13°

31°

PGN primo piano

Buffi, ingenui ma sempre i migliori

Buffi, ingenui ma sempre i migliori
1

Caterina Zanirato

Sono molto più che cani: sono fratelli, figli, veri compagni di vita e componenti della famiglia. I loro padroni non hanno dubbi, nessuno può dare l’affetto che ti dà un amico a quattro zampe, non c’è fidanzato che tenga. Sono buffi, ingenui, pasticcioni, ma fedeli e leali. Fanno danni, sporcano, sono esigenti, complicano la vita. Ma i cani sono innamorati dei loro padroni. E con il loro modo di fare, sanno come conquistare il loro cuore, creando un legame indissolubile nel tempo.
Basta passeggiare per le vie del centro che subito si vede quanti parmigiani hanno scelto di avere un compagno di vita a quattro zampe. Non importa la razza o l’età: dal cucciolo di barboncino al bull dogg, tutti i padroni li portano al guinzaglio con orgoglio, raccontando al mondo che li osserva che il loro è un rapporto speciale.
UN FRATELLO IN CASA
«Lui si chiama Jack, è un incrocio tra un pastore maremmano e un tedesco - spiega Giuseppe Randisi, 20enne -. Ha 4 mesi: l’ho comprato e l’ho portato a vivere con me e i miei tre coinquilini. E’ diventato subito il cane di tutti: è come se avessimo un fratello in casa. E’ un giocherellone, gioca con tutto quello che vede in casa. Ed è innamorato del divano: quando ci si siede lui nessuno si può avvicinare». Avere un cane comporta anche dei sacrifici, ma Giuseppe è pronto ad accettarli: «La cosa più pesante è la burocrazia - commenta -. Sono residente ad Agrigento e sono obbligato a registrarlo all’anagrafe canina del Comune di residenza. Per poterlo portare in vacanza con me in barca, in aereo, all’estero, devo fargli tutti i documenti, come se fosse una persona: a giorni, infatti, devo affittare un’auto per portarlo in Sicilia e fargli tutti i documenti di riconoscimento. Però non sarà faticoso. Non vedo l’ora di fare un viaggio con lui».
IN VACANZA INSIEME
 Sono tenerissimi insieme Alberto Copelli, 31 anni, e Carmen, una bastardina di 8 anni. «La considero una figlia, non un cane - racconta -. Si comporta da essere umano: è intelligente, ascolta, le piace stare in mezzo alle persone, dorme nel mio letto, è super viziata. Una volta abbiamo anche fatto un viaggio insieme: a febbraio, siamo andati in Puglia solo io e lei». Carmen, l’ha chiamata così in onore di Carmen Consoli, ha una storia molto triste alle spalle: «L’hanno trovata abbandonata in un cantiere - spiega Alberto -. Era piccolina, magra e probabilmente era stata maltrattata: ancora oggi, se vede un muratore inizia a ringhiare. L’abbiamo accolta in casa nostra e lei ci ha regalato subito il suo affetto: è buonissima, gioca sempre con tutti i bambini, si prende le coccole e non crea mai problemi. Non le piace però stare in mezzo agli altri cani: quando la porto al parco si isola e resta con me». Alberto non ha dubbi: tra la sua cagnolina e una ragazza vince la prima: «Carmen viene prima, senza ombra di dubbio». E’ bellissimo guardare passeggiare insieme Livia Marchi, 15 anni, e la sua Giuditta, un Jack russel di 2 anni e mezzo: insieme girano per il centro osservando le vetrine, commentando i vestiti. «Abbiamo un ottimo rapporto - spiega Livia - è una giocherellona, mi fa compagnia quando studio, la porto sempre con me a fare shopping, dorme sempre con me quando trova la porta della camera aperta, è una sorella silenziosa». Per Livia un cane non comporta tanti sacrifici: «E’ vero, bisogna portarlo fuori anche quando non se ne ha voglia, ma l’affetto che ti dà è imparagonabile». Ma tra un fidanzato e la sua cagnolina, Livia non sa proprio scegliere: «Beh, direi che sono importanti tutti e due». C’è anche, poi, chi porta fuori il cane della fidanzata, per avere così più tempo a disposizione con lei: è il caso di Carlo Buzzi, 23 anni, e «India», american pitt bull terrier. «E’ della mia ragazza, ma è come fosse mio perché lei lavora e quindi lo accudisco io. Quando lei si alza la mattina, India arriva vicino a me e mi tiene a letto con la zampina». Qualche sacrificio c’è, ma sono tutti sopportabili: «Certo, non è il massimo portare fuori il cane quando torni a casa dalla discoteca alle 4 di mattina. Ma per lei lo fai».
COMMESSI A QUATTRO ZAMPE
Sono molte le proprietarie di negozi a Parma che si fanno seguire dal loro cucciolo. E’ il caso di Patrizia Bottarelli, che ha un Bull Dogg inglese bianco di nome «Dede»: «E’ la mia ombra - racconta -. Amo gli animali e ho sempre avuto cani: lei ha solo 7 mesi. Si crea un’intesa bellissima. Quando passiamo sopra ad una grata, la devo prendere in braccio: lei non ci vuole salire perché pensa di essere sospesa nel vuoto. In negozio è bravissima, anzi è diventata l’attrazione dei clienti. E non comporta troppi sacrifici: basta stare un po’ attenti quando si va in vacanza». Sono due cani «da negozio» anche Vicky e Medea, di 5 e 9 anni, che seguono la padrona Monica Molesini tra i vestiti della sua boutique. «Mi seguono ovunque - spiega Monica - E Medea è anche molto gelosa di chi mi si avvicina. Sono dei cani rumorosi e combina guai: mi fanno spesso arrabbiare. E ogni volta che li sgrido troppo scappano da casa, consapevoli di cosa hanno combinato. Poi tornano da soli. Un cane è come un figlio: va accudito, gli va dato amore incondizionato. Il problema in casa mia è sorto quando ho avuto la prima bambina: Medea mi ha fatto una crisi di gelosia ed è andata in depressione per 6 mesi. Poi, però, hanno fatto amicizia e ora guai a chi la tocca». Monica non ha dubbi: «I cani sono puri, ingenui come dei bambini e gli si perdona tutto. Il marito, invece, non è mai scusato quando fa qualche pasticcio!». Sempre in un negozio del centro si possono trovare Zoe, di 13 mesi, e la sua padrona Antonella Zoni: «Siamo insieme tutto il giorno - spiega -. A casa, a lavoro, fuori a passeggiare. Però dormiamo in camere separate. E’ paurosa e affettuosa, quando entrano i clienti si nasconde sempre sotto al bancone. Abbiamo gli stessi ritmi: si sveglia con me e si addormenta con me. Certo, da quando ce l’ho la mia vita è legata alla sua: la considero in ogni decisione importante che prendo, dalla casa alla vacanza. E mi sono resa conto che tra un uomo e un cane, viene prima il cane: è lui che deve accettare Zoe, così com’è».


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elena

    04 Aprile @ 16.13

    Stupende persone e canini super fortunati, ho uno yorkino , che combina tanti di quei guai da non poterli neppure contare, i calzini devo nasconerli altrimenti si ritrovano e li ritrovo decisamente morti, ma non rinuncerei mai a lui, dorme con me e se parto in vacanza devono accettare prima lui , altrimenti non vado da nessuna parte. Poi ho lei .un setter incrocio maremmano, stupenda, ma la signorina non l'ho cresciuta io, l'ho soltanto da un'anno e due mesi, l'ho trovata su un sito di cani abbandonati per la quale striscia la notizia aveva fatto un servizio, ho guardato il suo viso dietro alle sbarre per molte settimane, se da una parte ero contenta se qualcuno l'vesse adottata ,dall'altra invece mi dispiaceva perche' non avrei saputo piu' nulla di lei. Una carcerata senza colpa mi dicevo guardandola, poi ho mandato la mail ed ho chiamato, e' arrivato il controllo per l'idoneita', tantissime domande che ho accettato volentieri perche' capivo che fosse giusto che controllassero. Ho avuto l'ok dal controllo e la mia trudy gigante e' arrivata dal meridione, un viaggio lunghissimo che i volontari hanno fatto per amore verso gli amici animali fino al casello di Modena Nord, dove finalmente ho potuto vederla senza sbarre, ma soprattutto toccarla e accarezzarla, lei che di carezze ne aveva avute pochissime. La fedelta' e l'affetto che questa cagnolona non cucciola mi sta donando e' una cosa che non ho trovato nelle persone che conosco, anzi un paio di loro anche consanguinei (serpenti)mi hanno pure "simpaticamente " pugnalata alle spalle, di lei invece sono sicura al 100% anche se non l'ho cresciuta io. I cani non hanno scopi "secondari" perche' nelle loro menti non esistono, loro sono speciali, e quando amano lo fanno sul serio, quindi molto meglio i nostri pelosi.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Una lettrice: "Un uomo nudo nel piazzale della stazione"

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

11commenti

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

1commento

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

8commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover