Band di provincia

Stevia

Progetto pop-rock nato quasi per caso grazie a un barista e un cameriere che hanno iniziato a provare in birreria.

Band di Provincia - Stevia

Gli Stevia

0

 

Manrico Lamur
Il progetto musicale pop rock italiano «Stevia» nasce quasi per gioco nella primavera del 2011 con il nome «Rocktender» dall’unione di due musicisti, Filippo Rastelli e Michele Frasanni. I due, noti nella zona poiché impegnati in una frequentata birreria di Salsomaggiore, concentrano le loro creazioni durante le ore piccole della notte proprio all’interno del locale, maturando un’identità e una sempre più elevata motivazione derivante dalla necessità artistica di esprimere i pensieri e sentimenti in musica. Mentre Filippo, già collaudato nel campo musicale, si occupa della composizione musicale e dell’arrangiamento, Michele, giovane autore intraprendente, si occupa della composizione testuale. 
Da questo piccolo nucleo nascono progressivamente la maggior parte delle canzoni di questo progetto. Dopo tanti mesi di composizioni e dopo alcuni live in acustico, i due ragazzi decidono di concretizzare il loro lavoro creando, poco per volta, una vera e propria formazione «elettrica» o «rock».
Quasi come per farsi un regalo di Natale, esattamente il 25 dicembre del 2012, i Rocktender terminano l’estenuante ricerca di un batterista con l’ingresso di Lorenzo Gaibazzi, musicista di altissimo livello, studente dell’accademia musicale di Milano e vincitore della borsa di studio di Umbria Jazz che lo ha portato a studiare per due mesi al rinomatissimo Berklee College of Music di Boston. Comandati da una sempre più forte intesa professionale e d’amicizia, i Rocktender continuano la composizione e la stesura di nuovi brani fino ad arrivare all’inizio del 2013 quando il gruppo decide di ampliare il suo organico inserendo i chitarristi Emiliano Belletti e Davide Mighali. Per rispecchiare meglio l’anima del «nuovo» gruppo i ragazzi decidono all’unisono di cambiare il nome della band «Stevia», dal nome della pianta le cui foglie vengono utilizzate come dolcificante. Come ogni bella storia d’amore che si rispetti, il 14 febbraio 2013 la band conclude un accordo discografico con E.T. Team di Ettore Diliberto e l’etichetta Top Records di Milano, cominciando così le registrazioni del loro primo  uscito a giugno. Il disco s’intitola «Uno dei miei sbagli» dal quale viene estratto il singolo «Uno dei tuoi sbagli» distribuito in tutta Italia da Edel e Mondadori. Insieme e con una nuova forza motivazionale, i ragazzi cominciano a preparare i live, riscuotendo un notevole successo, cercando, di volta in volta, di migliorare e di accrescere il loro pubblico. Tra i live più interessanti, oltre a quelli nei vari locali come l’Underworld Pub di Bedonia o l’Ombra de Vin di Fidenza, ricordiamo il «Giants of Guitar» insieme a Maurizio Solieri, Paolo Zanetti, Nicola Denti e le Custodie Cautelari e alcune manifestazioni musicali come l’OktoberPhoenix o il WakeUpSalso nella città termale. Il 28 novembre gli Stevia saranno presenti al primo contest Italiano a Londra e suoneranno i loro brani in un tempio della musica dal vivo, il Water Rats Theatre, noto locale londinese che ha ospitato artisti del calibro di Bob Dylan, oltre che gli Oasis, Katy Perry e molti altri.
L'evento è creato ed organizzato interamente da Ettore Diliberto, produttore degli Stevia, nonché cantante delle Custodie Cautelari, ospiti anche loro della serata. 
Manrico Lamur

 

Il progetto musicale pop rock italiano «Stevia» nasce quasi per gioco nella primavera del 2011 con il nome «Rocktender» dall’unione di due musicisti, Filippo Rastelli e Michele Frasanni. I due, noti nella zona poiché impegnati in una frequentata birreria di Salsomaggiore, concentrano le loro creazioni durante le ore piccole della notte proprio all’interno del locale, maturando un’identità e una sempre più elevata motivazione derivante dalla necessità artistica di esprimere i pensieri e sentimenti in musica. Mentre Filippo, già collaudato nel campo musicale, si occupa della composizione musicale e dell’arrangiamento, Michele, giovane autore intraprendente, si occupa della composizione testuale. Da questo piccolo nucleo nascono progressivamente la maggior parte delle canzoni di questo progetto. Dopo tanti mesi di composizioni e dopo alcuni live in acustico, i due ragazzi decidono di concretizzare il loro lavoro creando, poco per volta, una vera e propria formazione «elettrica» o «rock».Quasi come per farsi un regalo di Natale, esattamente il 25 dicembre del 2012, i Rocktender terminano l’estenuante ricerca di un batterista con l’ingresso di Lorenzo Gaibazzi, musicista di altissimo livello, studente dell’accademia musicale di Milano e vincitore della borsa di studio di Umbria Jazz che lo ha portato a studiare per due mesi al rinomatissimo Berklee College of Music di Boston. Comandati da una sempre più forte intesa professionale e d’amicizia, i Rocktender continuano la composizione e la stesura di nuovi brani fino ad arrivare all’inizio del 2013 quando il gruppo decide di ampliare il suo organico inserendo i chitarristi Emiliano Belletti e Davide Mighali. Per rispecchiare meglio l’anima del «nuovo» gruppo i ragazzi decidono all’unisono di cambiare il nome della band «Stevia», dal nome della pianta le cui foglie vengono utilizzate come dolcificante. Come ogni bella storia d’amore che si rispetti, il 14 febbraio 2013 la band conclude un accordo discografico con E.T. Team di Ettore Diliberto e l’etichetta Top Records di Milano, cominciando così le registrazioni del loro primo  uscito a giugno. Il disco s’intitola «Uno dei miei sbagli» dal quale viene estratto il singolo «Uno dei tuoi sbagli» distribuito in tutta Italia da Edel e Mondadori. Insieme e con una nuova forza motivazionale, i ragazzi cominciano a preparare i live, riscuotendo un notevole successo, cercando, di volta in volta, di migliorare e di accrescere il loro pubblico. Tra i live più interessanti, oltre a quelli nei vari locali come l’Underworld Pub di Bedonia o l’Ombra de Vin di Fidenza, ricordiamo il «Giants of Guitar» insieme a Maurizio Solieri, Paolo Zanetti, Nicola Denti e le Custodie Cautelari e alcune manifestazioni musicali come l’OktoberPhoenix o il WakeUpSalso nella città termale. Il 28 novembre gli Stevia saranno presenti al primo contest Italiano a Londra e suoneranno i loro brani in un tempio della musica dal vivo, il Water Rats Theatre, noto locale londinese che ha ospitato artisti del calibro di Bob Dylan, oltre che gli Oasis, Katy Perry e molti altri.L'evento è creato ed organizzato interamente da Ettore Diliberto, produttore degli Stevia, nonché cantante delle Custodie Cautelari, ospiti anche loro della serata. 

La loro musica
Propongono brani romantici
Sono in cinque, hanno un repertorio italiano, testi romantici e introspettivi ma mai melensi o scontati. Michele Frasanni, cameriere salsese 23enne, voce e autore dei testi, Filippo Rastelli, 39 anni, barista originario di Soragna, bassista, backing vocal e compositore, al loro fianco Lorenzo Gaibazzi, 20 anni, studente salsese, alla batteria. Completano il quintetto i due chitarristi Davide Mighali, 19 anni,  universitario, e  il professore Emiliano Belletti, 37 anni.

 

Sul web
Hanno anche un sito internet
Durante lo spettacolo, gli Stevia propongono   buona parte delle loro canzoni alternandole con successi di artisti come Gianluca Grignani, Nek, Vasco, Mango, Negrita, Fossati e Renga. Un equilibrio di parole e  armonie che richiamano mondi solo apparentemente lontani, dalle atmosfere battistiane del primo Grignani, alle sonorità che in questi 10 anni ci ha regalato il migliore brit-pop londinese. Gli Stevia si trovano su  facebook (rocktendermusic) e sul sito  www.steviaband.com.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

2commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

parma calcio

D'Aversa è il nuovo allenatore: "Diamo un'anima alla squadra" (Video) 

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video)

3commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

3commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

15commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

10commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

6commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

CALIFORNIA

Incendio al concerto: 9 morti

GRAN BRETAGNA

Chiude la fonderia della campana del Big Ben

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti