-5°

PGN primo piano

Gli amici si riconoscono in "rete"

Gli amici si riconoscono in "rete"
0

di Giorgia Facchinetti

Tu lo conosci Facebook? Facebook, un fenomeno che si allarga a macchia d’olio e che, nonostante riguardi internet, non è un virus pronto a costringervi a formattare tutto il pc. Semmai sarà qualcosa che vi incollerà davanti al monitor. Tra i siti più cliccati al mondo (è entrato nel 2007 nella Top Ten) in Inghilterra e in America non c’è un solo ragazzo dai 16 anni in su che non sappia per lo meno di cosa si tratti.  Mezzo di comunicazione indispensabile, passatempo preferito da teenager e non, quasi qualcosa di assolutamente obbligatorio e  indispensabile per restare in contatto con gli amici, come ci ha raccontato  Ben Braithwaite, 22enne di Doune (UK) «Lo uso per parlare con i miei amici, anche se ci troviamo nello stesso residence, e mediamente accedo 4 o 5 volte al giorno per aggiornare il mio profilo con foto e video. Ma mi piace molto anche il fatto di poter vedere le foto che gli altri  mi hanno fatto, perché vengono “linkate” alla mia homepage».

E in Italia? Quanto è conosciuto e usato Facebook? Questa la domanda che ci siamo posti e che abbiamo “sottoposto” a voi scoprendo che, anche nel nostro paese, Facebook si sta diffondendo alla velocità della luce. Eh sì, a soli 4 anni dalla sua nascita ha, infatti, superato un altro sito cliccatissimo: myspace.  Eppure, girando per il centro di Parma, alla domanda «ma tu conosci Facebook?» ci siamo ritrovati anche qualche faccia stupefatta che non sapeva proprio di cosa stessimo parlando. Una minoranza a dir la verità. Molti di voi invece ci hanno confessato di utilizzarlo da poco e c’è chi, per scelta, come Silvia, non vuole farne parte perché lo ritiene «un modo per raccogliere nominativi da utilizzare in campagne commerciali». Ma prima di procedere ci sembra doveroso spiegare cos’è Facebook. 

COS’È - Facebook è un social network formato da un gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami. Fondato il 4 febbraio 2004 da Mark Zuckerberg, all'epoca diciannovenne e studente presso l'università di Harvard, lo scopo principale iniziale di Facebook era far mantenere i contatti tra studenti di università e licei di tutto il mondo. Adesso è diventata una rete sociale che abbraccia trasversalmente tutti gli utenti di internet.

LE VOSTRE TESTIMONIANZE - Chi già usa Facebook ci ha raccontato di aver ritrovato amici che non vedeva e non sentiva da tempo, anche perché più amici si hanno, più si è popolari. Ma qui scatta un altro giochino. Io posso vedere gli amici di un mio amico e chiedere ai primi di essere aggiunto tra i loro contatti. E così si è praticamente scatenata una lotta all’ultimo contatto, vince chi ne ha di più. «E’ stata la mia coinquilina a convincermi. E’ lei l’hacker di casa. - racconta Francesca -. In due mesi sono arrivata ad una cinquantina di contatti tra cui alcuni amici delle elementari di cui non avevo notizia da secoli».  Pare che sia proprio questo ciò che più attira i nuovi utenti, la possibilità di trovare e soprattutto ri-trovare gli amici di un tempo semplicemente digitando nome e cognome nel motore di ricerca, apposito, “cerca amici”, come ci ha spiegato Jessica: «Lo trovo immediato e divertente - dice Jessica -. Mi sono iscritta per curiosità, ma poi ho visto che oltre ad alcuni amici, si era registrato anche il  mio ragazzo».  «Unisce le funzionalità di msn e myspace, anche se sul mio al momento non c’è ancora nulla - dichiara Alice -, Io lo uso da pochissimi giorni».
 «Lei si è registrata al pomeriggio ed io la sera - prosegue il suo amico Matteo - la cosa più carina è la rintracciabilità». Maria Eugenia invece, essendo Argentina, ne ha fatto soprattutto un mezzo per non perdere i contatti con gli amici rimasti in Sud America «Ho un Wall (muro dei messaggi) pienissimo, ne sono molto orgogliosa». E poi c’è chi invece ne fa un uso più professionale come Patrick Bonati e Joris Bassi che ci hanno raccontato di utilizzare Facebook anche per la promozione di eventi.  Infine anche una testimonianza spagnola da parte di Curro Fuentes, studente Erasmus «Mi piace tutto del Facebook!  Penso che sia uno strumento utile per parlare con quella gente che non puoi vedere tutti i giorni, per caricare le foto, fare i test, per tante cose e anche chattare. Uso Facebook per saper cosa fanno i miei amici internazionali, cioè, quelli che non abitano in Spagna e che ho conosciuto durante l’Erasmus». E visto che le vacanze sono ormai alle porte, quale modo migliore per rimanere in contatto con i nostri amici anche durante i mesi estivi?

Sì perché in rete gli amici di tutto il mondo possono ritrovarsi, grazie anche a fotografie e a video.Amici e non solo. Sì perché c'è anche chi grazie a questo nuovo social network trova anche l'anima gemella. Certo, non tutti sono fortunati, ma con pazienza e cura dei particolari (guardare bene foto e video) si inciampa nel grande amore. Magari dall'altra parte del mondo o, ancora meglio nella propria città. Perché i rapporti a lunga distanza, si sa, non durano poi così a lungo: meglio prevenire che curare. Insomma, con Facebook è tutto un altro mondo. E chissà se in rete si possa trovare anche un mestiere.  Come un mestiere? Proprio così, perché più amici hai e più la vita ti sorride, anche dal punto di vista lavorativo: per la serie una mano lava l'altra. E lì, si può viaggiare veramente, con la testa, con il cuore e con le gambe (dopo) per non fermarsi e chiudersi entro le mura della propria città. Alla fine, in rete tutto è più facile. Persino i sogni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

4commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

11commenti

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

2commenti

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

MODENA

Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

si scava ancora

Rigopiano: si cercano tracce dei cellulari, è corsa contro il tempo

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto