel 1944 Giacomo Ulivi – curarla direttamente, personalmente, come il nostro lavoro più delicato e importante».
«Ecco quante cose aveva capito quel ragazzo, combattendo per liberare l’Italia dal fascismo e dalla sua ventennale opera di intossicazione delle coscienze -, ha chiosato il presidente della Repubblica, rivolgendosi al mondo politico dei giorni nostri – . E il messaggio di quel ragazzo, di quel giovanissimo eroe non restò isolato nè vano. Se fu possibile far rinascere l’Italia lo fu perchè in moltissimi si avvicinarono alla politica non considerandola qualcosa di 'sporcò ma vedendo la cosa pubblica come affare di tutti e di ciascuno».  «La Festa della Liberazione – ha proseguito – è anche la festa della riunificazione dell’Italia brutalmente divisa in due dall’occupazione tedesca. Anche di quel terribile, sanguinoso periodo di divisione bisogna continuare a rievocare e trasmettere la storia». Napolitano ha poi ricordato gli uomini 'semplicì della Resistenza che però «sacrificarono la loro vita a ideali di amor patrio, libertà e solidarietà: un operaio della Dalmine di Bergamo, un finanziere di Sondrio, un parroco del frusinate, un medico ebraico che a Piacenza prestava cure ai partigiani feriti».
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luce

    26 Aprile @ 17.27

    Risulta dalla nota del quirinale che il personale complessivo è di 2181 dipendenti. Di questi, gli addetti di ruolo alla Presidenza ammontano a 1095 unità. Tra loro ci sono 108 dipendenti in diretta collaborazione con i vertici della Presidenza: e poi 1086 militari - tra loro i 297 corazzieri - e addetti alla polizia e alla sicurezza. Un organico superiore di 587 unità a quello del 1998. Questo apparato - e la manutenzione dell’immenso palazzo che fu dei Papi e dei re d’Italia, nonché dei suoi giardini - imporrà quest’anno una spesa di 235 milioni di euro: il che in valori monetari depurati dell’inflazione significa il 60 per cento in più rispetto a dieci anni or sono, e il triplo rispetto a vent’anni or sono. Il bilancio di previsione è inferiore d’un milione di euro a quanto stabilito dal bilancio pluriennale dello Stato, 3,23 per cento di aumento anziché 3,5. Cioè si spenderà un pochino meno di quanto previsto, ma più che l’anno prima. L’unica voce praticamente stabile [ ... ] è quella dell’appannaggio presidenziale, fermo a 218.407 euro (e soggetto, per una decisione presa a suo tempo da Oscar Luigi Scalfaro, alla normale tassazione). [ ... ] Raffaele Costa scrisse nel suo libro «L’Italia dei privilegi» che la regina Elisabetta II d’Inghilterra dispone di 300 dipendenti, il re di Spagna di 543, il presidente Usa di 466, l’imperatore del Giappone di mille all’incirca... Da l'articolo de IlGiornale "Ma quanto ci costa il Quirinale" di Mario Cervi

    Rispondi

  • carlo

    26 Aprile @ 15.44

    non capisco .... a leggere bene la lettera di Giacomo Ulivi, questa rispecchia molto quanto sostenuto dall'antipolico per eccellenza e cioè Beppe Grillo. Farsi partecipi della vita politica senza delegare a nessun professionista questo ruolo mi sembra ciò che il Movimento % stelle (almeno a parole) cerca di far capire da tempo a tutti noi che ci stiamo ancora scannando per steccati e ideologie politiche che non esistono più (destra, sinistra, centro..... chi ci rappresenta piu?) .... non capisco

    Rispondi

  • Mauro

    26 Aprile @ 14.57

    Ci mancavano le lacrime di coccodrillo di questo ex Comunista. Politici siete la vergogna dell'Italia. Giacomo Ulivi si stà rivoltando nella tomba. Ma non avete o fate finta di non capire che di Voi non se ne può più.

    Rispondi

  • geronimo

    26 Aprile @ 10.20

    Vorrei ricordare al nostro esimio, carissimo, stimatissimo, presidente Napolitano, che la sua baracca chiamata "il Quirinale" ha un fondo di dotazione nel 2012 di 228 milioni di euro!!!!!! Non so lui, ma io un po' di vergogna la proverei, prima di parlare è meglio riflettere, su chi siano i veri demagoghi......A CASA TUTTI!

    Rispondi

  • Paolo

    26 Aprile @ 09.39

    Quindi, probabilmente, notando che diversi cittadini comuni (non professionisti della politica) stanno cercando di prendere in mano direttamente le loro sorti in un'ottica di democrazia più partecipata - bypassando logori politici che durano da oltre un ventennio... - sarà sicuramente felice anche Giacomo Ulivi.....(chè sicuramente ai suoi tempi- senza assolutamente voler fare paralleli - sarà stato considerato da qualcuno un "anti politico" un "provocatore", senza peraltro esserlo). Siamo sempre in tema di Resistenza e di Liberazione, caro Presidente Napolitano.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel