-5°

PGN primo piano

Etnico, la passione a tavola

Etnico, la passione a tavola
0

di Luca Pelagatti

In principio furono i cinesi. Erano gli anni '80 e anche a Parma cominciarono ad aprire i primi ristoranti che al posto dei tortelli di erbetta proponevano stravaganti (per l'epoca) involtini primavera. E fu successo. Oddio, non che tutti i ristoranti cinesi (che ben presto «figliarono» anche angusti take away) fossero proprio templi della buona cucina ma la diga ormai era rotta. E da allora si cominciò a scrivere etnico e a leggere moda. Anche se poi i cinesi lentamente svanirono (e da una decina che erano ne restano in città forse giusto un paio) e altre cucine iniziarono a sbarcare tra le strade di casa nostra: prima il tex-mex (che il messicano, quello vero, è altra cosa) spinto dall'onda lunga di margaritas e cocktail affini, poi l'India, la Grecia e infine, quello che è il must del momento: il Giappone. Ora infatti è il sushi a dettare legge e non c'è compleanno e cena romantica che non preveda l'idea geniale di qualcuno: «andiamo al giapponese? Insomma, le cucine «degli altri» piacciono, e tanto.

Ma come si mangia nei locali? Per capirlo abbiamo fatto un piccolo test tra alcuni di quelli più frequentati. Per carità, non si tratta di una «michelin dei poveri» ma solo di un brevissimo volo tra piatti e vassoi per capire cosa si trova sui tavoli. E le differenze ci sono: di prezzo e qualità. Si va dalla cena a poco più di 10 euro dei cinesi all'impegnativa degustazione a 50 e passa euro al giapponese, così come c'è il posto dove bere e smangiucchiare distrattamente qualcosa e quello dove ci si riempie (e bene) la pancia. In quasi tutti poi si privilegia il sapore intenso, il gusto che colpisce. E che sinceramente, a volte, non è proprio quello che si troverebbe nei paesi d'origine. La cucina tex-mex, ad esempio nasce dall'ibridazione a stelle e strisce dei sapori del Messico: e il peperoncino, spesso, la fa da padrone addomesticato a colpi di dosi massicce di margarita. La cucina indiana invece è un universo ampio come il paese da cui ha origine: e a volere essere sbrigativi si potrebbe dire che si riconosce per l'uso di una miriade di spezie.

E arriviamo al «trendy» Giappone: qui, soprattutto se si parla di sushi e sashimi, la differenza la fanno le materie prime. Il pesce, che si consuma crudo, deve essere di ottima qualità e rigorosamente freschissimo tanto che, giusto per capirci, sullo Shinkansen, il «treno proiettile» tra Tokio e Osaka, la «data di scadenza» del sushi è di sole tre ore. Il problema è che il pesce buono costa e questo spiega il prezzo elevato di questi locali che non sempre però corrispondono alle promesse. Soprattutto quando invece che «made in Japan» si tratta di un «made in China». Insomma, a tirare le somme si potrebbe dire che come tutte le mode anche quella dell'etnico dopo il periodo di boom si assesterà e resteranno solo le tavole migliori. In attesa che da qualche paese lontano arrivi una nuova, esotica, passione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

2commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

5commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo 0-0: primo tempo con poche emozioni Foto

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

23commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

tragedia

Rigopiano: soccorsi senza sosta, ma le speranze sono deboli

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto