12°

PGN primo piano

Il dialetto? Anche i giovani lo parlano

Ricevi gratis le news
0

Natalia Conti
Capire quanto del nostro dialetto sia davvero insito nei ragazzi d’oggi non è facile, ciò che è certo è che a dominare incontrastato, è il termine «nàdor».
Che sia usato come segno di scherno o semplice sfida, non c’è giovane che non lo usi come se appartenesse alla pura lingua italiana.
Il dialetto dei giovani
 Del dialetto, infatti, i ragazzi usano soprattutto termini sarcastici e provocatori, perché meno comprensibili da chi ne diventa il soggetto.
«Non sono di Parma, ma lo capisco - rivela Alfonso Zappia, 15enne del Liceo scientifico Ulivi -. A volte tra ragazzi durante una lite o una discussione, usiamo qualche termine in dialetto. Sembra più incisivo e si capisce meno».
Spesso però, pare non siano solo i giovani a sfogare i loro momenti di rabbia usando il dialetto.
«Pur sentendolo parlare soprattutto da mia nonna, - spiega il 16enne, Francesco Mazzaschi, del Marconi - capita che quando i genitori ti devono rimproverare lo facciano in dialetto».
Il veicolo? La famiglia
 Nonostante il nostro vernacolo sia di casa, usato soprattutto dai nonni che portano alta la loro tradizione, c’è però chi non lo usa come Beatrice Tosini, 15enne dell’Ulivi.
«Lo conosco perché in casa capita che si parli in dialetto, - dice Beatrice - ma a parte qualche termine o frase come “vagh à magnär” o “co’ fät” non lo uso. A volte, però, è più rapido e spontaneo».
Anche Allegra Pattera, quasi coetanea del Marconi, il 17 enne Michele Taverna del Melloni e la 15enne del Romagnosi, Maria Giulia Pangrazi, sono dello stesso avviso.
«A parte alcune frasi che si sentono normalmente come “dagh-a-drè” o “co’ dit”, - conferma Maria Giulia - non sono un’esperta».  «Con i nonni succede di sentirlo parlare, -  aggiunge Michele - ma normalmente non mi capita di usarlo». Anche salendo con l’età, il risultato non cambia. Lo conoscono e lo sentono parlare, ma a parte le frasi che vanno per la maggiore, non lo utilizzano quotidianamente.
«Ci sono delle parole che si sentono spesso come “dabón” o “co’ vót, - dicono in coro Matteo Zanlari e Nicolò Baratta, studenti del Romagnosi di 19 e 18 anni - ma quelle si sanno perché ormai le usano tutti». Tra chi non si sente competente in materia, come Giuseppe Imperato, 16enne del liceo socio pedagogico che si ritiene un autodidatta per quel poco che conosce, c’è invece chi con il dialetto non ha nessun problema e ne è un vero esperto perché lo sente parlare quotidianamente come il 16enne Mattia Dall’Asta dell’ Ulivi, Matteo Pissarotti, 19 enne del Melloni che si definisce «campanilista» e Giorgia Capacchi, 15enne del liceo linguistico Marconi. «La famiglia di mio padre è della montagna -  racconta Giorgia - quindi da sempre lo sento parlare e lo conosco bene». Effettivamente sembra che uscendo dalla città, l’uso del dialetto sia più frequente.
«Quelle poche frasi che conosco -  dice Rossana Caramia, 14 anni, dell’ Ulivi - le sento da mio fratello più grande. La sua compagnia è di ragazzi di montagna e loro lo usano molto di più».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260