PGN primo piano

Studente innamorato della musica

Studente innamorato della musica
Ricevi gratis le news
2

 Chiara Pozzati

«Giulio è una creatura di montagna. Il primo a raggiungere la vetta e a riempirsi gli occhi di quella sfumatura d’infinito che solo il confine del cielo può regalare». Questo dicono oggi gli amici del 26enne parmigiano. E questo forse è il senso di quel sogno che ha spinto il ragazzo a intraprendere il cammino di Santiago de Compostela. Fino a Capo Finisterre, proprio quel confine del mondo dove è scomparso sabato, poco dopo mezzogiorno, inghiottito dalle onde.
«Per chi lo conosce come noi è facile immaginarlo sulla via coi suoi scarponcini sempre diligentemente allacciati, gli occhiali grandi e quel canticchiare sommesso che è stato l’immancabile compagno di tante nostre scampagnate», mormora un altro ragazzo. Che poi si incupisce a ricordare l’amico che era certo un artista e forse un poeta, ma sicuramente era anche innamorato della vita. «Ecco, è proprio quel suo sguardo timido e assetato di scoprire qualcosa di più, capace di andare a fondo ma sempre con delicatezza, che rimarrà per sempre scolpito nel cuore di chi lo conosce». Partito il 20 luglio alla volta della Spagna, forse alla ricerca di un'emozione ben più grande di quella di un semplice viaggio, Giulio ha macinato chilometri come ci si aspetta da ogni pellegrino, arrivando alla meta il 17 agosto. È partito in solitaria: anzi, come al solito, in compagnia dell'immancabile chitarra.  La stessa che aveva imparato a suonare da autodidatta, con qualche consiglio prezioso passato da Flaco Biondini, lo storico chitarrista di Francesco Guccini. Al conservatorio Boito, invece, ha studiato flauto. È riuscito a farsi apprezzare anche come disegnatore di fumetti.
Ora in tanti ripensano alle note che hanno accompagnato i campi estivi dell’Azione cattolica a cui Giulio ha partecipato, ma anche alle notti dei parmigiani. È lungo infatti l’elenco dei gruppi, in primis la «Corte dei miracoli», che l’hanno visto salire sul palco fin da adolescente, sempre pronto a cadenzare il ritmo dell’allegria con gli amici più cari. Dopo aver suonato nel gruppo «'Na Banda», ora sciolto, ultimamente aveva scelto per sé il buffo nome di «Recusallica» e si esibiva da solo, inseguendo arpeggi e voli di parole, inventandosi anche mille voci e mille volti quando abbandonava la chitarra per andare in scena con la compagnia teatrale di Traversetolo «Le ali di Icaro». «Ma Giulio è anche qualcos'altro: e per lui i libri sono una passione a cui non sa mai dire di no - ricorda un’altra amica. - Sta per conseguire la laurea specialistica in lettere all’Università di Parma, e sa che questo farà inorgoglire la mamma Giovanna e il papà Angelo», medico di base in via San Leonardo. Quella laurea Giulio ha già deciso di dedicarla al nonno Giacomo, presidente del Tribunale di Parma scomparso nel 2003. Ma questo ora non conta nulla. Quello che conta oggi è la preghiera di tutti quelli che continuano a sperare in un miracolo, in una telefonata che sciolga lo stomaco e regali di nuovo il respiro lungo. Annunciando che Giulio è stato ritrovato e sta bene. Ma qualcuno già oggi abbassa lo sguardo e scuote la testa. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonio

    04 Settembre @ 19.48

    Ciao Luciana

    Rispondi

  • M.H.P.

    03 Settembre @ 22.46

    Ciao Giulio ♥

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno, tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza"

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

1commento

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS