16°

28°

Parma

Parma Retail, inaugurazione a novembre. Ecco i 53 marchi presenti

Parma Retail, inaugurazione a novembre. Ecco i 53 marchi presenti
17
COMUNICATO
Cesi, la  società cooperativa che attraverso Parcor srl, sta realizzando il centro commerciale Parma Retail, in via Burla, ha incontrato nei giorni scorsi i rappresentanti delle 53 attività commerciali che saranno presenti nel centro che verrà inaugurato il prossimo 7 novembre. La commercializzazione degli spazi vendita disponibili, curata da Policentro/Mall System, è ormai alla fase conclusiva. 
All’incontro sono intervenuti Vanes Galanti,  presidente di Parcor  e direttore generale di Cesi, l’Ing. Lino Iemi, presidente del Gruppo Policentro, Roberto Marchetti, direttore generale di Mall System, Carmen Chieregato ad di Cogest. 
Si è trattato di una riunione molto partecipata durante la quale è stato presentato il progetto di Parma Retail, sono state illustrate le linee per la promozione del centro commerciale, sono stati pubtualizzati alcuni aspetti organizzativi propedeutici alla prossima apertura. “Stiamo creando un ambiente accogliente per le famiglie – commenta Vanes Galanti,  presidente di Parcor-  con spazi per i bambini e motivi di richiamo per tutte le età. Un punto attrattivo per lo shopping, ma anche un centro di relazioni per i parmensi, congeniale ad una rete commerciale che a tutti i livelli vede Parma tra le principali città italiane per proposte commerciali”.  
 
CHI CI SARA'
 
In Parma Retail sono infatti presenti 53 marchi:
Acqualena (tempo libero), American Graffiti (ristorazione), Banca Popolare, Boschini (abbigliamento e accessori), Bottega del Caffè (caffetteria), Brums (abbigliamento bambino), Carpisa (pelletteria), Cibiamo (ristorante self service), Coimport (beni per la casa), Contè (calzature), CVG (abbigliamento), Decathlon Simply (abbigliamento sportivo), Deconti (caffetteria), Dedem (entertraitment), Dott. Bona (Clinica dentale), Duca’s (parrucchiere), Euronics (elettronica, hi fi), Eve Calzature (calzature), Fabiani (gioielleria), Footlocker (calzature sportive), Gate21 (abbigliamento), Ghiotto (ristorazione), Gold Gallery Gioielleria (gioielleria), Guess (abbigliamento), Ido (abbigliamento bambino), Il Laccio (calzature), Invidiauomo  (camiceria), Jack & Jiones (abbigliamento), JLD (parricchiere), Kiabi (abbigliamento uomo-donna), Kleo (accessori), L’angolo delle tentazioni (tabacchi, edicola), La piadineria –Ol wild west (piadineria), Lino’s Coffe (ristorazione), Marionnaud (beni alla persona), Marville (abbigliamento), Mishi Mishi (ristorazione), Mondo Gel (ristorazione), Mondo Gel (gelateria), Mumble /cartoleria, gadget),  Nau (ottica), Newyorker (abbigliamento uomo-donna), Open Games (videogiochi), Oviesse (abbigliamento), Parafarmacia (parafarmacia), Rossetto (alimentare), Takko Fashion (abbigliamento), Wind (telefonia), Yamamay (abbigliamento intimo), Z (abbigliamento bambino), Zumo (somministrazione).
 
“La nostra offerta commerciale - conclude Galanti – si colloca su livelli di eccellenza, sia nella parte food, che in quella del retail. Un’offerta di qualità  che ben si addice a una città di grandi tradizioni come Parma”.
 

Guarda il servizio del TgParma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • simo

    09 Settembre @ 15.00

    i centri commerciali , sono una realta' di tutte le citta' e sara' cosi' anche in futuro . pero' quello che mi dispiace e' che la gente preferisce arricchire catene straniere , low cost , per finta , perché se si gira ci sono negozietti carini anche in centro , e far morire il cuore e la storia della propria citta' , il centro storico cioe' , dove si prende caldo e freddo , ma all' aria aperta almeno . io tutte le volte vedo i soliti commenti , sul fatto che le catene sono low cost e i negozietti sono cari in centro ..... io ho un negozio in oltretorrente , gira poca gente , ma chi ci viene vede il prezzo buono , ad una giusta qualita' , allora perché non girare , molti fanno la mia stessa politica ......io non sono di parma , e a casa mia i centri commerciali sono di piu' , ma la gente non ha fatto morire il cuore della citta' , e quando vado mi rallegro , c'e' ancora il negozietto di quartire , e c'e' piu' crisi di qua .

    Rispondi

  • medioman

    01 Agosto @ 20.09

    @Antonio: hai preso un colpo di sole? Secondo te, quanti sono in questo periodo quelli che lavorano più di 48 ore settimanali, e quindi non hanno tempo di fare shopping entro le 19? Per quanto riguarda i "posti di lavoro", è stato calcolato che per ogni nuovo addetto in un centro commerciale se ne perdono tre nel commercio tradizionale. P.s.: quanti sono quei pirla che fanno più di 50 km. per fare shopping?

    Rispondi

  • Arturo

    01 Agosto @ 09.39

    Finalmente un VERO centro commerciale anche da noi! Ogni volta per fare shopping (soprattutto dopo le 19 o di domenica, visto che molta gente lavora in settimana) bisognava fare più di 50 km, adesso finalmente avremo una struttura in città..Magari ricordandosi che darà anche un bel pò di posti di lavoro, cosa che di questi tempi non fa male!

    Rispondi

  • francesco

    31 Luglio @ 18.36

    Sono proprio contento di questa nuova apertura. E' proprio un centro nuovo con spazi aperti e mi hanno detto che si faranno anche concerti e manifestazioni. Meno male che arriva un Centro all'altezza dei parmigiani...c'è anche decathlon e tanti negozi nuovi...scelta e risparmio assicurati!!!!!

    Rispondi

  • medioman

    31 Luglio @ 12.34

    @Paola: ai miei tempi, quando "uscivo tardissimo dal lavoro", mi facevo portare la spesa a casa dal negoziante di fiducia. Quello che spendevo in più per la consegna, lo risparmiavo evitando acquisti inutili, che finiscono nella pattumiera. Pensi quanti "posti di lavoro" in più ci sarebbero, ripristinando di "garzoni di bottega" che ti portano la spesa a casa!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Il video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pitone sbuca dal water e attacca un uomo

Thailandia

Pitone sbuca dal water e morde un uomo Video

Da Capossela a Silvestri: chi ci sarà a Festareggio

campovolo

Da Capossela a Silvestri: chi ci sarà a Festareggio

 Amici, Sergio vince la 15' edizione

televisione

Amici, Sergio vince la 15' edizione

Notiziepiùlette

"Wild Swimming": tuffati nella natura

Libro

"Wild Swimming": tuffati nella natura Foto

Lealtrenotizie

Si sveglia con il ladro in camera

MONTICELLI

Si sveglia con il ladro in camera

Tassista

Addio a Pietro Pescatori

Processo

Salumiere minacciò ausiliaria del traffico

1commento

Polemica

Cittadini volontari contro il sindaco

Al Regio

Bolle tra classici e sorprese

Parmense

Incidente a Montechiarugolo: rallentamenti sulla provinciale

Profughi

La casa della discordia

SALSOMAGGIORE

Finti poliziotti si fanno aprire la cassaforte

A soli 34 anni

Prof in India

Praticello

Campo sportivo pieno per l'addio a Nicolas

lutto

Addio all'osteopata Michele Concari

1commento

Dopo Beautiful

Parmigiano Reggiano e Grana Padano: le 7 differenze

Conosci davvero le caratteristiche dei due formaggi?

9commenti

veicoli industriali

Mercato ancora in crescita: + 32% in Italia

Il caso

Feto gettato nel cassonetto: tre indagati

2commenti

Furti

Dipendenti infedeli rubano salumi: quattro denunciati

1commento

monte maggiorasca

Escursionista in un canalone: salvato a quota 1700 metri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

INCHIESTA

Sogni: Parma under 20

di Gabriele Balestrazzi - Margherita Portelli - Laura Ugolotti - Andrea Del Bue - Enrico Gotti - Archivio Tv Parma e gazzettadiparma.it

TV PARMA

Acqua di Parma, seconda puntata

ITALIA/MONDO

GIAPPONE

Obama a Hiroshima

ISTAT

Stipendi, gli aumenti più bassi dall'82

CURIOSITA'

web saluto

Buongiorno Parma. Grazie Parma

5commenti

EUROPEI

Il numero 10 è della Panda

SPORT

Parma 1913

Anche Lucarelli prolunga il contratto

Euro Torri

"Marco Osio, il Sindaco"

SOCIETA'

la segnalazione

"Se questa è una ciclabile...": la video-pedalata

11commenti

Italia

Da mozziconi a cotton fioc: la top ten dei rifiuti