10°

PGN primo piano

La corriera dei desideri: tutti in fila, aspettando il Discobus

La corriera dei desideri: tutti in fila, aspettando il Discobus
0

di Stella Ricchini

Anche se quel quarto d’ora, sotto i Portici del Grano, d’attesa volontaria, per non perdere l’autobus, sembrava essere infinito. Sarà stato per il freddo quasi polare, ma sabato scorso alle 22.15 solo pochi giovani temerari, non più di una decina, erano pronti a imbarcarsi sul Disco Bus della Provincia per approdare, poi, nei locali fuori dal centro o, addirittura, affrontare un’altra possibile lunga attesa: al parcheggio scambiatore Est. Lì, infatti, da quest’anno passa l’unico autobus della notte diretto verso Reggio Emilia: il solo, dunque, a portare i parmigiani nelle terre cantate da Ligabue.

VENERDI' E SABATO
Venerdì 9 gennaio, una settimana e un giorno prima, allo scambiatore c’erano, invece, solo l’autista del Disco Bus, i due operatori del pullman e quattro passeggeri, diretti a Reggio. Non un’anima in più non una in meno aveva pensato di affrontare le strade ghiacciate e parzialmente ricoperte di neve per cercare svago fuori dalle nostre terre. Sabato scorso, invece, le cose sono andate un tantino meglio: non che il pullman della notte parmigiano fosse gremito, ma almeno una decina di sedili erano occupati. Dove andavano i passeggeri? Tutti a Taneto di Gattatico: «A sentire la BandaBardò in concerto», era la risposta generale. Che, puntualmente, proseguiva con un: «La scelta della fermata dipende da cosa propongono i vari locali: questa sera l’offerta migliore è sicuramente quella del Fuori orario».

PARCHEGGIO SCAMBIATORE
E così, il Disco Bus è sfrecciato veloce nell’area dell’ex Salamini per poi fermarsi al capolinea: il parcheggio scambiatore. Lì, ha atteso l’arrivo del fratello reggiano: in ritardo di soli tre minuti sulla tabella di marcia. «Spero che non ci sia molto da aspettare al parcheggio - commentava lungo la corsa la diciannovenne Federica De Domenicis -. Una volta ho dovuto attendere per quasi trenta minuti il pullman di Reggio. Anche il nostro, quella sera, era in ritardo di un quarto d’ora: era novembre, in strada c’era freddo e avevo anche la febbre. Non è stato molto piacevole».

UN RITARDO DI 10 MINUTI
Ma i ragazzi, comunque, rassicurano che «il ritardo dell’altro autobus in genere non supera i dieci minuti». E quando si è in gruppo, si ride e si scherza che problema c’è? Se mai le difficoltà nascono quando l’autobus non passa proprio. «Questa sera dovevamo essere a Taneto per le 21.30, ma il Disco bus che doveva passare in Piazza alle 21.05 non è mai arrivato: noi a quell’ora eravamo lì. Non possiamo, comunque, escludere che fosse passato in anticipo», rilevano piuttosto amareggiati il diciottenne Marco Martinelli e i suoi amici. Eppure, l’autista del bus delle 22.15 giurava di aver incrociato il collega diretto verso Salso: cioè, mentre lui si dirigeva verso Parma. Comunque stiano le cose, i ragazzi sono riusciti ad arrivare alla loro meta anche se con un leggero ritardo e una buona parte del concerto oramai persa. Se siano poi riusciti a tornare a casa resta un mistero: la sfortuna, infatti, sembrava perseguitare un paio di passeggeri presenti, sabato scorso, sul Disco bus. «Ho preso il Disco bus solo una manciata di volte ma in due occasioni sono dovuto tornare a casa a piedi perché non c’era la corsa per Parma - sussurravano i diciannovenni Nicola Presti e Vito Incorvaia -. Speriamo che questa volta fili tutto liscio».

UN SERVIZIO PROMOSSO
Il servizio nonostante tutto piace molto ai ragazzi: «In primo luogo ti toglie dall’imbarazzo di arrivare davanti al locale accompagnato dai tuoi, poi alla fine è comodo», commentavano le diciassettenni Alice Panza, Costanza Guidetti e Giulia Bottazzi, veterane del Disco bus. Anche se tra i passeggeri c’era anche chi avrebbe preferito un passaggio in macchina: «Ma, purtroppo, non abbiamo trovato nessuno disposto a portarci fino a Taneto. Così, abbiamo deciso di prendere il Disco bus», spiegavano il ventitreenne Francesco Paonicelli e la 24enne Federica Giacomelli, entrambi «trapiantati» a Parma per studiare all’Università. Anche «La riduzione che certi locali fanno a chi arriva con il Disco bus non è da buttar via, anzi è una «mano santa». L’anno scorso avevamo la consumazione praticamente gratis: spendevamo quasi solo i 2.50 del biglietto del bus».

LA PAROLA ALLE ISTITUZIONI
Tiziana Mozzoni, assessore ai Servizi sociali della Provincia è soddisfatta dei risultati del servizio «Discobus», anche se non nasconde che durante le vacanze natalizie c'è stato un calo: «Prima di Natale abbiamo avuto una media di 200 persone per ogni serata. Poi, c'è stato il calo durante le vacanze e ora il servizio è ripreso con una media di 170 persone.  Sono numeri che coincidono con i risultati dell'anno scorso, quando abbiamo fatto tre mesi di sperimentazione in marzo, aprile e maggio. Siamo molto soddisfatti del lavoro degli operatori di Betania che sono sull'autobus e che hanno anche iniziato a fare prevenzione in alcuni locali dove stanno distribuendo alcoltest e depliant informativi. Questa attività probabilmente sarà incrementata: tutto dipende se i gestori dei locali ci accoglieranno. Dobbiamo continuare la promozione perché ci sono ancora molti ragazzi che non conoscono il servizio».
Un servizio che rispetto all'anno scorso è cambiato, non per il tragitto, ma per il punto di scambio: l'anno scorso l'autobus arrivava fino a Sant'Ilario, quest'anno fino al parcheggio scambiatore: «E' un servizio equivalente. I ritardi sono nei limiti della norma. Gli operatori stessi non segnalano particolari problemi. Anzi ci confermano l'utilità di aver messo in piedi questo servizio». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Josè Carrerascompie 70 anni

IL GRANDE TENORE

Josè Carreras compie 70 anni

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

5commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

2commenti

gran bretagna

Gli automobilisti killer al telefonino rischieranno l'ergastolo

WEEKEND

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SOCIETA'

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

9commenti