18°

PGN primo piano

La violenza sulle donne? Per i ragazzi può essere "normale"

La violenza sulle donne? Per i ragazzi può essere "normale"
0

La violenza nella coppia? Nell'immaginario dei giovani rischia di diventare un fatto normale o comunque giustificabile. Secondo un'indagine sui giovani e la violenza commissionata dalla Provincia, ci sono dati allarmanti. Il test ha coinvolto 873 fra ragazzi e ragazze di età compresa fra i 14 e i 23 anni. Il 17% dichiara di essere stato vittima di spinte, scosse o lanci di oggetti. Il 14% dice di aver ricevuto uno schiaffo qualche volta e il 7% almeno una volta ha preso un calcio o un pugno. Solo 1,5% dice di non essere mai stato vittima di un comportamento violento. Essendo considerati eventi sporadici, i giovani vivono i comportamenti violenti come eccezionali e perdonabili.
E nel rapporto con l'altro sesso, emerge in sostanza una concezione «tradizionale» e standardizzata (guarda il video) (i commenti di Provincia e Università)
Dall'indagine è emerso che in genere per i maschi un uomo è violento soprattutto perché “malato”, mentre le ragazze tendono a ricondurre le cause a ragioni riferibili all’ambito della “naturale aggressività” dell’essere maschio. In generale, sia maschi che femmine riconducono la violenza a caratteristiche individuali e/o sociali dell’aggressore o della vittima (malattia,  mancanza di autocontrollo, esperienze pregresse, storie familiari, mancanza di una rete sociale, ecc.). I maschi si differenziano (almeno nel focus di soli maschi) per il fatto di attribuire una diretta responsabilità alle donne stesse, incapaci di far fronte alla situazione. E le ragazze arrivano a spiegare l’accettazione della violenza da parte delle donne con riferimento ad alcune qualità della relazione stessa, quali “un innamoramento eccessivo” o una relazione vissuta come “totalizzante”.
È condivisa l’idea che la violenza non sia un evento isolato ed estemporaneo, ma un vero e proprio modo di stare nella coppia: costituisce insomma una modalità relazionale di coppia. Questa idea è riferita al mondo adulto. Non è esclusa, nemmeno da parte delle ragazze, la possibilità che nella loro coppia possano essere agiti comportamenti violenti e che questi possano essere perdonati. La ragione che porta a “giustificare” l’atto violento è il sentimento di gelosia.

FACEBOOK, CHIUSO IL GRUPPO CHE INNEGGIA ALLA VIOLENZA. La pagina aperta da alcuni presunti «fan» dello stupro di gruppo è stata cancellata da Facebook. Forse era una bravata frutto di una goliardia di cattivo gusto, forse era una trovata con la speranza di qualcuno di far parlare di sé. Fatto sta che, dopo le furiose polemiche di ieri, la pagina-fan club (aperta a tutti gli utenti) «Stupro di gruppo» è stata eliminata. In compenso si sono rafforzati i gruppi che contestavano questo sconcertante «fan-club» e ne sono nati altri nel frattempo. Leggi l'articolo

GAROFANO (RIS): «LA BANCA DATI DEL DNA E' UTILE PER IDENTIFICARE GLI STUPRATORI».
Sì alla banca dati del Dna per individuare i responsabili di violenza sessuale, anche nel caso di stupri di gruppo: lo ha detto oggi a Roma il comandante del Reparto carabinieri investigazioni scientifiche (Ris) di Parma, Luciano Garofano.
Il colonnello è intervenuto in un convegno sul disegno di legge per l’istituzione della banca dati del Dna, approvato dal Senato in dicembre e che ora dovrebbe approdare alla Camera. Garofano ha sottolineato quanto sia utile l’analisi del Dna nel caso dello stupro di Guidonia, come in altre vicende. «Credo che al di là dei militari e delle telecamere - ha detto Garofano - abbiamo nella banca dati un presidio più valido, capace di garantire la maggiore efficienza dell’apparato investigativo, processi più snelli, minori costi e migliori livelli di giustizia».
La banca dati del Dna può essere utile, a volte determinante, per acciuffare i malviventi. Anche se nel caso di Guidonia le indagini hanno portato a risultati in tempi rapidi I militari, in seguito a controlli a tappeto sul territorio, hanno individuato 6 rumeni, dei quali quattro fermati mentre cercavano di prendere l'autostrada su una vecchia Bmw alla volta della Romania. All'uscita dalla caserma dei carabinieri si è radunata una folla inferocita, che avrebbe voluto mettere le mani sugli arrestati. A stento la folla è stata tenuta a freno dai militari dell'Arma.
Garofano ha sottolineato che anche tracce invisibili come quelle di sudore, con l’aiuto di un robot unico in Europa, possono rivelare i colpevoli di una violenza sessuale. «Abbiamo sviluppato una tecnica fondata sul prelievo gentile», ha detto Garofano mostrando le immagini di un tampone grande come un cerotto applicato al collo della vittima di una violenza. Premuto sulla pelle, il tampone raccoglie le tracce del sudore dal violentatore o dall’omicida: «abbiamo la capacità tecnica di individuare in questo modo l’aggressore». Lo strumento chiave è un robot che, con i suoi bracci meccanici, manipola provette e solventi in modo da prelevare le eventuali cellule e renderle disponibili per l’analisi del Dna. La stessa tecnica può naturalmente essere utilizzata per indagare su reati diversi, ma le vittime di violenza sessuale richiedono una particolare attenzione: «è un problema sul quale non siamo sufficientemente preparati. Si parla solo di prelievi convenzionali e non si pensa a proteggere indumenti mani in cerca di altre tacce, come il sudore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47 Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: oggi si visita l'Università

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

14commenti

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa