-2°

PGN primo piano

Il primo spinello? A 14 anni

Il primo spinello? A 14 anni
0

Giorgia C. Facchinetti

Tossicodipendenza, alcolismo e gioco d’azzardo. Dipendenze non solo fisiche, ma soprattutto psicologiche che intaccano e si insidiano in tutto il tessuto sociale. Cosa fare allora per prevenirle? Questo il tema al centro del dibattito tenutosi nell’ambito del progetto «Sotto le stelle…in Piazzale della Pace», organizzato dall’agenzia alla Sanità e alle politiche per la salute e dall’Ausl. A moderare l’incontro, la psicologa del Sert Maristella Miglioli.
«Obiettivo del Comune è verificare il benessere del cittadino inteso proprio come bene-essere – ha messo in risalto Fabrizio Pallini, delegato del sindaco per l’agenzia alla Sanità - E' in quest’ottica che la nostra amministrazione si è mossa per l’apertura del nuovo Sert e per la creazione di un punto d’ascolto. Non vogliamo nascondere questo problema, ma risolverlo. Il tossicodipendente non è una persona da tenere ai margini, semmai al contrario è qualcuno bisognoso di aiuto e di essere ascoltato».
 Preoccupanti i dati messi in evidenza da Paolo Volta, responsabile del Programma dipendenze patologiche dell’Ausl di Parma: «Bisogna distinguere tra alcolista e bevitore problematico, così come oggi giorno non esiste più solo il drogato da eroina, ma anche nuovi tossicodipendenti. I ragazzi si avvicinano all’alcool giovanissimi, 13-14 anni. Inoltre spesso alla bevanda alcolica si accompagnano cocktail di altre sostanze. Un terzo dei giovani che iniziano le superiori ha già provato lo spinello e in alcuni casi anche la coca. Una prevenzione reale ed efficace inizia con l’ammissione della propria dipendenza. Invece la tendenza dei nostri giorni è credersi onnipotenti, si pensa tanto posso smettere quando voglio, ma spesso non è così».
 Importante contributo al dibattito è stato inoltre fornito da Rocco Caccavari, presidente associazione culturale Marino Savini: «Il tossicodipendente così come l’alcolista ha una propria dimensione personale, politica e sociale. La prevenzione parte dalla famiglia. Dobbiamo insegnare ai nostri ragazzi a individuare le problematiche prima che diventino patologie. Il “dipendente” è una persona che costa molto alla società, non solo in termini economici, ma soprattutto civili. Quello di cui c’è bisogno è una responsabilità collettiva». Invece, come rivelato da Vittorio Pignoli, vice presidente dell’associazione il «Cerchio Azzurro», che si occupa di sostegno e accoglienza, «spesso per i familiari è molto difficile accettare questa situazione. Quando vedono i nostri banchetti informativi, scappano. Si vergognano e per questo sono riluttanti nel chiedere aiuto. Arrivano da noi quando ormai la situazione è disperata». Importante ruolo informativo viene inoltre svolto nelle scuole dagli operatori Unità di Strada dell’Ausl di Parma. A parlarne Stefano Caffagnini: «Entriamo nelle classi e parliamo ai ragazzi delle nostre esperienze di condivisione e ascolto di queste persone che vivono ai margini della società, spesso in condizione di solitudine, ma che nonostante questo hanno tantissime risorse. Ci vuole solo qualcuno che li aiuti a tirarle fuori».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

11commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

14commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti