Parma

Casa: si allarga il progetto "Affitti garantiti"

Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa
 



A Parma non esiste un vero e proprio disagio abitativo. I valori presenti sul mercato non sono particolarmente elevati, l’offerta esiste e ci sono abitazioni invendute, come avviene a livello nazionale in tempi di contrazione del mercato immobiliare e del credito. Si conferma un grande spazio nella domanda di abitazioni da mettere in locazione con contratti a canoni moderati (250-300 euro/mese). Occorre dare prospettive concrete di acquisto anche a chi oggi è in grado di pagare solo un affitto accettabile, ad esempio giovani coppie e famiglie di immigrati integrati, in modo da realizzare un modello di sviluppo abitativo ed economico-finanziario sostenibile per tutti gli attori in campo: investitori, costruttori, conduttori-acquirenti, comunità sociale, proprietari immobiliari.
Intervenendo in conferenza stampa il Sindaco Pietro Vignali ha dichiarato che “la casa è un bisogno primario, pur in presenza di una domanda che cambia. Oggi il problema abitativo riguarda alcune categorie di persone come i lavoratori fuori sede, i nuclei monogenitoriali, le giovani coppie, le povertà della cosiddetta quarta settimana. Il rapporto Cresme dà la conferma che le politiche poste in atto dall’Amministrazione centrano il problema casa. La soluzione passa attraverso la costruzione di nuovi alloggi ma anche per il recupero e la ristrutturazione dell’esistente. Il progetto “Affitti garantiti” intendiamo estenderlo anche agli studenti universitari”.
In linea con gli indirizzi politici della Giunta, la destinazione prioritaria delle risorse finanziarie comunali saranno destinate all’implementazione di una politica abitativa orientata verso il recupero, l’utilizzo e la valorizzazione dell’edilizia esistente più che di nuova edilizia abitativa. La valorizzazione e riqualificazione delle aree centrali della città significa focalizzare la sfera di intervento dei soggetti istituzionali che si occupano di edilizia sociale, sul recupero e la trasformazione dell’edilizia esistente nel centro della città e nei quartieri degradati, con particolare riguardo verso:
a) contenitori pubblici non utilizzati o destinati ad altre funzioni, da trasformare in moderni edifici polifunzionali (residenze, uffici, laboratori, spazi culturali)
b) abitazioni di privati non utilizzate da acquisire e/o prendere direttamente in locazione e poi da rimettere sul mercato della locazione a valori accettabili.
Dalla ricerca Le politiche abitative a Parma. Analisi e linee strategiche – realizzata da Cresme - sono emerse alcune indicazioni su possibili azioni da perseguire.
1. Locazione diretta e/o acquisto, ristrutturazione e gestione di alloggi dei privati. Facilitare l’utilizzo di alloggi di proprietà privata inutilizzati con l’acquisizione da parte delle società comunali degli spazi a titolo di proprietà o locazione per un medio-lungo periodo a valori inferiori a quelli di mercato; alloggi da rimettere nuovamente sul mercato a prezzi congrui per poi al termine del periodo restituire al proprietario privato l’immobile valorizzato.
2. Riqualificazione del tessuto urbano. Riqualificare il tessuto urbano cittadino anche attraverso l’agevolazione (canoni, tasse comunali) dell’insediamento di esercizi commerciali, spazi formativi e attività culturali.
3. Azione e promozione di attività per attrarre cittadini nel centro della città ed integrare pienamente quelli non italiani. Attrarre studenti, giovani coppie e non italiani, attraverso l’innalzamento della cultura della vita nel centro storico della città con attività, servizi; in particolare per le persone non italiane, formazione, avviamento all’attività imprenditoriale e percorsi di rilocalizzazione lavorativa nel paese di provenienza in joint venture con imprese artigianali ed industriali del territorio.
4. Piano di riqualificazione urbana orientato all’efficienza energetica per una nuova economia edilizia. Stimolare una nuova economia edilizia legata all’adozione di tecnologie, finalizzate al risparmio e all’efficienza energetica e all’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, con strumenti fiscali e finanziari, ed urbanistici locali, in modo che venga promossa una cultura dell’attenzione all’ambiente e la città possa essere definita a “zero fossil emission”.
5. Acquisizione con gara pubblica di immobili di nuova costruzione rimasti invenduti. Accompagnare l’azione di riqualificazione del centro urbano con un’azione di acquisizione, a valori inferiori rispetto a quelli di mercato, delle abitazioni rimaste invendute da selezionare attraverso un bando pubblico. Elaborare un programma di locazione (valori di locazione tra i 250 e 400 euro al mese) utilizzando anche le disposizioni normative elaborate dall’ultimo “piano casa” del governo centrale.
6. Utilizzare fonti finanziarie pubbliche insieme a fonti di tipo etico. La costituzione di un fondo immobiliare la cui sottoscrizione potrebbe essere riservata alle famiglie e agli investitori istituzionali del territorio con attese di remunerazione non speculative. Si tratterebbe di uno strumento di alta innovazione democratica della gestione della res publica.
7. Nuovo modello gestionale di tipo socio-immobiliare. Potenziare la sfera sociale della gestione dei rapporti con i conduttori rispetto a quella tipicamente immobiliare dotando la struttura dell’ACER di una sezione di mediazione ed intermediazione sociale, culturale e antropologica .
8. Agevolazioni e inasprimenti fiscali. Rivedere le dinamiche agevolative dei contratti concordati, al fine di migliorarne l’efficacia e di conseguenza l’applicabilità. Prevedere eventuali incrementi delle tassazioni comunali per coloro che intendono lasciare vuote le abitazioni di proprietà nel centro della città.
Il rapporto elaborato da Cresme sottolinea inoltre come Parmabitare (locazione permanente) e Casadesso (locazione temporanea) rappresentino un modello d’eccellenza a livello nazionale e siano da incentivare in quanto estremamente innovativi rispetto al panorama dell’edilizia pubblica in Italia. Inoltre, ai fini del raggiungimento di un’efficienza gestionale massima, è auspicabile l’unificazione dei soggetti che si occupano di edilizia sociale, per unificare le modalità di gestione degli alloggi sia ERP che sociali e evitando di disperdere il patrimonio dell’ACER. Tale esperienza gestionale potrà essere utilizzata anche per la gestione di patrimoni residenziali di proprietà dei privati.
Un ampio coinvolgimento delle forze sociali, produttive, professionali del territorio al fine di creare il circolo virtuoso “istituzioni - accoglienza – lavoro – casa - integrazione”, è auspicabile anche per porre le basi per una crescita sociale ed economica equa e complessiva delle persone italiane e non italiane. E’ altresì ipotizzabile il coinvolgimento in tale processo anche delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle organizzazioni delle imprese.
AUTORI DELLA RICERCA
CRESME RICERCHE svolge dal 1982 attività di indagine aspetti produttivi e di mercato del settore delle costruzioni, assetti e le trasformazioni territoriali, tematiche amministrative degli organismi pubblici, anche attraverso studi di fattibilità di concrete soluzioni e l’attiva partecipazione alla loro realizzazione, formazione delle figure professionali nell’ambito dei processi di trasformazione territoriale e di gestione dei patrimoni immobiliari. Il CRESME è dotato di sistemi informativi in grado di monitorare costantemente l’andamento dei diversi mercati delle costruzioni, dall’immobiliare alla nuova produzione edilizia, dalla manutenzione al recupero, ai lavori pubblici, ai singoli prodotti e materiali, offrendo agli operatori del settore uno strumento indispensabile di conoscenza strategica.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Via Ugolotti: i compleanni del Bang

PGN FESTE

Via Ugolotti: i compleanni del Bang Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

7commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Neve: centinaia di turisti bloccati in Val Senales, situazione critica in Alto Adige

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova