15°

28°

PGN primo piano

Droga a 12 anni e poi alcol: adesso vuole aiutare gli altri

Ricevi gratis le news
0

 

 Ha iniziato con gli spinelli a 12 anni. La cocaina a 15. A 16 l’eroina. A 21, dopo tre anni di comunità, «ero convinto di aver sconfitto il male più brutto: però ho ignorato il pericolo rappresentato dall’alcol. Ho smesso di 'farmì, ma ero sempre 'fattò di alcol». Sandro ora ha 27 anni. Domani sarà al raduno nazione di alcolisti anonimi, a Rimini fino a domenica.

Un raduno che vuol parlare della nuova piaga dell’etilismo: l'alcol, che sempre più giovani usano per sballare. Sandro ha accettato di raccontare la sua storia perchè spera di aiutare quelli come lui. «Per uno come me -spiega – un bicchiere è troppo, perchè diecimila non sono abbastanza. Il mostro alcolico è sempre dentro di me».

Il 'mostrò è una fragilità che ha dentro, nata anche dal dolore di un fratello più grande rovinato dall’eroina, portato via dalla cirrosi epatica. Ma non è solo questo. «L'alcol non lo usavo solo per anestetizzare il dolore: lo usavo anche per premiarmi di una cosa bella, come un aumento sul lavoro. Era la mia medicina».

Oggi gli studi parlano di ragazzi che bevono per sballare, poliassuntori di diverse sostanze. Per Sandro, forse, l’alcol è la più pericolosa. «Perchè la droga è droga. L’alcol vai la bar, prendi un bicchiere e stai tranquillo». A 21 anni, uscito dalla comunità, nonostante l’alcol il lavoro a Sandro infatti andava bene, la famiglia pure. Poi il bicchiere ha presentato il conto. «Si erano ingialliti gli occhi, mancavano le forze. Mi ubriacavo tutti i giorni anche se non volevo». Con la compagna il rapporto si era incrinato. C'era la coscienza di dover reagire, ma c'era anche la paura di ammettere un’altra sconfitta. Un giorno avvenne l’episodio che lo portò agli Alcolisti Anonimi. «Ero in casa con mia mia moglie, imbiancavo. Ma dovevo bere. Ho finto di aver finito le sigarette. Uscendo ho scordato la latta della vernice aperta. Il più grande dei miei figli l’ha presa e ha pennellato la faccia del piccolino». Subito la moglie lo chiamò per correre al centro antiveleni. Ma in quel momento Sandro si fece «schifo». «Mi vergogno, e fino a tre mesi fa non l’ho ammesso nemmeno con il mio gruppo: quando mia moglie mi ha chiamato, io prima di andare ho finito di bere». Quel giorno, il più buio, iniziò la risalita. «Ho capito che sono sempre stato alcolista, solo che a 15 anni non era il mio 'sballò principale. Quando ho lasciato la droga, l'ho solo sostituita».

Sandro è anche ricaduto. «Mio fratello mi è morto tra le braccia, e io ho bevuto». Non lo dice per giustificarsi. Non vuole più scuse. «Ho avuto una vita difficile, ma non basta. Non voglio più piangermi addosso». Dice di volersi godere l'infanzia dei suoi bimbi, di quattro e cinque anni. E di voler aiutare «i ragazzi che arrivano nel mio gruppo. Vedo in loro poca accettazione di sè – spiega -. Non si accontentano delle piccole cose, vogliono sempre di più. Alla fine è normale che, se non accetti la tua realtà, evadi». Invece «Alcolisti anonimi non mi ha solo insegnato a mettere il tappo alla bottiglia. Mi ha insegnato che devo affrontare la vita – conclude – Oggi, se penso che uno ce l’abbia con me glielo chiedo, se ho voglia di piangere adesso non mi vergogno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

7commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

gazzareporter

"In infradito sul Penna: a proposito di escursionisti sprovveduti..." Foto

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

17commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

modena

Sgozzato durante una rissa a Sassuolo, inutili i soccorsi

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti