-5°

PGN primo piano

Rimini, l'intramontabile

Rimini, l'intramontabile
1

di Anna di Martino
La metropoli estiva che non dorme mai. Quella che festeggia il Capodanno a luglio con la Notte Rosa. Rimini, oggi, è una città con un’identità sì definita, ma in continua evoluzione, perché c’è sempre qualcosa di nuovo da vedere, da fare e da comprare. Frizzante d’estate e viva d’inverno. La Las Vegas italiana, la costa dei vizi e degli stravizi ha cambiato ritmo senza però tradire le aspettative di chi l’ha sempre amata per quello che è: una terra che accoglie tutti, indistintamente.
RIVIERA MULTIETNICA
Riviera multietnica con spiagge per donne musulmane, ma anche stabilimenti balneari con vasche idromassaggio e palestre, con giochi gonfiabili per bambini, campi da beach volley e basket per sportivi. Pedalò e moto d’acqua, mercatini in riva al mare e massaggi shiatsu sotto l’ombrellone. Lungomare sterminato con locali notturni per giovanissimi e balere per ex giovani. Strutture e servizi a prezzi «sociali» per famiglie e anziani. Resort sulle colline, centri benessere e golf club esclusivi per turisti esigenti. Rimini per single, coppie e amanti di professione. Per tedeschi che ne hanno fatto la ricchezza e per svedesi che vi si sono innamorate e trasferite. Città che racchiude un cuore antico con le sue vestigia romane: l’Anfiteatro, l’Arco di Augusto, la Casa del chirurgo. Centro rinascimentale con il Duomo dei Malatesta dove è custodito il crocifisso di Giotto. Avamposto dello Stato Pontificio.
IL MAESTRO FELLINI
Rimini cinematografica che, in ogni angolo del centro e del vecchio borgo dei pescatori, è percorsa dal filo invisibile del ricordo del suo maestro più amato: Federico Fellini. Qualsiasi cosa tu stia cercando, a Rimini, la trovi. E’ questo il segreto del successo di una riviera che nasce nei primi del Novecento come meta preferita dalla neonata borghesia italiana per i bagni di sole. Testimoni le villette in stile liberty sorte all’estremità occidentale del centro e lungo il principale viale che porta al mare fino al Grand Hotel.
LE «DISCO» STORICHE
C’è chi ricorda con nostalgia, e vorrebbe ricostruirla col nuovo piano spiaggia, la penisola galleggiante del Kursaal dove si ballava con l’orchestra in mezzo al mare. E’ nel passaggio dalle balere balneari alla disco music, tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta, che nasce il mito giovane della riviera adriatica. Gli anni d’oro delle discoteche: apre il Bandiera Gialla, in omaggio alla trasmissione radiofonica Boncompagni - Arbore, e la febbre del sabato sera porta al Paradiso della collina di Covignano. La riviera che non si ferma mai si evolve e la musica pulsata, tesa ed estrema del Pulsatilla, il privè del Cocoricò di Riccione inizia a dettar legge tra gli under trenta. Sono gli anni degli yuppies, degli eccessi, degli afterhours. Sulle colline aprono il Pascià, il Prince, il Peter Pan, il Byblos, l’Altromondo, la Villa delle Rose, la Baia Imperiale e l’Echoes. Oggi, tutte delle sopravvissute, sempre affollate, divertenti ma non più così generose (ingresso e una consumazione da 20 a 40 euro) e soprattutto non più uniche sirene della notte.
SI BALLA SULLA SPIAGGIA
 Perché ora le classiche discoteche trovano nei chiringuitos sulla spiaggia degni concorrenti. In quest’estate 2009, la notte della riviera vive soprattutto sulla sabbia. Musica soft in riva al mare dove si cena e si balla in infradito. Il Marano, il tratto di spiaggia che unisce Rimini a Riccione, piace al turista ma anche agli indigeni. Cinquecento metri di sabbia sottile tempestati da una decina di locali: tra l’Hakuna Matata e il Beach Club. Tutti free: entrata libera, paghi solo quello che bevi, e balli fino all’alba (la cena va dai 35 euro per la carne ai 40 euro per il pesce, il tavolo 150 euro per quattro persone con una bottiglia).
MAMMA RIVIERA
Ma la riviera per tutti è soprattutto quella che ti facilita la vita con il Blueline bus notturno per le discoteche, che ti fa sentire al centro del mondo anche solo con una passeggiata in viale Ceccarini, proprio sotto la console di radio Deejay, dove incontri le veline e i calciatori, gli attori e i cantanti. Anche loro turisti tra la massa, lì per vedere e farsi vedere, accolti da «mamma riviera» che ti dà da mangiare a qualsiasi ora della notte e del giorno, in spiaggia come in collina. Che ti fa dormire ancora con 30 euro e per pizza e coca te ne porta via al massimo 15. E’ la Rimini che accoglie tutti, dove la sensazione di poter far ogni cosa anche solo in un weekend, è gratis.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pameco71

    03 Agosto @ 07.46

    andate a quel paese voi e rimini..caos totale e mare schifoso.uno addosso all altro peggio delle zecche..poi parlano di crisi e puntualmente ogni anno ciurma e ciurma a piu non posso dappertutto..

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

12commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

7commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

MODENA

Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto