19°

PGN primo piano

Nei «Sogni» di Fiammetta

Nei «Sogni» di Fiammetta
Ricevi gratis le news
0

di Vanni Buttasi

Una band da spot. Accesa da una... Fiammetta. Loro sono la Tband, lo spot è quello famoso della Tim e lei è quella ragazza bionda che suona le tastiere. E di cui tutti i telespettatori si sono innamorati dal primo momento. Milanese, 21 anni, una famiglia numerosa (padre, madre e tre fratelli e quattro nipoti), maturità al liceo classico e all'università, dopo un anno a Giurisprudenza, è iscritta a Lettere Moderne. Cominciamo  l'intervista con Fiammetta Cicogna dalla fine, dal primo disco della Tband, «Sogni», scritto e prodotto da Vittorio Cosma, colonna sonora del nuovo spot Tim dopo la cover «Con te partirò», che li ha lanciati al successo televisivo e non solo.
Il nuovo disco, uscito l'11 settembre, è già un successo?
«Siamo contenti, perché abbiamo lavorato a questo progetto durante tutta l'estate. Con questo nuovo disco continua il nostro principale scopo che è quello di far conoscere la band».
Una band, però, nata da un casting?
«Il nostro gruppo, infatti, è stato costituito durante il casting effettuato per la Tim. Insieme per questo progetto di spot, giovane. Con me ci sono anche Marco Velluti, Luca Palmieri e Alan Cappelli Goetz».
Ma ad emergere, però, sei stata soprattutto tu?
«Perché ho la fortuna di essere donna».
Ma anche perché suoni veramente le tastiere: lo spot non è una finzione?
«La musica, assieme alla danza, è una delle mie grandi passioni. La vivo con tutta me stessa. Ho fatto un provino al pianoforte con Vittorio Cosma, che è l'arrangiatore del nostro disco: di tutto il progetto Tim ho potuto apprezzare la grande serietà professionale. In passato avevo già partecipato a casting per la moda ma stavolta era tutto completamente diverso. Attenzioni? Non ne ho avute, mi è piaciuto l'entusiasmo e la carica con cui tutti lavoravano al buon esito del progetto. Appena dovessi intravedere qualcosa che non mi piace, lascio tutto».
Tu, però, sei iscritta anche all'università?
«Dopo la maturità al liceo classico, mi sono iscritta a Giurisprudenza: il primo anno è stato bellissimo. Poi ho visto il piano di studi del secondo anno con diritto ecclesiastico, diritto tributario eccetera: mi sono spaventata e così sono passata a Lettere moderne, analisi ed editoria. Mi piace molto scrivere e leggere: infatti, più che guardare la tv, sono un “Topolino” da libri. Il mio sogno è quello di scrivere. Sarebbe bello se riuscissi a raggiungere un compromesso tra scrittura e musica. Il mio personaggio di riferimento? Mogol: davanti a lui mi debbo inginocchiare. Tra le donne mi piace Tracy Chapman e anche Gianna Nannini: è fantastica».
Nella tua vita non manca mai la musica: una colonna sonora insostituibile. Ma come Tband quali generi musicali proponete?
«Facciamo tutti i generi musicali: tra noi siamo differenti, abbiamo gusti diversi ma ciò che ci unisce è la musica. Il nostro gruppo, nato per lo spot, ha anche un'altra cantante, Cecilia Albertini, che però non è quella che si vede in televisione».
Nell'estate di lavoro c'è stato spazio anche per qualche serata?
«Certo, abbiamo suonato al matrimonio di mia cugina. Dopo lunghe trattative siamo riusciti a farci prestare il pulmino che si vede nello spot della Tim e con quello siamo andati da Milano a Verzate, sul lago Maggiore, dove si celebravano le nozze. E' stata una divertente avventura: in autostrada facevamo i 60 all'ora. Siamo arrivati un po' in ritardo. Al pulmino siamo affezionati, vorremmo che diventasse il nostro mezzo per le trasferte».
Siamo ritornati di nuovo a parlare dello spot, che è stato diretto da un regista del calibro di Gabriele Muccino: come è stato il rapporto con lui?
«Eravamo una grande famiglia.  Lui, il regista italiano che ha fatto film a Hollywood, è stato molto gentile e comprensivo con noi. Sul set si è creato veramente un ottimo clima. Assieme a lui c'erano Veronica e i suoi meravigliosi figli. Insomma l'ambiente ideale per lavorare e realizzare un prodotto che piace».
E il rapporto con la Sugar, la casa discografica?
«E' positivo, siamo molto contenti che abbiano puntato su di noi. Ci riteniamo, nel contempo, anche fortunati visto che ci sono tanti bravi ragazzi che suonano, magari in una cantina, ma non riescono ad emergere e magari meritano anche più di noi».
La televisione sta diventando sempre di più la tua nuova casa: dal 22 settembre partecipi su Italia 1 al «Chiambretti Night»?
«E' stata una decisione che ho preso dopo averci pensato parecchio. Lui è un grande “cercatore” di personaggi particolari. Visto il successo dello spot, si è messo a cercarmi ma io non volevo parlare con lui. Per tutta l'estate ho sempre detto di no. Poi, finalmente, ci siamo conosciuti: lui è una persona molto colta, dalla battuta pronta, che ti fa divertire. Ho conosciuto il suo progetto e ho visto che attorno ci stavano lavorando tanti giovani. Mi sono ricreduta e ho accettato».
Sei fidanzata?  E sei anche su Facebook?
«Sono fidanzata da quattro anni. Su Facebook ho 13mila contatti, soprattutto grazie alla notorietà che mi è venuta dalla televisione».
Sappiamo che sei molto attaccata alla tua famiglia.
«Siamo una famiglia molto unita. Mio padre Luciano è proprietario di una fabbrica di candele; mia madre Rosalba, si occupa di noi e fa la volontaria al Fatebenefratelli. Poi ho tre fratelli: Fabio, Filippo e Federico e quattro nipoti».
Un sogno nel cassetto?
«La pace nel mondo. Ma è troppo scontato. Ho mille sogni, sono avida della vita. Ogni mattina, quando mi sveglio, non sono mai uguale. Forse avere una bella famiglia come la mia».
Conosci Parma?
«L'ho visitata una volta con la scuola e un'altra volta da sola. Ma la conosco soprattutto per la cucina: merita veramente. Con mio fratello abbiamo realizzato un portale internet sulla ristorazione: una guida che viene realizzata, però, con le votazioni di chi va a mangiare nei ristoranti. Chissà che non ritorni lì da voi».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma - Entella 3 - 1: fai le tue pagelle

10' GIORNATA

Parma-Entella 3-1: fai le tue pagelle

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

6commenti

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

30commenti

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

Foto del lettore Andrea

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

1commento

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

FORMULA 1

Hamilton trionfa: le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen sul podio

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro