21°

31°

PGN primo piano

Una borsa in cambio di una gonna

Una borsa in cambio di una gonna
Ricevi gratis le news
1
Pietro Razzini
Sono distrutta ma molto soddisfatta». Non si tratta di un’atleta che ha appena vinto una gara, nè di una studentessa che ha terminato da pochi minuti una versione di latino copiata dal secchione della classe, nè tantomeno di una lavoratrice che, al termine delle otto ore canoniche, ha ricevuto la notizia di un aumento nella busta paga.
 Niente di tutto questo: la protagonista della frase, breve ma intensa, è stata Federica, 22 anni, parmigiana, dopo aver concluso tre ore di «swapping». 
Swap è il corrispettivo inglese della parola italiana «baratto», è un termine utilizzato in ambito informatico ed economico che, nel ventunesimo secolo, ha abbracciato anche il mondo della moda. Si stanno infatti diffondendo a macchia d’olio gli Swap party, organizzati nelle maggiori città italiane con lo scopo di permettere a giovani e meno giovani di scambiare i propri vestiti o accessori con altri swapper. 
IL PERFETTO SWAPPER 
Regola numero uno: il portafoglio deve rimanere in borsa. La guerra si combatterà a suon di scambi. Perché di guerra si tratta: difficilmente lo ammetteranno le numerose ragazze che hanno partecipato a questo pomeriggio di shopping alternativo, ma la voglia di modificare il proprio armadio può essere paragonabile all’impeto con cui i Galli si difendevano dagli attacchi Romani per proteggere la propria terra natia. 
«E’ tua questa gonna? Mi interessa, che ne dici di guardare quello che ho portato?». 
Voce decisa, sorriso persuasivo sulle labbra. Il segnale di battaglia, spesso, è dato da poche parole precedute da uno sguardo avido di capi d’abbigliamento. 
Parte tutto da qui, da un incontro casuale con un top, un bracciale, una borsetta. Ogni tanto è amore a prima vista, altre volte si tratta di una lunga e meticolosa ricerca: il risultato finale, spesso, soddisfa tutti.
PARMA, PRINCIPESSA D’ITALIA 
In principio fu Milano, ma non poteva essere diversamente: la capitale della moda doveva primeggiare anche in questo settore. Parma, comunque, non ha dovuto aspettare troppo per avere il proprio swap party: anticipando addirittura Roma (che ha swappato solo domenica), sabato scorso, in piazzale Sant’Apollonia, è stato organizzato un ritrovo tra tutte coloro che avessero intenzione di sbarazzarsi di qualche vestito presente nel proprio armadio, sostituendolo con capi d’abbigliamento di nuovo gradimento. Il finale?
 Promozione a pieni voti. L’evento, predisposto da Opsss.it con la collaborazione del Comune cittadino e del Mood Cafè, è iniziato alle 16, crescendo ora dopo ora, fino a raggiungere il picco di «compra-vendite» nel momento dell’aperitivo. 
Già, perché le ragazze che hanno swappato nella nostra città non si sono fatte mancare proprio nulla. 
Il Mood Cafè ha, infatti, offerto a tutte le partecipanti all’evento il cocktail rosa, creato per l’occasione dai baristi del locale. E con la gola meno secca, le contrattazioni sono proseguite fino alle ore 21. 
TRA TAVOLI E APPENDINI 
La preparazione della location è stata tanto minuziosa quanto quella di un set cinematografico: tavoli ricoperti da un telo per appoggiare i vestiti, fili appesi alla struttura del gazebo dove erano collocate le grucce in attesa di abiti, bauli vintage all’interno dei quali poter appoggiare i propri accessori. Tutto è partito da lì, tutto è cominciato organizzando il proprio personalissimo atelier. Al resto ha pensato la voglia di shopping, il desiderio di cambiare, il piacere della novità. Ad ogni città, la propria peculiarità: così, le swapper parmigiane non potevano che arrivare in bicicletta, in piazzale Sant’Apollonia. Un’ immagine piacevole da osservare, da assaporare con lo sguardo oggettivo di un cantastorie: una mano sul manubrio, l’altra con una borsa colma di capi. Tutte giunte nella trasversale di via Farini con la curiosità di una bambina che si sveglia presto la mattina di Natale. Tutte stupite dall’efficienza dell’organizzazione. 
BUONA SWAPPATA A TUTTI
 Errore più grande non ci potrebbe essere: il baratto non è cosa solo da donne ma, ormai, è unisex. Anzi, coinvolge tutte le età. Nella nostra città si sono visti ragazzi over diciotto, coppie, mamme con figli. Insomma, un vero e proprio esercito anagraficamente eterogeneo, voglioso di sperimentare questo nuovo modo di arricchire il proprio armadio. Trattasi di vera e propria sindrome da accaparramento: occhio vigile e mano lesta nell’anticipare le concorrenti. Una sfida, comunque, leale, in cui è stata bandita la parola «furto».
LE ORGANIZZATRICI
 Il gusto dello scambio ha abbracciato proprio tutti: le stesse organizzatrici dell’evento, Ursula Boschi e Alessia Tannoia,  hanno dato il buon esempio, proponendo per prime, scambi e contrattazioni: «Si tratta di una moda in voga da anni nel resto dell’Europa - raccontano Ursula Boschi e Alessia Tannoia -. In tutto il Vecchio Continente, ormai, si swappa anche in casa». 
E parlando di buon esempio bisogna citare anche l’assessore comunale Lorenzo Lasagna: per lui, nel cassetto in camera da letto c’è una nuova felpa da skater in cambio di una camicia a quadrettini, figlia degli anni ’90.
Insomma, una moda che piace proprio a tutti e a un pubblico senza età. Una moda che in tempo di crisi calza a pennello e che diventa come un gioco a cui davvero non si può rinunciare. Arrivederci a presto, quindi.  
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Raffaele

    18 Novembre @ 01.38

    Brave copione pappagallone!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti