15°

29°

PGN primo piano

Montanara, con la chitarra in mano

Montanara, con la chitarra in mano
Ricevi gratis le news
0

di Ilaria Moretti
Grandi sogni e piccoli gesti quotidiani. Al centro giovani «Montanara» le ambizioni proiettate verso il futuro convivono con le emozioni e i sorrisi di ogni giorno. Già, perché lì, in quell'angolo di via Pelicelli tutto dedicato ai ragazzi, gli adolescenti crescono impugnando chitarra e basso, divisi tra la sala prove, le riprese video e il montaggio, senza rinunciare, però, alle stecche del biliardo e alle racchette del ping pong. Ogni centro di aggregazione giovanile di Parma - la «Gazzetta» li sta visitando uno ad uno - ha un proprio tratto distintivo: sulla «carta d’identità» del «Montanara» c'è scritto musica e multimedialità. Ma attorno agli strumenti, alla videocamera, e ai computer non nascono solo «sogni di gloria»: il valore aggiunto qui, come negli altri centri, si chiama amicizia. Quel sentimento che contagia anche chi «pigramente» declina l’invito della tecnologia e si accontenta di una partita a scacchi o di chiacchierare sui divani. E che si infila anche nel silenzio delle ore dedicate allo studio.
Gli iscritti al «Montanara» sono 158, hanno tra i 12 e i 21 anni, e la frequentazione media è di 63 ragazzi al giorno. I gruppi musicali che vengono a provare (tra i più grandi c'è già chi scrive pezzi propri) sono una ventina e hanno l’occasione di mettersi in mostra grazie a vere e proprie serate concerto. Batteria, microfoni, consolle da dj, internet gratuito, una radio tv web, attrezzature per le riprese e il montaggio di video al computer e per i videoclip musicali: il centro offre molto, moltissimo e basta una sbirciata per capire che qui è il trionfo della tecnica al servizio della creatività. Creatività che per circa un mese e mezzo dovrà pazientare: la sala prove riaprirà infatti non appena saranno terminati i lavori di ristrutturazione per migliorarne l’acustica. Ma la musica non è solo schitarrate, batteria a tutto volume e registrazioni: è anche danza. «Prenotando la sala - ricorda la coordinatrice del «Montanara» Elisabetta Artoni - si può venire a ballare, questo grazie alla collaborazione di gruppi di volontari disponibili a insegnare, ad esempio, break dance e hip hop». Un modo, questo, per «agganciare» le ragazze, al centro in netta minoranza: solo 40 su 158. Tra loro c'è Eleonora, 13 anni: non appartiene alla categoria degli strumentisti, chiarisce subito. A lei la musica piace ascoltarla e i suoi pomeriggi al centro sono mossi dall’impulso più classico: la voglia di un punto di ritrovo. «Vengo qui perché mi piace stare con gli amici, giocare, partecipare alle uscite» racconta con un filo di timidezza per poi farsi subito da parte. E lasciare campo libero davanti al taccuino al coetaneo Giorgio: «Io faccio il corso di batteria, ma sono solo all’inizio». Sono invece già avanti con i lavori Mirko il batterista e Rocco il bassista, tredici anni ciascuno e un gruppo punk già formato, gli Exploding Boms «Stiamo scrivendo delle canzoni - assicurano -, l’obiettivo è di fare un concerto qua al centro non appena saremo pronti». L’idea della band è venuta a Mirko: «Mio fratello maggiore è il cantante di un gruppo, e io - scherza - ero un po' invidioso». Conti pareggiati, dunque. Mentre qualcuno si racconta e dice la sua, gli altri continuano a vivere il «Montanara» secondo lo schema più tradizionale: biliardo tutto al maschile, mentre il ping pong è assolutamente «unisex». C'è chi muove le pedine degli scacchi e chi si riunisce intorno a un gioco in scatola. Gli educatori sono un punto di riferimento, ma non invadono gli spazi. Per Sharon, 17 anni, questo è un mondo nuovo: «Vengo da poco più di un mese - confida -, perché i miei cugini abitano proprio qui di fronte». Si è fatta degli amici e ha trovato persone con cui parlare: il bilancio è positivo. Adolfo, 16 anni, guarda al futuro: «Frequentare laboratori per imparare a fare video è formativo, potrebbe servirmi anche per la scuola e il lavoro». Youssef, 15 anni, ha il cuore diviso tra la chitarra e la radio web, ma se proprio deve scegliere non ha dubbi: «La cosa più bella è suonare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tg parma

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato Video

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

5commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti