12°

22°

PGN primo piano

Spritz? A Parma lo bevono così...

Spritz? A Parma lo bevono così...
Ricevi gratis le news
0

 Spritz! Spritz!»: certo non era simpatico a quell’oste a cui si rivolgeva con tono incavolato, insistente ma anche diffidente, per farsi allungare con un po' acqua il bicchiere di vino bianco. Troppo forte per i suoi gusti quel vino, gli faceva girare la testa. Gesticolava pure tanto per farsi capire da chi non parlava la sua lingua.  Se avesse saputo che quel miscuglio, indegno per i puristi del vino, sarebbe diventato così famoso cento anni dopo, in un’epoca tanto diversa, forse se la sarebbe tirata un pochino di più. Ma lì, in quell’osteria, non era un amico. E ci entrava con fucile e sciabola.

Nessuno sa chi sia quel soldato austriaco che pattugliava il Veneto, allora territorio dell’Imperatore dall’aquila bicipite, ma da quel momento anche i suoi commilitoni, che non amavano l'eccessiva gradazione alcolica del vino bianco, hanno iniziato a berlo diluito con l'acqua gassata (“spritzen” in tedesco vuol dire spruzzare): oltre ad essere meno forte era anche più dissetante. 
Più di cento anni dopo la musica (e i ritmi) è cambiata: stessa reazione stupita, però, per quel barista parmigiano che una decina di anni fa si è sentito chiedere, da un qualche studente veneto «Mi fa uno spritz?». La moda – ci scusino gli amanti del Martini, del Mohijto o della coppetta di champagne - del momento, in fatto di aperitivi, nasce in quella zona, nelle città di Venezia, Padova, Treviso o Trieste. Così recitano la leggenda e la tradizione. Impossibile non vedere nei bar di casa nostra, tra  ammiccamenti, risate, appuntamenti o divertimento - tutto quello che rende unico il momento dell’aperitivo - un bicchiere arancione nelle mani di qualcuno. 
Ah, ci eravamo dimenticati di sottolineare che in quei cent’anni qualcuno ci ha buttato l’occhio del business, trasformando l’Aperol da aperitivo dimenticato a must dell’«happy hour». Vino diluito, annaffiato, ma il gusto agrodolce di quella bevanda arancione piace. Eccome. Ciascun barista, però, ci mette del suo, in base a quello che vuole la clientela: quindi non insultate un barman se ve lo fa troppo dolce o troppo diluito, meglio specificare prima le proprie richieste. 
Non esiste una ricetta unica. Quella più legata alla tradizione, e inattaccabile, segna un 40% di vino bianco (il più richiesto è il prosecco), un 30% di acqua frizzante  e il restante 30% all’insegna della fantasia, e del gusto personale: si bevono spritz di ogni gusto (oltre all’Aperol si aggiunge Campari, Martini, Gin o altro), e colore. Stessa cosa per il portafogli o il bicchiere in cui è servito (non arricciate il naso se spunta un’improponibile bicchiere di plastica, ma la sicurezza al bancone merita pure questo), se qualche barista è troppo maleducato (basta girare i tacchi, i locali in questa città non mancano). 
Nessun trattato scientifico su questo aperitivo che ha conquistato i giovani. Ma la moda ha, a volte, una facciata fatta di numeri: nel weekend scivolano mediamente sul bancone di un bar circa 500 spritz, 90% quelli fatti con l’aperol, 6% con il Campari, 3% con la ricetta originale (vino bianco e acqua), 1% con il Martini. 
Il gusto, va ripetuto, è personale, come sull’onda del Martini cocktail «shaken not stirred», ognuno sceglie il suo e il barista ci mette del suo. 
La ragazza sa già cosa scegliere, ma anche l’indecisione fa moda, e dopo qualche secondo sorride: «Fammi uno spritz». 
Le amiche, come quei commilitoni che oltre un secolo fa parlavano la lingua di Maria Luigia, la imitano: «Anche a me». La cornice cambia, da un’elegante piazza Garibaldi, da un’invitante via D’Azeglio, una classica via Farini e una stuzzicante via Emilia (quante alternative vicine e oltre alla caotica tangenziale ci sono da provare), anche i prezzi si adattano (più o meno giustamente) all’atmosfera. 
Anche se il vino bianco con l’acqua, nelle nostre campagne, veniva messo nelle borracce da chi stava otto ore nei campi a lavorare. Non cento anni fa.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

gazzareporter

Via Cavour: sul marciapiede compare Giuseppe Verdi

Foto di Alberto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro