15°

29°

PGN primo piano

Una borsa in cambio di una gonna

Una borsa in cambio di una gonna
1
Pietro Razzini
Sono distrutta ma molto soddisfatta». Non si tratta di un’atleta che ha appena vinto una gara, nè di una studentessa che ha terminato da pochi minuti una versione di latino copiata dal secchione della classe, nè tantomeno di una lavoratrice che, al termine delle otto ore canoniche, ha ricevuto la notizia di un aumento nella busta paga.
 Niente di tutto questo: la protagonista della frase, breve ma intensa, è stata Federica, 22 anni, parmigiana, dopo aver concluso tre ore di «swapping». 
Swap è il corrispettivo inglese della parola italiana «baratto», è un termine utilizzato in ambito informatico ed economico che, nel ventunesimo secolo, ha abbracciato anche il mondo della moda. Si stanno infatti diffondendo a macchia d’olio gli Swap party, organizzati nelle maggiori città italiane con lo scopo di permettere a giovani e meno giovani di scambiare i propri vestiti o accessori con altri swapper. 
IL PERFETTO SWAPPER 
Regola numero uno: il portafoglio deve rimanere in borsa. La guerra si combatterà a suon di scambi. Perché di guerra si tratta: difficilmente lo ammetteranno le numerose ragazze che hanno partecipato a questo pomeriggio di shopping alternativo, ma la voglia di modificare il proprio armadio può essere paragonabile all’impeto con cui i Galli si difendevano dagli attacchi Romani per proteggere la propria terra natia. 
«E’ tua questa gonna? Mi interessa, che ne dici di guardare quello che ho portato?». 
Voce decisa, sorriso persuasivo sulle labbra. Il segnale di battaglia, spesso, è dato da poche parole precedute da uno sguardo avido di capi d’abbigliamento. 
Parte tutto da qui, da un incontro casuale con un top, un bracciale, una borsetta. Ogni tanto è amore a prima vista, altre volte si tratta di una lunga e meticolosa ricerca: il risultato finale, spesso, soddisfa tutti.
PARMA, PRINCIPESSA D’ITALIA 
In principio fu Milano, ma non poteva essere diversamente: la capitale della moda doveva primeggiare anche in questo settore. Parma, comunque, non ha dovuto aspettare troppo per avere il proprio swap party: anticipando addirittura Roma (che ha swappato solo domenica), sabato scorso, in piazzale Sant’Apollonia, è stato organizzato un ritrovo tra tutte coloro che avessero intenzione di sbarazzarsi di qualche vestito presente nel proprio armadio, sostituendolo con capi d’abbigliamento di nuovo gradimento. Il finale?
 Promozione a pieni voti. L’evento, predisposto da Opsss.it con la collaborazione del Comune cittadino e del Mood Cafè, è iniziato alle 16, crescendo ora dopo ora, fino a raggiungere il picco di «compra-vendite» nel momento dell’aperitivo. 
Già, perché le ragazze che hanno swappato nella nostra città non si sono fatte mancare proprio nulla. 
Il Mood Cafè ha, infatti, offerto a tutte le partecipanti all’evento il cocktail rosa, creato per l’occasione dai baristi del locale. E con la gola meno secca, le contrattazioni sono proseguite fino alle ore 21. 
TRA TAVOLI E APPENDINI 
La preparazione della location è stata tanto minuziosa quanto quella di un set cinematografico: tavoli ricoperti da un telo per appoggiare i vestiti, fili appesi alla struttura del gazebo dove erano collocate le grucce in attesa di abiti, bauli vintage all’interno dei quali poter appoggiare i propri accessori. Tutto è partito da lì, tutto è cominciato organizzando il proprio personalissimo atelier. Al resto ha pensato la voglia di shopping, il desiderio di cambiare, il piacere della novità. Ad ogni città, la propria peculiarità: così, le swapper parmigiane non potevano che arrivare in bicicletta, in piazzale Sant’Apollonia. Un’ immagine piacevole da osservare, da assaporare con lo sguardo oggettivo di un cantastorie: una mano sul manubrio, l’altra con una borsa colma di capi. Tutte giunte nella trasversale di via Farini con la curiosità di una bambina che si sveglia presto la mattina di Natale. Tutte stupite dall’efficienza dell’organizzazione. 
BUONA SWAPPATA A TUTTI
 Errore più grande non ci potrebbe essere: il baratto non è cosa solo da donne ma, ormai, è unisex. Anzi, coinvolge tutte le età. Nella nostra città si sono visti ragazzi over diciotto, coppie, mamme con figli. Insomma, un vero e proprio esercito anagraficamente eterogeneo, voglioso di sperimentare questo nuovo modo di arricchire il proprio armadio. Trattasi di vera e propria sindrome da accaparramento: occhio vigile e mano lesta nell’anticipare le concorrenti. Una sfida, comunque, leale, in cui è stata bandita la parola «furto».
LE ORGANIZZATRICI
 Il gusto dello scambio ha abbracciato proprio tutti: le stesse organizzatrici dell’evento, Ursula Boschi e Alessia Tannoia,  hanno dato il buon esempio, proponendo per prime, scambi e contrattazioni: «Si tratta di una moda in voga da anni nel resto dell’Europa - raccontano Ursula Boschi e Alessia Tannoia -. In tutto il Vecchio Continente, ormai, si swappa anche in casa». 
E parlando di buon esempio bisogna citare anche l’assessore comunale Lorenzo Lasagna: per lui, nel cassetto in camera da letto c’è una nuova felpa da skater in cambio di una camicia a quadrettini, figlia degli anni ’90.
Insomma, una moda che piace proprio a tutti e a un pubblico senza età. Una moda che in tempo di crisi calza a pennello e che diventa come un gioco a cui davvero non si può rinunciare. Arrivederci a presto, quindi.  
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Raffaele

    18 Novembre @ 01.38

    Brave copione pappagallone!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Parodia Fedez/Ferragni: J-Ax chiede la mano a Nek

ARENA DI VERONA

Parodia di Fedez-Ferragni: J-Ax chiede la mano a Nek 

"I parchi della musica", la rassegna a contatto con la natura

tg parma

"I parchi della musica", la rassegna a contatto con la natura

diamante

Inghilterra

Compra anello in mercatino per 10 sterline, ne vale 350mila

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I due gatti

CHICHIBIO

"I due Gatti": qui è nata la pizza gourmet... E non solo

di Chichibio

Lealtrenotizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

tg parma

Inchiesta sanità: in procura De Luca, manager del colosso Angelini Video

San Leonardo

Ennesima rissa tra pusher

22commenti

corecom

"Campagna elettorale scorretta": esposto di Ghiretti contro Pizzarotti

piazzale Maestri

Fioriera come ariete: e i ladri fanno il colpo al bar Riviera Foto

incendio

Via Farini, fiamme su un balcone: allarme rientrato Foto

'NDRANGHETA

Il pentito contro Bernini: «Soldi in cambio di una sanatoria edilizia»

1commento

novità

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

Fidenza Salso

Addio a Monia Lusignani, l'angelo dei cani abbandonati

assistenza pubblica

Festeggiano 50 anni di nozze donando un'ambulanza alla città

1commento

Intervista

Sergej Krylov: «In concerto con il violino di papà»

Aveva 79 anni

Schianto di Ostia, il ritratto di Maria Dellasavina

Busseto

È morto Minozzi, custode dei sapori della Bassa

Oltretorrente

Si infila nel letto della ex ma trova la madre: arrestato 32enne Video

Nella fuga, l'uomo ha rubato un cellulare ma ha perso il suo: rintracciato e fermato dai carabinieri

2commenti

La storia

Via Francigena, in pellegrinaggio con l'asinella

RIFORMA BCC

Banca di Parma sceglie Iccrea come capogruppo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La forza di saper dire "scusate, ho sbagliato"

di Michele Brambilla

4commenti

EDITORIALE

Il pasticciaccio di Tuttofood

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

salute

Morbillo, tre fratellini ricoverati ad Arezzo con loro mamma

Italia

Ecco i vaccini obbligatori e il calendario Video

SOCIETA'

avvistamenti

Centro ufologico nazionale: "Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino" Foto

2commenti

sos amici animali

Cane scomparso a Stradella

SPORT

lutto

Addio a Nicky Hayden: lo sport piange "Kentucky Kid" Foto 1 - 2

Cesena

Julia Viellehner in condizioni disperate ma non è morta

MOTORI

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare

NISSAN

Micra, arriva il 3 cilindri "mille" benzina. E il listino si abbassa