10°

22°

PGN primo piano

Aurora, Ludovica e le altre

Aurora, Ludovica e le altre
Ricevi gratis le news
0

 Sarà l'Aurora... cantava  Eros. O Ludovica? Sussurrano altri. Un passaparola di nomi e il tifo si accende. Chi vivrà, vedrà: settant'anni di miss e Patrizia ed Enzo Mirigliani sono lì a battezzare la principessa 2009. E le scommesse sono già partite. Che di acqua sotto i ponti ne sia passata, non c'è dubbio, ma con le ultime edizioni il concorso è un altro film. E dalle passerelle a bordo piscina Leoni si è arrivati alla sfilata sul piccolo schermo. Nel mondo della tivù verità, la diretta detta le sue leggi, a cominciare dalle fasce. E la kermesse della bellezza va in onda dopo il tigì. 

SULLE ORME DI «AMICI»
Prove su prove, con la sveglia mattutina anche alle quattro e mezza. Benvengano le sessanta, perchè il talent show delle cento avrebbe messo in crisi anche Don Lurio. Brave, bravissime: le miss devono saper danzare, cantare e recitare. Una sorta di «Amici»: questa la formula del concorso targato 2009. Anche i vip arrivano giusto per la trasmissione. E forse, di questo, Salso e Tabiano soffrono un po'.
IL CONTRATTO DEI MIRACOLI 
«Il contratto con la Miren deve essere rinnovato - sbotta il sindaco di Salsomaggiore Massimo Tedeschi -. E i motivi per non farlo devono essere molto validi. Non dimentichiamoci che Miss Italia è una delle vetrine turistiche più importanti dell'Emilia Romagna».
 Basterà aspettare fino alla fine di questa nuova edizione per sapere se il concorso rimarrà in terra parmense. Intanto, il primo cittadino si sente un po' «solo». 
«Per ora - insiste Tedeschi - c'è un'opzione, che si basa sul diritto di prelazione, ma con questo non possiamo essere sicuri al cento per cento che il concorso rimanga a Salso. Noi spendiamo tot e loro in cambio ci mettono Miss Italia e fanno pubblicità al territorio. Che per noi è fondamentale. E il ritorno c'è tutto». 
AL PALACOTONELLA
Accade nel dietro le quinte, mentre le ragazze sono sul palco del PalaCotonella a ballare «Mamma guarda come mi diverto». Con Milly Carlucci che dirige l'«orchestra»: e meno male che c'è una come lei, perchè le ragazze sì, sono belle da guardare, «ma che noia», come diceva la Sandra.
Anche Aurora è molto bella, ma non è la sola. Fa la modella e sa il fatto suo. Forse un giorno indosserà i panni della conduttrice, magari come Licia Colò in un programma di viaggi e animali. Per ora è lì a Salso a sfidare con il suo gli altri gruppi: sportive, trendy, vamp e romantiche, così sono divise le 60. Aurora Felici è Miss Lazio (8): «Paris Hilton? Avrei preferito Cristina Parodi - confessa -, perchè è una donna completa, mamma e professionista». E ad Aurora la voglia di uscire allo scoperto non manca: «Votatemi perchè ho lo spirito adatto per rappresentare l'Italia: sono socievole, ironica e determinata. Mi sono sempre data da fare. Cucino la matriciana e la carbonara». Poi, come le altre, va in discoteca e ascolta Vasco. 
QUELLA CON I CAPELLI CORTI
Anche a Veronica piace il rock: «Meglio anni Settanta e Ottanta». Lei è quella con i capelli corti: arriva da Lacchiarella, ottomila anime vicino a Milano. Veronica Sogni (53) è Miss Diana T Moda Mare Lombardia. Convive con il fidanzato e va matta per il mondo dello spettacolo: «E Miss Italia con Milly Carlucci è diventata una buona occasione: siamo continuamente valutate».  E gli ospiti? «Sono contenta di vedere Tiziano Ferro dal vivo, mentre Ramazzotti lo ascolta mia mamma». L'anno di Milly è anche l'anno in cui i numeri sono tramontati. Oggi va di moda il codice. E Martina di Modena ha il codice 50: «Mi ha iscritta mia madre al concorso, ma per scherzo - dice -. Poi mi è piaciuto e ho proseguito. Lavoro come segretaria e mi piacerebbe dare un giro di boa alla mia vita». A Martina Alberti, Miss Emilia, piace il cinema e la Ferilli è la sua attrice preferita: «Del concorso? Mi emozionano le prove di recitazione, ma mi sento troppo controllata e non sono abituata». 
DI MAMME CE NE E' UNA SOLA
Eh sì, sono finiti i tempi in cui Sofia Loren arrivava dal Sud a braccetto con la mamma. Oggi le candidate alla corona vivono da sole o con il fidanzato e i genitori li sentono per telefono. Anche a Salso di mamme ce ne è una sola o poco più, a parte quelle che hanno accompagnato per legge le figlie minorenni. E Martina Alberti ha 21 anni, «però mi mancano casa mia e la vita di tutti i giorni». Una ragazza di provincia con i piedi per terra: «Votatemi, votatemi ma non troppo. Voglio arrivarci in fondo, ma non vincere. Sarei spaventata. Poi, magari tra qualche giorno cambio idea. Lo scriva». Claudia Loy, codice 60, vuole vincere: «Votatemi per la mia semplicità, perchè in ogni circostanza sono sempre me stessa». Claudia, Miss Wella Professionals Lazio, si sta laureando in Giurisprudenza e ama il cinema: «Le mie attrici preferite? Elena Sofia Ricci e Giovanna Mezzogiorno. Cosa mi piace del concorso? La serietà, la lealtà e il gruppo di amiche che ho trovato. La sveglia del mattino, invece, non la sopporto». 
SU E GIU' DALLO STIVALE
Da Roma a Belluno, su e giù dallo Stivale per conoscere Letizia Bacchiet, Miss Veneto. Un salto: dai colori mediterranei a quelli tipici del Nord. Bionda e occhi azzurri, Letizia è codice 13. E il 13 si sa, porta fortuna. Lei è nel gruppo delle sportive, anche se più di qualche ora in palestra non fa. «Non so come sono finita lì, ma sono contenta - dice -. E' un bel gruppo. L'organizzazione del concorso è valida e le assistenti sono diventate come tante sorelle. Mi piace anche l'idea di stare fuori casa: è la mia prima esperienza. Quello che non sopporto è la competizione tra i vari gruppi». E gli uomini? Le miss 2009 cosa cercano? «Basta sia alto, intelligente, in carriera e maturo. I ventenni non ci interessano. Il mio uomo ideale deve essere affascinante, mica con la pancetta». 
E alla fine c'è lei, codice 35 o meglio Ludovica Caramis, Miss Deborah Lazio: occhi verdi e capelli castani, studia al liceo classico. In pratica, un'altra laziale tra le più «chiacchierate». Una rosa di nomi che si allargherà a macchia d'olio, visto il livello delle miss 2009. Su una cosa però la giuria dovrà fare i conti: la più bella nove su dieci sarà tatuata. E Ludovica ne ha proprio uno dietro al collo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Crozza torna in Rai. Per Fazio

Fazio e Crozza sul palco di Sanremo 2013

televisione

Crozza torna in Rai. Per Fazio

1commento

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

MUNICIPIO

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

15commenti

COLLECCHIO

Una discarica nel guado del Baganza, scatta la protesta

Municipale

Incidente stradale, ieri sera, in Località "Il Moro"

Tordenaso

Addio a Bortolameotti, uomo dal cuore grande

2commenti

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

1commento

TABLEAUX VIVANTS

Se bimbi e fotografi (over 60») fanno robe da circo

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

Scuole

Studenti a rischio a Corcagnano

2commenti

"Robe da Circo"

Bimbi e fotografi ne combinano di "tutti i colori" Video

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

«L'emergenza sicurezza è frutto della mancata certezza delle pene e delle espulsioni difficili» dice Pizzarotti a pochi giorni dall'udienza con papa Francesco.

53commenti

Attacco dell'opposizione

«La sindaca di Felino si dimetta»

3commenti

Laguna gialloblù

L'«Imperatore» di Venezia

1commento

BASKET

Fulgor, si presenta l'orgoglio di Fidenza

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

Germania

Elezioni: vince la Merkel, estrema destra in Parlamento

FURTI

Colpi in tutta Italia, presi "maghi" chiave bulgara. Il deposito a Reggio Emilia

4commenti

SPORT

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

Sport USA

NFL, altro successo per i Falcons

SOCIETA'

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano 30 anni dopo Gallery

1commento

siracusa

Tenuta come schiava in casa, arrestato marito marocchino

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery