Parma

Disabili al lavoro: fra Parma e provincia sono 2.258

Ricevi gratis le news
0

Sono 2.258 le persone disabili attualmente occupate in provincia di Parma. Una cifra ragguardevole, ottenuta anche grazie all’impegno del Sild, il Servizio della Provincia finalizzato a promuovere l’inserimento e l’integrazione delle persone disabili nel mondo del lavoro attraverso attività di sostegno e di inserimento lavorativo, in applicazione della legge 68/99 e della legge regionale 17/2005.

OLTRE LA LEGGE 68 -Un bilancio dell’attività del Sild, con i dati del 2008 e le serie storiche degli ultimi anni, e una proiezione sul futuro sono stati oggi al centro del convegno “Oltre la Legge 68 - Il diritto al lavoro delle persone disabili tra leggi e responsabilità sociale”, organizzato dalla Provincia con l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili e il Centro provinciale documentazione per l’integrazione, alla Biblioteca di San Giovanni. Una riflessione tra presente e futuro, quindi, perché nel nostro territorio i posti  coperti in ottemperanza alla legge 68 (che riserva alle persone disabili un certo numero di posti nelle aziende pubbliche e private e che ha introdotto il “collocamento mirato”) si avvicinano sempre più al 100% e c’è bisogno di ragionare per aprire spazi nuovi dentro le imprese e nel sistema economico.

“GRAZIE ALLE AZIENDE" - Sul tema dell’inserimento lavorativo dei disabili a Parma, con l’impegno di tutti, abbiamo raggiunto risultati estremamente positivi e all’avanguardia: abbiamo aperto strade anche a livello nazionale, forti di una realtà per la quale la coesione sociale è sempre stato uno dei principi prioritari. La coesione e l’inclusione sociale hanno rappresentato anche una delle gambe fondamentali per permettere al nostro territorio di avere un fortissimo sviluppo economico: la nostra crescita economica è passata attraverso un contesto in cui tutti si sentivano parte di un progetto comune”, ha detto in apertura il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli. “È importante ricordare a tutti che se nella nostra provincia si è arrivati risultati così positivi lo dobbiamo sia all’efficienza con cui la Provincia ha lavorato sia alla ampia disponibilità e sensibilità al diritto al lavoro per le persone disabili dimostrate dalle aziende del nostro territorio”, ha spiegato il presidente dell’Anmic Alberto Mutti, che ha osservato che il convegno di oggi può essere “l’inizio di un eventuale nuovo modo di collocare allorché si siano esaurite le scoperture legate alle legge 68” e una fucina d’idee da far confluire poi “in un nuovo testo unico sul lavoro in cui siano contenute norme per i disabili”.

SCOPERTO IL 6% DEI POSTI - I dati 2008 sono buoni e vanno ad aggiungersi a quelli già interessanti degli anni passati, a delineare in quadro provinciale caratterizzato da cifre confortanti. Innanzitutto va sottolineato che nel nostro territorio la legge 68 trova ampia ottemperanza: i posti coperti hanno raggiunto l’85% del totale, cui si deve sommare un 9% di assunzioni già programmate da imprese e istituzioni pubbliche; ad oggi solo il 6%, quindi, è rappresentato da posti effettivamente scoperti. Nel 2008 (allo scorso 31 ottobre) sono stati 339 gli avviamenti al lavoro (la maggior parte dei quali, il 68,4%, di persone al di sopra dei 34 anni): di questi avviamenti il 49,9% ha riguardato persone con un grado di invalidità inferiore al 67%, il 27,7% un’invalidità tra il 67 e il 79% e il 22,4% un’invalidità superiore al 79%. Nel corso del triennio 2006-2008, inoltre, circa il 20% dei disabili assunti sono disabili psichici.
Cresce la “tenuta” delle persone disabili sul posto di lavoro. Gli ultimi dati mostrano che a sei mesi dall’avvio dell’attività i lavoratori ancora in forza sulle assunzioni iniziali sono il 73% per i contratti a tempo determinato e l’88% per i contratti a tempo indeterminato.
La Provincia in questo settore ha speso 6 milioni e 305mila euro  di incentivi alle assunzioni dal 2001; 585.735 euro le risorse del Fondo sociale europeo impiegate dal 2004 al 2008 per i tirocini formativi (203 le persone disabili coinvolte; 122.550 euro nel 2007-2008 per 45 persone); 1.228.277 gli investimenti per corsi di formazione e stage dal 2003 (quasi 274mila euro per il 2007-08).
I partecipanti totali a iniziative formative finanziate dalla Provincia con risorse del Fondo sociale europeo dal 2004 al 2008 sono 632; 138 nel 2007-08.

1.951 ISCRITTI AL SILB -Al 31 ottobre scorso gli iscritti al Sild disponibili (persone disabili che hanno chiesto di essere supportate nella ricerca di lavoro attraverso i servizi attivi per il lavoro e che stanno  preparandosi all’ingresso nel mondo del lavoro attraverso l’utilizzo dei diversi servizi) sono 1.951: il 35,9% con invalidità inferiore al 67%, il 33,9 con invalidità tra il 67 e il 79%, il 30,1% con invalidità superiore al 79%. 1.605, sempre allo scorso 31 ottobre, i colloqui di orientamento professionale effettuati dal Sild a favore degli iscritti (quasi 10mila dal 2003 ad oggi).
“Oggi possiamo dire che la legge 68 a Parma è a un punto avanzato di applicazione: non ovunque è così. Lo dicono i numeri: 2.258 disabili al lavoro oggi a Parma e nel Parmense, di cui la maggior parte in imprese profit e oltre la metà dei quali con gradi di invalidità molto elevati, dal 70 al 100%. Tutto questo non è avvenuto per caso – ha spiegato l’assessore provinciale alla Formazione professionale e alle Politiche attive del lavoro Manuela Amoretti - ma perché in tanti lo abbiamo tenacemente voluto e cercato. Ora però si tratta di guardare più in là: occorre una riflessione su come potremo garantire in futuro alle persone disabili un lavoro anche oltre la legge 68, se è vero che i posti riservati dalla legge 68 si stanno esaurendo e ogni anno 350-400 nuovi disabili si affacciano ai nostri servizi”. La legge 68, insomma, rischia di non bastare più: “Serve un patto nuovo – ha sottolineato l’assessore -. Una nuova alleanza tra tutti gli attori istituzionali e non, compreso il sistema imprenditoriale”.
Tanti gli interventi che si sono succeduti nel corso del convegno: tra gli altri quelli di Gabriele Marzano e Davide Rossi, Franco Deriu, Jan Høgelund, Saskia Andriessen, Carlo Hanau, Danilo Amadei, Domenico Capitelli, Emilio Lonardo, Massimo Fabi, Michele Fiore, Dante Ghisani, Luca Magnani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

IL CASO

Colf estorce 3.000 euro all'ex datore di lavoro. E patteggia 3 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

PALLAVOLO A/2

Gibertini: «Il mio tris in Coppa Italia»

Testimonianze

In prima linea contro i tumori

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

Allarme

In dieci anni 166 medici in pensione

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat