PGN primo piano

Panini, se la farcitura è arte

Panini, se la farcitura è arte
0

Di  Gian Luca Zurlini

Parma, capitale della buona cucina, è anche la «culla» di sandwich d'autore. Il viaggio in otto paninoteche storiche della città attraverso le loro creazioni più  gettonate dagli «aficionados» degli «imbottiti» 

Gli anni Ottanta, quelli dei «paninari», sono ormai ontani nel tempo. Di quel periodo, però, una «moda» si è affermata e, anzi, si è sempre più sviluppata. E' quella delle paninoteche, o birrerie o pub. In una parola, dei locali che fanno dei panini la loro ragion d'essere e che ospitano ogni giorno schiere di giovani (e meno giovani) affamati che nei panini trovano l'ideale «sostituto» del tradizionale piatto di pasta.


E a Parma la tradizione non è solo fatta di tortelli d'erbetta, punta al forno o torta fritta. Proprio nella nostra città ci sono infatti molti locali che sulla bontà (e l'originalità) dei propri panini hanno costruito le proprie (meritate) fortune.  Così abbiamo voluto provare un «tour» nel mondo dei paninari (intesi come quelli che i panini li fanno) di casa nostra.   E per farlo abbiamo scelto, con un criterio legato soprattutto all'«anzianità» di servizio, otto locali che rappresentano, per varie tipologie di clientela, il «top» nel campo dei panini «alla parmigiana». Per ciascuno di loro abbiamo indicato il sandwich che meglio rappresenta, nell'immaginario dei suoi frequentatori, l'immagine del locale. E una cosa è certa: se Parma è considerata  una «culla dell'eccellenza» alimentare italiana, anche nel campo dei panini le cose non vanno davvero male. E, senza nulla voler togliere a celebri «multinazionali del sandwich«, nella nostra città si può ben dire a ragion veduta che la realizzazione dei panini sia stata elevata al livello di un arte.
A cominciare da quello che, senza voler essere troppo pomposi, può tranquillamente essere definito il «triangolo d'oro» dei panini in pieno centro storico dove, nel raggio di poche decine di metri, si possono trovare tre «templi» dell'imbottitura alla parmigiana come  Pepèn in borgo Sant'Ambrogio, Walter, che non a caso ha chiamato il locale «Clinica del panino» in borgo Palmia e l'enoteca Fontana sotto i portici dei Crociferi di via Farini. 

 Tre «siti» che forse non navigano su internet, ma che hanno saputo riunire più generazioni all'insegna dell'«addentamento» di quelli che, più che panini, rappresentano una gustosa alternativa al pasto.   E se proprio vogliamo trovare un difetto, beh, l'unico è che, purtroppo tutti e tre (con l'unica eccezione di Walter al venerdì e al sabato) sono chiusi alla sera, privando così delle loro delizie  i «nottambuli» di casa nostra.  Nottambuli che però possono trovare alternative «di lungo corso» altrettanto valide: a cominciare dalla «Corriera», che si è trasferita dalla sede storica di via Preti a via Platone, nel quartiere San Lazzaro non perdendo però neppure un grammo della qualità dei suoi panini che da trent'anni sono un «must» per gli «aficionados» vecchi e nuovi, con l'«artista» Lorenzo Dondi a guidare sempre da dietro il bancone il «gruppo di famiglia» che da sempre gestisce il locale  E un'altra pietra miliare è rappresentata dal «Chelsea Pub» di via Emilio Lepido, che proprio in questo 2008 festeggia i 25 anni di attività. E i tre fratelli Fontana (Gianluca, Marco e Silvano)  con la loro divisione perfetta dei ruoli, sono la dimostrazione di  come, nella capitale della buona cucina, si possa fare «storia» anche specializzandosi in birra e panini, tanto che clienti «storici» di mezza età e giovanissimi sono sempre presenti in giuste dosi.  Due «ingredienti» che sono la «base» anche del riuscito «mix» di simpatia, iniziative  rivolte agli studenti e «panini creativi» che il mitico «Ferro», al secolo Ferruccio Bottoni, non a caso figlio di un oste, ha saputo creare nell'Highlander Pub di via Spezia.  E poi tornando in centro, altri due locali che ormai «consolidati» negli appuntamenti dei panino-dipendenti della notte (ma non solo)  sono il «Frank Focaccia» di piazzale San Lorenzo, famoso soprattutto per le focaccine uniche nel loro genere create dalle abili mani di «Frank», al secolo Francesco e farcite con ogni delizia possibile e l'Underground di strada Farnese dove Sabo e Daniele si alternano da oltre vent'anni in  «plancia» di comando sfornando panini che hanno ormai «sfamato» almeno un paio di generazioni di parmigiani. E, considerando che la scelta dei locali è stata per ragioni di spazio limitata, si può ben capire perché Parma può fregiarsi a buon diritto anche del titolo di «capitale del panino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La mischia che salva l'ambulanza

Sport

Rugby: tutti in mischia per... l'ambulanza Video

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

3commenti

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

6commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

4commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

34commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

Premio Marzotto

Premiata la startup parmigiana Wrap

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

1commento

ITALIA/MONDO

CAGLIARI

Furti, scippi, violenza sessuale: arrestati 10 migranti sbarcati in Sardegna

catania

Fine turno, e vanno a casa senza fare il cesareo: gravi danni al bambino

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Formula 1

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

Sos amici animali

Di chi è questo gattino?

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto