19°

PGN primo piano

Tormentati dai Coldplay e da Duffy

Tormentati dai Coldplay e da Duffy
0

Tutte le radio lo passano ogni mezz’ora, in televisione fa da colonna sonora a qualsiasi pubblicità stia girando, Mtv e All Music non trasmettono altro e nel baretto di fiducia, o quello sulla spiaggia al mare sai già che te lo dovrai sorbire almeno una decina di volte tutti i giorni, che ti piaccia o meno; è il tormentone.
Ma qui non stiamo parlando del tormentone invernale, del tormentone «del momento» o di un tormento come tanti…qui si parla del tormentone estivo.
Ogni anno, infatti, a ridosso dell’estate e con l’arrivo dei primi trenta gradi dell’anno, ecco che fa capolino in radio e in televisione quella canzone, quel ritmo, o quel giro che non appena lo senti pensi subito:  «Ecco, son sicuro che questa fino al 30 di agosto l’ascolterò minimo un milione di volte».
E allora te ne fai una ragione, non ponendoti nemmeno il problema se magari ti piace o meno, bensì mettendoti già nell’ottica che, ti piaccia o non ti piaccia, almeno una volta ti ritroverai a ballarci su, più o meno seriamente.
In passato se ne son viste di tutti i colori, ma andiamo con ordine: «Aserejè» delle Las Ketchup nel 2002 (trio letteralmente sparito, staranno ancora vivendo di rendita?), «Chiuaua» di DJ Bobo nel 2003, fino ad arrivare a «Umbrella» di Rihanna, Mika con «Relax» e Roy Paci con «Toda Joya, toda beleza» nel 2007, passando per altre irremovibili hits quali «Siamo una squadra fortissimi» di Checco Zalone, accompagnata dall’ormai inascoltabile «Popopopo» dei mondiali (che va rivisto…funziona si e no…).
E quest’anno? L’Italia è fuori dall’europeo, il video di Vasco viene trasmesso da mezzanotte in poi perché c’è chi dice sia «hot», Mika non c’è mica (non storcete il naso, questa battuta l’avrete fatta milioni di volte anche voi), le Las Ketchup e DJ Bobo hanno già dato e si staranno ancora godendo i risultati.
E a noi cosa rimane? Abbiamo chiesto un parere a otto personaggi «del settore» della musica a Parma, e ben sei di loro, prima di rispondere, hanno temporeggiato affermando che «Quest’anno non c’è un vero e proprio tormentone».
Ma come? Secondo Robi Bonardi, il fenomeno deriva dal fatto che «c’è più individualità, quest’anno, non si riesce a fare una canzone per tutti», dopodiché punta sui Coldplay con il disco «Viva la Vida».
A lui si accoda il Dj Aldo Piazza, che però aggiunge «Great Dj» dei Ting Tings, perché «è martellante come dev’essere un tormentone».
 Tifano Coldplay anche Lorenzo Cavazzini dei Marasma (che aggiunge «4 minutes» di Madonna e«Mercy» di Duffy), Simone Valeo (che esce dal coro proponendo come potenziale tormentone «Remedios» dei Saturno Contro) e Dj Cavallo, che dopo aver confermato che «non c’è nulla di particolarmente tormentato», va comunque per Chris Martin e soci.
 Escono completamente dal gruppo  Andrea Gatti, che dopo un decisissimo «Secondo me non c’è nessun tormentone» rilancia con «No Stress» di Laurent Wolf e Franco Bassi del Fuori Orario che si affida a «Gioca con me» di Vasco: «Ho comprato il suo album e me lo sono ascoltato a tutto volume».
A coronare questa lista, l’autorevolissimo parere di Simonetta Collini, dee jay di Radio Parma, che afferma: «Ancora non c’è…chi lo sa, ma la vedo dura! Ho sentito i nomi di “Mercy” di Duffy, “Love Song” di Sara Bareilles” e “American Boy” di Kanie West…ma son canzoni uscite ormai un paio di mesi fa! Adesso vanno molto i Coldplay con “Violet Hill”, “Sweet About Me” di Gabriella Cilmi, gli One Republic con “Stop and Stare”…ma nessun signor tormentone in vista». Dopodichè aggiunge «Il vero tormentone di quest’anno? Il boom di notizie e gossip attorno ad Amy Winehouse! Ormai non si parla altro che di lei, qualsiasi cosa faccia o non faccia! Non se ne può quasi più!».
 Insomma, aldilà dei gusti personali, sembra che quest’anno qualcosa sia andato storto. Oltre ad essere mancati all’appello i «tormentati» degli anni scorsi come Rihanna (ora in duetto con i Maroon 5 con «If I never see your face again», ma la canzone tormenta poco), Ligabue («Il centro del mondo» non ha proprio l’aria da spiaggia, feste e sole) e Mika , sembra che fra i candidati di quest’anno si faccia proprio fatica a scegliere.
Plurinominati i Coldplay, ma spesso accompagnati da code quali “mi sembra stiano andando bene…c’era molta attesa attorno al disco nuovo, non è mica stato prodotto da Brian Eno?» oppure «Guarda, ti dico i Coldplay perché son gli unici che ora come ora mi vengono in mente…non ho sentito nulla di particolare». Non ci sarà dunque il tormentone, ma senza dubbio una cosa quest’estate non ce la fa mancare: la scelta. Ci sono davvero tante band, tanti artisti e tanta musica, che a discapito di un gusto «comune», possono offrire comunque emozioni e piacevoli quarti d’ora ad amanti di tutti i generi; potremmo addirittura affermare che è una delle rare occasioni in cui si può parlare di «tormentoni», con più canzoni che si contendono il titolo di «most listened».
Potrebbe essere una buona occasione per dare l’opportunità a quest’estate di musica di avere più sfumature, più ritmi e più sonorità. Alla fine, ci divertiremo ancora: dal Nord al Sud, dalla montagna al mare, ascoltando i Coldplay, Duffy, Vasco e tutti gli altri. Un'estate senza tormentone? Può essere, ma non c'è dubbio che alla fine solo uno vincerà: vuoi per il concerto più bello, vuoi per il pezzo più gettonato oppure semplicemente perché nel momento più figo dell'estate, il juke box suonava quel pezzo lì, la canzone verrà fuori. E noi ci rivedremo a settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il terrore e la città bloccata: il video di un parmigiano a Londra

LONDRA

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni

Lealtrenotizie

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

4commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

CROCETTA

Via Emilia Ovest, cinese 25enne investita. Non è in pericolo

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Fiere di Parma

MecSpe, il cuore del salone è l'Industria 4.0

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

16commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

2commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

3commenti

Carcere

Pagliari interroga il Governo: "Serve un direttore a tempo pieno"

Il senatore replica alle accuse del sindaco

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

1commento

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

1commento

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

Formula 1

Vettel: "Mai guidata una F1 più veloce"

lega pro

Parma, Lucarelli: "Crediamo nella B". Domani ritiro anticipato Video

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»