16°

PGN primo piano

"La mia vita da modello: dieta, chirurgia plastica e sigarette"

"La mia vita da modello: dieta, chirurgia plastica e sigarette"
1

Daria Beverini
Il mio cibo erano le sigarette: ne fumavo due pacchetti al giorno. Era un modo per non sentire la fame. Non ho mai conosciuto un modello o una modella che non fumasse. E questo è solo uno dei consigli che circolavano tra di noi per tenere sotto controllo il peso: un altro metodo diffuso era l’uso della cocaina, che toglie la fame e mantiene in continuo movimento. Le modelle sono bugiarde: dicono che mangiano di tutto, che il loro corpo è un regalo di madre natura e poi magari le trovi in bagno a vomitare».
E' un quadro davvero poco edificante quello che Marco (nome di fantasia, ndr) dipinge del mondo patinato che noi siamo abituati a conoscere solo attraverso le copertine dei settimanali di moda.
Passerelle, tacchi vertiginosi, capi firmati, sono solo la superficie di una realtà che, a ben guardare, nasconde molto altro.
«Quando avevo 12 anni, un fotografo mi ha avvicinato mentre ero al mare con i miei genitori - racconta Marco -. Mi ha scattato qualche foto, che ha portato in un’agenzia di moda di Milano e sono stato scelto per una piccola campagna di una nota linea di abbigliamento. E’ in quel momento che è nata dentro di me la curiosità verso questo mondo e così, a 16 anni, ho deciso di andare a Milano, con il sogno di diventare un modello. Tutte le agenzie a cui mi sono rivolto però mi ripetevano che non ero adatto, che dovevo ripresentarmi più magro e definito. E così ho fatto: sono tornato un anno dopo e ho cominciato a lavorare, ma solo per campagne minori».
Quello che serviva era infatti un ulteriore salto di qualità: a una nuova dieta, sono seguite due operazioni chirurgiche, una per ridurre il naso, l’altra alle labbra.
«L'ho fatto per abbellire il viso: in agenzia la concorrenza è spietata - spiega -. E’ in quel periodo che ho cominciato a fumare fino a due pacchetti di sigarette al giorno, per frenare quell'appetito che sentivo continuamente. In agenzia venivo pesato due volte a settimana, il lunedì e il giovedì. Se il peso aumentava di qualche chilo, la prima volta si veniva richiamati, se capitava una seconda si poteva anche essere cacciati. Erano pochi quelli che potevano permettersi di sgarrare. Io, per paura di non rientrare nei canoni, pesavo addirittura qualche chilo meno rispetto a quanto richiesto, circa 73 kg, per 187 cm d’altezza».
Otto, dieci ore di sonno a notte, due volte al giorno in palestra, la mattina per eliminare i grassi e il pomeriggio per definire i muscoli, e un solo pasto al giorno, a base di pesce, verdura o poco riso, condito con un cucchiaio d’olio, e molti litri d’acqua, per eliminare i liquidi.
E’ stata questa la giornata tipo di Marco per circa quattro anni, fino a che non ha deciso di abbandonare le passerelle per iscriversi all’università. «Nessuno mi ha mai chiesto di diventare anoressico o di non mangiare - precisa -. Questi erano suggerimenti che circolavano tra gli stessi modelli e modelle. Ricordo che c'erano ragazze che, pur di buttare giù peso, arrivavano a mangiare addirittura una sola mela in una settimana. Certo, le agenzie sono spesso a conoscenza di quello che succede, ma c'è molta omertà su quest’argomento. L’importante è che tu rientri nei parametri richiesti. Non è vero che gli stilisti non vogliono modelle anoressiche. Per loro conta solo che non ci siano forme che possano distogliere l’attenzione dall’abito. E se non sei come vogliono loro, vai a casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fara.bolis

    14 Marzo @ 17.53

    Sino a prova contraria nessuno punta il fucile, si può segliere. Certamente stare sulla passerella in mezzo a bella gente e con tanti soldi....è dura!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

8commenti

bologna

Aemilia, via al processo d'appello. Bernini non è in aula

1commento

elezioni 2017

Pellacini si ritira dalla corsa a sindaco: "Sosterrò Scarpa"

5commenti

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

lega pro

D'Aversa carica il Parma: "Giocherà chi sta meglio" Video

sorbolo

Danni alla parete del nuovo edificio: il sindaco sequestra i palloni

3commenti

wopa

I candidati sindaci "interrogati" dagli studenti Foto

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

3commenti

Collecchio

Tesoreria accentrata Parmalat-Lactalis, i consulenti del cda: "Nessun danno per il gruppo"

Il 29 maggio si valuterà l'azione di responsabilità verso il vecchio cda. Oggi assemblea su bilancio e collegio sindacale

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

1commento

LEGA PRO

Parma, adesso si cambia

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

Suvereto

Lupo ucciso e scuoiato appeso a un cartello in strada

1commento

terremoto

Le Marche tornano a tremare: tre scosse in mezz'ora

SOCIETA'

nepal

Himalaya, intrappolato in un burrone, trovato vivo dopo 47 giorni

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

SPORT

F1

A Imola "Ayrton Day": il 1° maggio nel ricordo di Senna

Ciclismo

Michele Scarponi, murales sulle strade del Giro

MOTORI

MOTO

500 Miles: da Parma la 24 ore delle Harley

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche