21°

Band di provincia

Stevia

Progetto pop-rock nato quasi per caso grazie a un barista e un cameriere che hanno iniziato a provare in birreria.

Band di Provincia - Stevia

Gli Stevia

0

 

Manrico Lamur
Il progetto musicale pop rock italiano «Stevia» nasce quasi per gioco nella primavera del 2011 con il nome «Rocktender» dall’unione di due musicisti, Filippo Rastelli e Michele Frasanni. I due, noti nella zona poiché impegnati in una frequentata birreria di Salsomaggiore, concentrano le loro creazioni durante le ore piccole della notte proprio all’interno del locale, maturando un’identità e una sempre più elevata motivazione derivante dalla necessità artistica di esprimere i pensieri e sentimenti in musica. Mentre Filippo, già collaudato nel campo musicale, si occupa della composizione musicale e dell’arrangiamento, Michele, giovane autore intraprendente, si occupa della composizione testuale. 
Da questo piccolo nucleo nascono progressivamente la maggior parte delle canzoni di questo progetto. Dopo tanti mesi di composizioni e dopo alcuni live in acustico, i due ragazzi decidono di concretizzare il loro lavoro creando, poco per volta, una vera e propria formazione «elettrica» o «rock».
Quasi come per farsi un regalo di Natale, esattamente il 25 dicembre del 2012, i Rocktender terminano l’estenuante ricerca di un batterista con l’ingresso di Lorenzo Gaibazzi, musicista di altissimo livello, studente dell’accademia musicale di Milano e vincitore della borsa di studio di Umbria Jazz che lo ha portato a studiare per due mesi al rinomatissimo Berklee College of Music di Boston. Comandati da una sempre più forte intesa professionale e d’amicizia, i Rocktender continuano la composizione e la stesura di nuovi brani fino ad arrivare all’inizio del 2013 quando il gruppo decide di ampliare il suo organico inserendo i chitarristi Emiliano Belletti e Davide Mighali. Per rispecchiare meglio l’anima del «nuovo» gruppo i ragazzi decidono all’unisono di cambiare il nome della band «Stevia», dal nome della pianta le cui foglie vengono utilizzate come dolcificante. Come ogni bella storia d’amore che si rispetti, il 14 febbraio 2013 la band conclude un accordo discografico con E.T. Team di Ettore Diliberto e l’etichetta Top Records di Milano, cominciando così le registrazioni del loro primo  uscito a giugno. Il disco s’intitola «Uno dei miei sbagli» dal quale viene estratto il singolo «Uno dei tuoi sbagli» distribuito in tutta Italia da Edel e Mondadori. Insieme e con una nuova forza motivazionale, i ragazzi cominciano a preparare i live, riscuotendo un notevole successo, cercando, di volta in volta, di migliorare e di accrescere il loro pubblico. Tra i live più interessanti, oltre a quelli nei vari locali come l’Underworld Pub di Bedonia o l’Ombra de Vin di Fidenza, ricordiamo il «Giants of Guitar» insieme a Maurizio Solieri, Paolo Zanetti, Nicola Denti e le Custodie Cautelari e alcune manifestazioni musicali come l’OktoberPhoenix o il WakeUpSalso nella città termale. Il 28 novembre gli Stevia saranno presenti al primo contest Italiano a Londra e suoneranno i loro brani in un tempio della musica dal vivo, il Water Rats Theatre, noto locale londinese che ha ospitato artisti del calibro di Bob Dylan, oltre che gli Oasis, Katy Perry e molti altri.
L'evento è creato ed organizzato interamente da Ettore Diliberto, produttore degli Stevia, nonché cantante delle Custodie Cautelari, ospiti anche loro della serata. 
Manrico Lamur

 

