-5°

PGN primo piano

Anoressia e bulimia: ne soffrono sempre più maschi

Anoressia e bulimia: ne soffrono sempre più maschi
0

 Caterina Zanirato

 

E' una mano che da 10 anni resta tesa alle persone che soffrono di disturbi alimentari, anoressia e bulimia quella del «Filo diretto A-B», servizio dell’Ausl di Parma e dell’associazione di volontariato «Sulle ali delle menti».
 Un aiuto che in 10 anni è arrivato a oltre 600 persone, che hanno chiamato lo 0521.231149, raccontando i loro problemi con il cibo e venendo indirizzate nelle varie strutture specializzate. E, dopo tanti anni di servizio, ieri, Franco Giubilini, direttore dipartimento assistenziale integrato Salute mentale e dipendenze patologiche, Pietro Pellegrini, direttore centri di salute mentale Parma Est-Ovest, Anna Maria Gibin, responsabile del programma disturbi alimentari e Giuseppina Poletti, presidente di «Sulle ali della libertà» hanno voluto rimarcare quanto è stato fatto e quanto c'è ancora da fare per aiutare le tante persone che ogni anno cadono nel tunnel dei disturbi alimentari. «Filo diretto è un numero di telefono, attivo il mercoledì dalle 18 alle 20 e il sabato dalle 10 alle 12 - spiega Poletti -, al quale rispondono i 15 volontari dell’associazione appositamente formati dall’Ausl e che generalmente hanno vissuto esperienze dirette di disturbi alimentari. Dopo aver ascoltato le problematiche delle persone, che restano anonime, parlato con loro, capito le loro esigenze, le informano sui servizi: da quelli sanitari, pubblici e privati, alle terapie di gruppo, come i gruppi di auto aiuto».
 «Il servizio è molto importante - commenta Gibin -. Il 50% dell’utenza che si rivolge alle nostre strutture è messa in contatto con noi dal Filo diretto». E il fenomeno non accenna a placarsi: al momento sono 150 le persone che seguono il programma «Disturbi del comportamento alimentare» dell’Ausl, alle quali si devono aggiungere quelle che seguono terapie private o che hanno disturbi lievi tanto da non necessitare dell’intervento medico.
 Unica differenza: se prima il 99% erano donne, ora i disturbi colpiscono anche molti uomini. «Il trend è in crescita - commenta Giubilini -. In Italia ne è vittima oltre il 5% della popolazione, e quindi a Parma migliaia di persone. Sono disturbi che hanno un elevato impatto sulla vita di chi è colpito e sulla sua famiglia: servono servizi attrezzati e integrati, che mettano in campo figure professionali quali psicologo, dietologo, internista, medico generale. A Parma siamo fortunati, perché già da 10 anni abbiamo istituito “Filo diretto” per avvicinare l’utenza alle strutture sanitarie, grazie alla collaborazione con l’associazione di volontari».

 «Il vero problema - conferma Pellegrini - è avere un contatto con le persone e motivarle alla cura prima che il loro disturbo diventi così cronico e avanzato da rendere difficile l’intervento. Spesso, infatti, sono bloccate da sensi di colpa e vergogna, perché il loro è un disagio psichico prima che alimentare. E l’associazione è preziosa per questo ruolo». Sono infatti problemi che non vanno sottovalutati, dato che in alcuni casi portano alla morte (20% dei casi in Italia) o al suicidio.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto