19°

PGN primo piano

Spritz? A Parma lo bevono così...

Spritz? A Parma lo bevono così...
0

 Spritz! Spritz!»: certo non era simpatico a quell’oste a cui si rivolgeva con tono incavolato, insistente ma anche diffidente, per farsi allungare con un po' acqua il bicchiere di vino bianco. Troppo forte per i suoi gusti quel vino, gli faceva girare la testa. Gesticolava pure tanto per farsi capire da chi non parlava la sua lingua.  Se avesse saputo che quel miscuglio, indegno per i puristi del vino, sarebbe diventato così famoso cento anni dopo, in un’epoca tanto diversa, forse se la sarebbe tirata un pochino di più. Ma lì, in quell’osteria, non era un amico. E ci entrava con fucile e sciabola.

Nessuno sa chi sia quel soldato austriaco che pattugliava il Veneto, allora territorio dell’Imperatore dall’aquila bicipite, ma da quel momento anche i suoi commilitoni, che non amavano l'eccessiva gradazione alcolica del vino bianco, hanno iniziato a berlo diluito con l'acqua gassata (“spritzen” in tedesco vuol dire spruzzare): oltre ad essere meno forte era anche più dissetante. 
Più di cento anni dopo la musica (e i ritmi) è cambiata: stessa reazione stupita, però, per quel barista parmigiano che una decina di anni fa si è sentito chiedere, da un qualche studente veneto «Mi fa uno spritz?». La moda – ci scusino gli amanti del Martini, del Mohijto o della coppetta di champagne - del momento, in fatto di aperitivi, nasce in quella zona, nelle città di Venezia, Padova, Treviso o Trieste. Così recitano la leggenda e la tradizione. Impossibile non vedere nei bar di casa nostra, tra  ammiccamenti, risate, appuntamenti o divertimento - tutto quello che rende unico il momento dell’aperitivo - un bicchiere arancione nelle mani di qualcuno. 
Ah, ci eravamo dimenticati di sottolineare che in quei cent’anni qualcuno ci ha buttato l’occhio del business, trasformando l’Aperol da aperitivo dimenticato a must dell’«happy hour». Vino diluito, annaffiato, ma il gusto agrodolce di quella bevanda arancione piace. Eccome. Ciascun barista, però, ci mette del suo, in base a quello che vuole la clientela: quindi non insultate un barman se ve lo fa troppo dolce o troppo diluito, meglio specificare prima le proprie richieste. 
Non esiste una ricetta unica. Quella più legata alla tradizione, e inattaccabile, segna un 40% di vino bianco (il più richiesto è il prosecco), un 30% di acqua frizzante  e il restante 30% all’insegna della fantasia, e del gusto personale: si bevono spritz di ogni gusto (oltre all’Aperol si aggiunge Campari, Martini, Gin o altro), e colore. Stessa cosa per il portafogli o il bicchiere in cui è servito (non arricciate il naso se spunta un’improponibile bicchiere di plastica, ma la sicurezza al bancone merita pure questo), se qualche barista è troppo maleducato (basta girare i tacchi, i locali in questa città non mancano). 
Nessun trattato scientifico su questo aperitivo che ha conquistato i giovani. Ma la moda ha, a volte, una facciata fatta di numeri: nel weekend scivolano mediamente sul bancone di un bar circa 500 spritz, 90% quelli fatti con l’aperol, 6% con il Campari, 3% con la ricetta originale (vino bianco e acqua), 1% con il Martini. 
Il gusto, va ripetuto, è personale, come sull’onda del Martini cocktail «shaken not stirred», ognuno sceglie il suo e il barista ci mette del suo. 
La ragazza sa già cosa scegliere, ma anche l’indecisione fa moda, e dopo qualche secondo sorride: «Fammi uno spritz». 
Le amiche, come quei commilitoni che oltre un secolo fa parlavano la lingua di Maria Luigia, la imitano: «Anche a me». La cornice cambia, da un’elegante piazza Garibaldi, da un’invitante via D’Azeglio, una classica via Farini e una stuzzicante via Emilia (quante alternative vicine e oltre alla caotica tangenziale ci sono da provare), anche i prezzi si adattano (più o meno giustamente) all’atmosfera. 
Anche se il vino bianco con l’acqua, nelle nostre campagne, veniva messo nelle borracce da chi stava otto ore nei campi a lavorare. Non cento anni fa.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

Lavoro

Agricoltori contro l'abolizione dei voucher

Intervista

Uto Ughi: «Un buon violino è come una Ferrari»

Personaggi

Francesco Canali, messaggio di speranza ai malati di Sla

Lutto

Addio a Carlo Carli, pioniere del marketing

Fontanellato

L'ultimo saluto a Fernando Virgili, decano dei geometri

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017