Il progetto musicale pop rock italiano «Stevia» nasce quasi per gioco nella primavera del 2011 con il nome «Rocktender» dall’unione di due musicisti, Filippo Rastelli e Michele Frasanni. I due, noti nella zona poiché impegnati in una frequentata birreria di Salsomaggiore, concentrano le loro creazioni durante le ore piccole della notte proprio all’interno del locale, maturando un’identità e una sempre più elevata motivazione derivante dalla necessità artistica di esprimere i pensieri e sentimenti in musica. Mentre Filippo, già collaudato nel campo musicale, si occupa della composizione musicale e dell’arrangiamento, Michele, giovane autore intraprendente, si occupa della composizione testuale. Da questo piccolo nucleo nascono progressivamente la maggior parte delle canzoni di questo progetto. Dopo tanti mesi di composizioni e dopo alcuni live in acustico, i due ragazzi decidono di concretizzare il loro lavoro creando, poco per volta, una vera e propria formazione «elettrica» o «rock».Quasi come per farsi un regalo di Natale, esattamente il 25 dicembre del 2012, i Rocktender terminano l’estenuante ricerca di un batterista con l’ingresso di Lorenzo Gaibazzi, musicista di altissimo livello, studente dell’accademia musicale di Milano e vincitore della borsa di studio di Umbria Jazz che lo ha portato a studiare per due mesi al rinomatissimo Berklee College of Music di Boston. Comandati da una sempre più forte intesa professionale e d’amicizia, i Rocktender continuano la composizione e la stesura di nuovi brani fino ad arrivare all’inizio del 2013 quando il gruppo decide di ampliare il suo organico inserendo i chitarristi Emiliano Belletti e Davide Mighali. Per rispecchiare meglio l’anima del «nuovo» gruppo i ragazzi decidono all’unisono di cambiare il nome della band «Stevia», dal nome della pianta le cui foglie vengono utilizzate come dolcificante. Come ogni bella storia d’amore che si rispetti, il 14 febbraio 2013 la band conclude un accordo discografico con E.T. Team di Ettore Diliberto e l’etichetta Top Records di Milano, cominciando così le registrazioni del loro primo  uscito a giugno. Il disco s’intitola «Uno dei miei sbagli» dal quale viene estratto il singolo «Uno dei tuoi sbagli» distribuito in tutta Italia da Edel e Mondadori. Insieme e con una nuova forza motivazionale, i ragazzi cominciano a preparare i live, riscuotendo un notevole successo, cercando, di volta in volta, di migliorare e di accrescere il loro pubblico. Tra i live più interessanti, oltre a quelli nei vari locali come l’Underworld Pub di Bedonia o l’Ombra de Vin di Fidenza, ricordiamo il «Giants of Guitar» insieme a Maurizio Solieri, Paolo Zanetti, Nicola Denti e le Custodie Cautelari e alcune manifestazioni musicali come l’OktoberPhoenix o il WakeUpSalso nella città termale. Il 28 novembre gli Stevia saranno presenti al primo contest Italiano a Londra e suoneranno i loro brani in un tempio della musica dal vivo, il Water Rats Theatre, noto locale londinese che ha ospitato artisti del calibro di Bob Dylan, oltre che gli Oasis, Katy Perry e molti altri.L'evento è creato ed organizzato interamente da Ettore Diliberto, produttore degli Stevia, nonché cantante delle Custodie Cautelari, ospiti anche loro della serata. 

La loro musica
Propongono brani romantici
Sono in cinque, hanno un repertorio italiano, testi romantici e introspettivi ma mai melensi o scontati. Michele Frasanni, cameriere salsese 23enne, voce e autore dei testi, Filippo Rastelli, 39 anni, barista originario di Soragna, bassista, backing vocal e compositore, al loro fianco Lorenzo Gaibazzi, 20 anni, studente salsese, alla batteria. Completano il quintetto i due chitarristi Davide Mighali, 19 anni,  universitario, e  il professore Emiliano Belletti, 37 anni.

 

Sul web
Hanno anche un sito internet
Durante lo spettacolo, gli Stevia propongono   buona parte delle loro canzoni alternandole con successi di artisti come Gianluca Grignani, Nek, Vasco, Mango, Negrita, Fossati e Renga. Un equilibrio di parole e  armonie che richiamano mondi solo apparentemente lontani, dalle atmosfere battistiane del primo Grignani, alle sonorità che in questi 10 anni ci ha regalato il migliore brit-pop londinese. Gli Stevia si trovano su  facebook (rocktendermusic) e sul sito  www.steviaband.com.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Emergenza furti spaccata al Centro Cittadella dello Spip

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

elezioni 2017

Cavandoli, la Lega: "Aspettiamo il suo sì alla candidatura"

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

tg parma

Festa tra gli albanesi di Parma nonostante il ko con l'Italia Video

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery