Parma

Difficoltà a "differenziare"? Ecco il prontuario dell'ecologista perfetto

Difficoltà a "differenziare"? Ecco il prontuario dell'ecologista perfetto
Ricevi gratis le news
0

Dove si gettano i rullini fotografici? E l'etichetta delle bottiglie, va staccata oppure no? Differenziare, a volte, diventa oggetto di dubbi amletici. Con tanto di discussioni in famiglia ed elaborazioni di tesi diverse  da parte di amici e colleghi di lavoro. Vediamo, allora, di fare un po' di chiarezza su bidoni, bidoncini e materiali.

L'ORGANICO- I bidoncini marroni sono quelli che raccolgono il cosiddetto "organico", che in generale significa "scarti di cibo". Qui infatti, si possono buttare pane, pasta, carne, ossa, scarti di pesce, gusci di molluschi e crostacei, gusci d'uovo, scarti di frutta e verdura, alimenti avariati. Ma anche fondi di the e di caffé e cenere dei caminetti. Divieto assoluto, invece, per pannolini e assorbenti, liquidi di qualsiasi tipo e vasetti di yoghurt.

IL VERDE - Nel cassonetto verde, come si può intuire dal nome, si deve mettere tutto ciò che è verde "naturalmente". Per intenderci, erba, fiori recisi, piante, potature di alberi e siepi, residui vegetali da pulizia dell'orto. Quando però le potature sono molto grosse, bisogna rivolgersi alla stazione ecologica attrezzata di via Barbacini.  E' importante non dimenticare sacchetti e vasi di plastica, terracotta per piante.

LA CARTA - La carta va messa nei contenitori azzurri. Per carta, ovviamente, si intende quella delle riviste e dei giornali e delle scatole di cartone (quando i cartoni sono grossi, bisognerebbe spezzarli e piegarli) e non quella oleata o accoppiata ad altri materiali. Insomma, i contenitori del latte e dei succhi di frutta non vanno bene.

VETRO, PLASTICA E LATTINE - I famosi "bidoncini gialli" sono dedicati a vetro, plastica e barattolame risciacquato. Vanno bene latta, alluminio e scatolette in banda stagnata, tapppi a vite e tappi a corona, flaconi di detersivi, shampoo, bagnoschiuma, blister di uova, imballaggi in polistirolo espanso, contenitori di alimenti, confezioni di merende e biscotti, borse della spesa, buste per surgelati, film e pellicole per imballaggi, scatole e buste per abbigliamento. Un grande "no" è per la ceramica, per le lampade al neon e lampadine varie, per i tubi in gomma, i piatti, i bicchieri e le posate, i giocattoli, oggetti domestici e vasi di fiori. Le bottiglie vanno schiacciate e chiuse con il tappo ( si può lasciare l'etichetta ). Non introdurre confezioni contenenti alimenti avanzati.

LE PILE - Una volta si raccoglievano in tutte le scuole, e anche in molti negozi. Ora, le pile a secco (per orologi, calcolatrici, giocattoli, telefonini, ecc.) si possono buttare negli appositi raccoglitori posti lungo le strade e nei maggiori iper e supermercati della città. Si possono anche portare nella stazione ecologica attrezzata di via Barbacini.

I RIFIUTI URBANI - I rifiuti urbani sono quelli che non si possono differenziare. Vale a dire, tutto quello che non fa parte delle categorie sopraelencate, va qui (tranne i rifiuti ingombranti e quelli tossici, che vanno alla stazione ecologica). Cioè nel cassonetto grigio normale, quello che si trova un po' ovunque. Importante è che i rifiuti siano contenuti in sacchetti di plastica per evitare dispersioni e cattivi odori e chiusi con lacci.

COMPOSTAGGIO - Compostaggio è la trasformazione dei rifiuti organici in humus e sali minerali riassimilabili dalle piante. Per chi vuole costruire nel giardino una compostiera, il Comune riconosce un 20% di sconto sulla parte variabile della tariffa rifiuti. Se vuoi ricevere il pieghevole di istruzione al compostaggio, telefona al numero verde ambiente 800 212 607. Il modulo di riduzione tariffa rifiuti presso lo sportello al cittadino del Comune di Parma.

LE ECOSTAZIONI - Le ecostazioni sono stazioni ecologiche realizzate a Parma in via Toscana, via Bonomi e via Barbacini e anche in altri Comuni della Provincia. Attualmente, in città è aperta solo quella di via Barbacini. I centri, custoditi e gestiti da apposito personale, sono dotati di contenitori diversificati per tutti i tipi di materiali. Qui si possono portare televisori vecchi, frigoriferi, lampade al neon, barattoli di vernici e di sostanze tossiche e ogni altro rifiuto per cui si hanno sospetti di tossicità. Vanno bene batterie auto, olii esausti, pneumatici, pile, farmaci scaduti, indumenti usati, mobili, elettrodomestici.  L'econstazione di via Barbacini è aperta al mattino dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 da lunedì a sabato (chiuso la domenica); in estate,  stesso orario al mattino e al pomeriggio dalle 15 alle 18 sempre dal lunedì al sabato.

Per qualsiasi dubbio su "dove buttare cosa", consulta il "Rifiutologo" di Enìa scaricabile fra gli allegati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove sono

1commento

Lealtrenotizie

Arrestato insegnante di musica: i due anni da incubo di un'allieva

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

protagonista

Colorno, il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

Ieri mattina la storia a lieto fine nella frazione di Copermio

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Approfittano del caos dovuto alla piena per svaligiare due case Video

solidarietà

"Chi vuole ospitare sfollati di Lentigione?": Sorbolo e Mezzani aprono uno sportello

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

6commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

5commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

STORIA

Parma, Reggio e Modena celebrano la Via Emilia

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

GAZZAREPORTER

L'acqua invade la Reggia di Colorno: il video del lettore Andrew

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita la Rugby Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS