Parma

Due gocce d'acqua e Parma si ferma

Due gocce d'acqua e Parma si ferma
Ricevi gratis le news
17

E' sempre stato così: basta una leggera pioggerella di prima mattina, e la città si ferma. Con gli occhi ancora semichiusi, ci si mette al volante poco rassegnati e si lascia che il nervoso, aiutato dal tempo e dalla sensazione di inverno alle porte, salga dallo stomaco alla bocca. E via che volano gli improperi. Spesso contro gli altri, che la mattina alle 8 sembrano tutti imbranati, ancora più spesso verso un "voi"generico e indefinito dal volto poco preciso ma dal sapore di istituzioni - divise (d'altronde, quale bersaglio è migliore dell'indefinito "Stato"?).

Insomma, difficile mantenere il controllo. E quasi inevitabile, dopo magari 45 minuti di traffico per percorrere cinque chilometri, iniziare le giornata di lavoro con il muso lungo.

Così, scattano i vari piani B e C e D. Che spesso non portano a nulla, ma almeno servono a sentirsi "vivi". C'è chi tutti i giorni prova una strada diversa, ottenendo lo stesso risultato, chi ascolta per radio gli scherzi telefonici, e chi, ancora, in una sorta di vortice masochistico, schiaccia sull'acceleratore e sul freno in continuazione, consumando benzina e, ancora una volta, non risolvendo nulla.

E poi, ovviamente, ci sono quelli che, costi quel che costi, la macchina la lasciano a casa di default. E anche sotto la pioggia o la grandine, montano in sella a una due ruote motorizzata o meno per evitare le code. E, forse, i musi lunghi li lasciano a casa.

(F.L.)

E voi? Quali sono le vostre tecniche per evitare il traffico e il nervoso? Raccontatecelo nello spazio commenti qui a fianco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuliano

    31 Ottobre @ 18.57

    ia aspetto la metro ........

    Rispondi

  • matteo

    31 Ottobre @ 15.49

    la coerenza prima di tutto....nei giorni scorsi titoloni che parlavano di nubifragi e vento a 100km/h e ora "...basta una leggera pioggerellina di prima mattina...." "due gocce d'acqua e Parma si ferma"....mah?? i giornalisti si rendono conto??!

    Rispondi

  • ce59

    31 Ottobre @ 15.38

    Penso che prima di tutto i bambini e ragazzi dovrebbero andare a scuola in bici o a piedi o in autobus con qualunque tempo come fanno nei paesi nordici, dove il problema atmosferico è forse un tantino più sentito che da noi. Di conseguenza anche gli adulti lascerebbero di più a casa la macchina. Parlo per esperienza, io ho cinque figli e non li ho MAI accompegnati a scuola in macchina.

    Rispondi

  • Francesca

    31 Ottobre @ 15.00

    ho risolto, o cercato di risolvere il problema così: da due anni lascio la macchina in garage prendo il pulman... la coda c'è comunque ma non mi devo scervellare a cercare un parcheggio ed in secondo luogo mentre l'autista della tep si occupa del traffico leggo una rivista o ascolto musica..... il muso lungo almeno è un problema in meno e la mia bile sta molto meglio!!!

    Rispondi

  • monica

    31 Ottobre @ 14.37

    Fino a 2 anni fa andavo al lavoro in bici o a piedi: una pacchia ! Adesso devo usare l’auto, non tanto per la distanza, comunque fattibile in bici, ma per la tipologia della strada da percorrere, trafficatissima, stretta, dissestata ed a tratti buia. A piedi o in bici un rischio, soprattutto d’inverno. Avessi un mezzo pubblico lo userei, ma non c’è. Perché non parliamo della Tep, che struttura i suoi orari in base al calendario delle SCUOLE ? Perché, il bus lo usano solo gli studenti ? e quelli che vanno a lavorare che fanno: in estate si mettono in ferie per 3 mesi ? I miei abitano a 15 km da Parma e, vista l’età, si muovono in bus e già hanno orari non proprio comodissimi. La domenica non si muovono proprio: il bus non c’è. Quindi : o qualcuno li va a prendere e li “scarrozza” oppure si guardano la TV dal mattino alla sera.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS