Parma

Querela contro Emmanuel, il procuratore: "Si va verso l'archiviazione"

Querela contro Emmanuel, il procuratore: "Si va verso l'archiviazione"
Ricevi gratis le news
5

La querela per resistenza a pubblico ufficiale svanirà in un nulla di fatto. "Si va verso l'archiviazione", ha confermato oggi il procuratore capo di Parma Gerardo Laguardia intervenendo sul caso  Emmanuel Bonsu, il ragazzo che ha denunciato l'aggressione da parte di alcuni agenti di Polizia Municipale al Parco ex Eridania. Secondo la Procura, il ragazzo non avrebbe dunque reagito.

Intanto, sulla presunta aggressione le indagini proseguono. Gli agenti saranno interrogati alla fine della settimana prossima. Attualmente la Procura sta visionando le immagini girate all'interno della caserma di via del Taglio per individuare, attraverso l'abbigliamento e con l'aiuto del Ris, i vigili che Emmanuel avrebbe indicato quali suoi aggressori. La consulenza del Ris è attesa per metà della prossima settimana.

BOMBE IN VIA DEL TAGLIO: TERRORISMO? - Per quanto riguarda il lancio di bombe carta contro la sede della Polizia municipale in via del Taglio avvenuta il 19 ottobre scorso, la Dda (Direzione distrettuale antimafia) di Bologna , a cui la Procura invierà gli atti dell'indagine, deciderà se procedere per l'accusa di terrorismo, secondo l'articolo 280 bis del codice penale, oppure se rimandare gli atti a Parma. I quattro anarchici responsabili del gesto erano stati fermati  tre a Verona e uno a Parma, si trovano ora in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Vecchi

    31 Ottobre @ 10.55

    Non ho capito scusa, allora se le forze dell'ordine ne pestano uno ogni tanto (anche senza motivo ovvimente) pareggiamo il conto? maffacilipiacere

    Rispondi

  • Giorgio Russo

    31 Ottobre @ 08.25

    Accadono cose atroci Sig. Mordacci. Condivido ciò che Lei ha scritto. Purtroppo questo mondo è cambiato rispetto a quando c'erano i NS. nonni. Molti (senza distinzione di razza o partito)per interessi (manodopera a basso costo e manovalanza per lo spaccio ecc.) ci hanno letteralmente fatto "invadere" da ogni tipo di delinquenza Italiana e straniera SENZA esserci probabilmente i presupposti per far muovere così tanta gente in così pochi anni.Purtroppo i dati e i fatti di tutti i giorni ci dicono che a fronte di qualche milione di stranieri o extracomunitari (circa il 5 - 6% della popolazione italiana) STRETTA MINORANZA)le carceri sono per il 40% piene di loro per quanto riguarda le violenze. Ogni giorno accadono fatti dove loro sono protagonisti. Troppo alta l'incidenza a delinquere o ad essre aggressivi se provocati a torto o a ragione.Li manteniamo in carcere o all'ospedale seza che molti di loro abbiaìno mai versato contributi. I NOSTRI NONNI HANNO COSTRUITO OSPEDALI E SCUOLE ! Quindi la gente è spaventata. A causa poi di differenze di trattamento la gente si esaspera. Per esempio se si ha dei figli da mandare alla materna ci sono delle graduatorie da rispettare in caso di carenza di posti fra i punti che riguardano la graduatoria c'è che i genitori devono lavorare entrambi così da dimostrare di non poter tenere il bimbo/a. Invece se uno appartiene ad una certa religione e ha la moglie che non lavora SARA' PRIVILEGIATO e andrà avanti ugualmente. I NOSTRI NONNI NON SUBIVANO QUESTE ed altre innumerevoli ingiustizie! Buoni si ma ..........NO!

    Rispondi

  • Lucio

    31 Ottobre @ 00.25

    Ne ho già visto e sentito tante, cose incredibili, ma possibile che certi " Pubblici Ufficiali " continuino impunemente a comportarsi in modo arrogante , prepotente e sfrontato, consapevoli che tanto LORO non verranno mai puniti , troveranno sempre un'accusa per giustificarsi ?

    Rispondi

  • Mordacci Giuseppe

    30 Ottobre @ 23.01

    Vi vede che ill sindaco e il partito di maggioranza che governano la città l\'hanno resa fascista e oltremodo razzista eppure sono nato in borgo della S.S.Trinità e mi ricordo che i miei nonni ospitavano felicemente studenti universitari stranieri ed in particolare dell\'area medio orientale o africana. Razzismo era un vocabolo sconosciuto e evidente che Forza Italia ha devastato culturalmente Parma ed i suoi abitanti. Mi sembra che nella mia città esista il monumento al Partigiano e a Filippo Corridoni qualcuno li va mai a vedere e ricordarsi cosa vogliono dire.\r\nCon amarezza Vi saluto.\r\n Mordacci

    Rispondi

  • alex

    30 Ottobre @ 21.33

    perche non gli facciamo un monumento, non gli diamo una casa e non gli intitoliamo una strada???? ogni protagonista di atti di razzismo al contrario, diventa il re del mondo ...anche a Parma...roba da far girare nella tomba i morti il 2 novembre.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande