Parma

Nasce l'asilo "I Girasoli"

Nasce l'asilo "I Girasoli"
Ricevi gratis le news
0

Inaugurata questa mattina la nuova struttura di via Budellungo realizzata da ParmaInfanzia e finanziata da ParmaInfanzia, Pro.ges., Comune di Parma e Provincia di Parma. Nel nuovo complesso scolastico denominato “I Girasoli” trovano sede 4 sezioni di nido d’infanzia e 2 sezioni di scuola dell’infanzia (con annesso edificio ospitante la zona servizi). Nella struttura è stata realizzata anche la nuova sede di Parmainfanzia, attiva dalla metà dello scorso mese di ottobre e del Centro Studi e Ricerche per l’Infanzia e l’Adolescenza della stessa società.

131 NUOVI POSTI - Il nido e la scuola dell’infanzia sono entrati in funzione a settembre 2008, hanno messo a disposizione delle famiglie della città 131 nuovi posti (75 di nido e 56 di scuola infanzia), ampliando così l’offerta ricettiva dei servizi per l’infanzia del territorio comunale. Attraverso il compimento di questo progetto, inoltre, si realizza e ottimizza il piano aziendale di sviluppo di ParmaInfanzia, società per azioni mista a partecipazione pubblica minoritaria (51% Pro.ges, 49% socio pubblico, di cui 46% Comune di Parma, 1% ciascuno Comuni di Medesano, Noceto, Salsomaggiore), che prevede l’ampliamento della ricettività per bimbi/e 0-6 anni.

IL CONNUBIO PUBBLICO -PRIVATO - “Parlare oggi di servizi per i bambini e le bambine – osserva il sindaco Pietro Vignali - significa parlare del cuore della vita delle famiglie. Dalle famiglie passa innanzitutto la cura per la qualità dell’infanzia, ma anche la conciliazione tra bisogni di accudimento e di educazione dei bambini con i tempi di lavoro di madri e di padri. Dare alle giovani coppie – prosegue il sindaco - la sicurezza che troveranno nidi, scuole dell’infanzia e primarie che si prendano cura dei loro figli è una sfida che l’Amministrazione comunale ha raccolto. Ma non può farcela da sola. Per questo – conclude Vignali - abbiamo impostato un rapporto moderno tra pubblico e privato, grazie al quale siamo riusciti negli ultimi 10 anni a realizzare un incremento quantitativo (siamo passati da 827 posti di nido nel 1998 agli attuali 1.718), ma soprattutto qualitativo, con la progettazione, realizzazione e gestione di servizi costruiti attorno ai reali bisogni dei bambini e delle loro famiglie”.“Siamo soddisfatti per la realizzazione di questa nuova struttura sul territorio comunale – commenta l’assessore comunale alle Politiche per l’Infanzia e per la Scuola Giampaolo Lavagetto – che darà la possibilità a un sempre maggior numero di famiglie di trovare risposta alle proprie esigenze di sostegno educativo nei confronti dei figli. In particolare, è un ottimo esempio della sinergia tra pubblico e privato che conferma quanto sia stata lungimirante la scelta del Comune di dare vita a una società come ParmaInfanzia. Stupisce quindi che, al contrario, la legislazione nazionale ponga sempre più impedimenti al fatto che società di questo genere possano ampliare la loro operatività. Mi auguro, dunque, che da parte dell’organo legislativo si torni a vedere in questi soggetti pubblici/privati una opportunità per le Amministrazioni di meglio rispondere alle richieste dei cittadini”.

RICHIESTE IN AUMENTO - “In questi anni la Provincia ha investito moltissimo in tema di educazione e di formazione. Lo abbiamo fatto costruendo nuove scuole, riqualificando spazi che necessitavano di interventi, incentivando politiche utili alla crescita dei nostri ragazzi. E lo abbiamo fatto a cominciare proprio dai più piccoli - dice l’assessore provinciale alle Politiche scolastiche Gabriele Ferrari – in una fascia, quella 0-3 anni, nella quale la richiesta di servizi da parte delle famiglie è aumentata in questi anni in modo esponenziale. Quello che oggi inauguriamo conferma l’attenzione della Provincia all’infanzia, come anche l’attenzione ai territori, che hanno tutti necessità di servizi. Anche da qui passa lo sviluppo del Parmense. Questo nostro impegno dovrà proseguire, perché restiamo convinti che investire in educazione e formazione sia investire nel futuro”.

LA REALTA' PRO.GES - “Pro.ges ha “radici antiche” nei servizi 0-6 anni – spiega il presidente di Pro.ges Antonio Costantino -, che risalgono agli anni ’90, e oggi è una delle cooperative più strutturate a livello nazionale, con circa 60 milioni di fatturato, 2.100 occupati a tempo indeterminato e un’area educativa che gestisce oltre 2.300 bambini nei servizi 0-6 anni in varie regioni.
Ma senza dubbio, per la nostra cooperativa, l’esperienza di ParmaInfanzia resta la più importante e significativa, grazie anche alla realizzazione del Centro Studi e Ricerche per l’Infanzia e l’Adolescenza. ParmaInfanzia rappresenta un percorso significativo nel rapporto pubblico privato e va dato atto all’Amministrazione di Parma di aver intrapreso con coraggio un percorso innovativo basato su di una logica di sussidiarietà che ha permesso al privato di uscire da un ruolo di mero fornitore di servizi ponendosi invece come partner in grado di investire risorse economiche nel settore”.

I LAVORI -  Progettista arch. Aldo Cozzi; Progettista strutturale ing. Pierangelo Zermani
Responsabile unico del procedimento per ParmaInfanzia dott.ssa Francesca Gavazzoli; Responsabile del procedimento per l’Amministrazione comunale di Parma ing. Silvia Ferrari – Settore Lavori pubblici
Direttore dei lavori arch. Aldo Cozzi; Responsabile dei lavori arch. Stefano Ferri
Impresa appaltatrice A.T.I. Tecnoimpianticlima srl (Bresso – MI) e F. & G. Costruzioni srl (MI)
Costo complessivo dell’opera, comprensivo dell’esecuzione delle opere, degli arredi e della progettazione: euro 2.572.380.
I costi sono stati coperti da Pro.ges e Comune di Parma attraverso un finanziamento infruttifero, che verrà restituito con i proventi della gestione (Pro.ges euro 612.000, Comune di Parma euro 588.000); dalla società ParmaInfanzia con mezzi propri; dalla Provincia di Parma con un contributo di euro 490.735 finalizzato in particolare alla realizzazione del nido ai sensi delle l. r. n. 1/2000 e n. 8/2004 per l’estensione dell’offerta educativa.
I lavori hanno avuto avvio all’inizio della primavera del 2007 (posa prima pietra aprile 2007).

STRUTTURE GESTITE DA PARMAINFANZIA -  A Parma:
5 nidi e scuole dell’infanzia (Arcobaleno, Quadrifoglio, Trilly, Gelsomino – nido aziendale delle Aziende Ospedaliero-Univeristaria e Unità Sanitaria locale-, Girasoli);
4 nidi d’infanzia (Girotondo, Cappuccetto Rosso, Lilliput, Trottola)
2 centri bambini e genitori (Arca e Gomitolo);
4 spazio bimbi (Bollicine, Eurotorri, Arca e Gomitolo);
5 servizi di educatrici domiciliare “Mondo 0-3” (in via Tonale, via Liguria e in via Belgrado)
1 servizio di educatrice familiare
centri estivi nidi e scuole dell’infanzia
centri gioco pomeridiani per bambini dai 3 ai 6 anni.
In provincia d Parma:
a Noceto:
1 nido d’infanzia Bosco Incantato
a Medesano:
2 servizi di educatrici domiciliare “Mondo 0-3”
a San Secondo:
1 servizio di educatrice domiciliare “Mondo 0-3”
In totale i servizi gestiti dalla società sono rivolti a 743 bambini da 0 e 3 anni e 306 bambini da 3 a 6 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato anche il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260