PGN primo piano

"La mia vita da modello: dieta, chirurgia plastica e sigarette"

"La mia vita da modello: dieta, chirurgia plastica e sigarette"
Ricevi gratis le news
1

Daria Beverini
Il mio cibo erano le sigarette: ne fumavo due pacchetti al giorno. Era un modo per non sentire la fame. Non ho mai conosciuto un modello o una modella che non fumasse. E questo è solo uno dei consigli che circolavano tra di noi per tenere sotto controllo il peso: un altro metodo diffuso era l’uso della cocaina, che toglie la fame e mantiene in continuo movimento. Le modelle sono bugiarde: dicono che mangiano di tutto, che il loro corpo è un regalo di madre natura e poi magari le trovi in bagno a vomitare».
E' un quadro davvero poco edificante quello che Marco (nome di fantasia, ndr) dipinge del mondo patinato che noi siamo abituati a conoscere solo attraverso le copertine dei settimanali di moda.
Passerelle, tacchi vertiginosi, capi firmati, sono solo la superficie di una realtà che, a ben guardare, nasconde molto altro.
«Quando avevo 12 anni, un fotografo mi ha avvicinato mentre ero al mare con i miei genitori - racconta Marco -. Mi ha scattato qualche foto, che ha portato in un’agenzia di moda di Milano e sono stato scelto per una piccola campagna di una nota linea di abbigliamento. E’ in quel momento che è nata dentro di me la curiosità verso questo mondo e così, a 16 anni, ho deciso di andare a Milano, con il sogno di diventare un modello. Tutte le agenzie a cui mi sono rivolto però mi ripetevano che non ero adatto, che dovevo ripresentarmi più magro e definito. E così ho fatto: sono tornato un anno dopo e ho cominciato a lavorare, ma solo per campagne minori».
Quello che serviva era infatti un ulteriore salto di qualità: a una nuova dieta, sono seguite due operazioni chirurgiche, una per ridurre il naso, l’altra alle labbra.
«L'ho fatto per abbellire il viso: in agenzia la concorrenza è spietata - spiega -. E’ in quel periodo che ho cominciato a fumare fino a due pacchetti di sigarette al giorno, per frenare quell'appetito che sentivo continuamente. In agenzia venivo pesato due volte a settimana, il lunedì e il giovedì. Se il peso aumentava di qualche chilo, la prima volta si veniva richiamati, se capitava una seconda si poteva anche essere cacciati. Erano pochi quelli che potevano permettersi di sgarrare. Io, per paura di non rientrare nei canoni, pesavo addirittura qualche chilo meno rispetto a quanto richiesto, circa 73 kg, per 187 cm d’altezza».
Otto, dieci ore di sonno a notte, due volte al giorno in palestra, la mattina per eliminare i grassi e il pomeriggio per definire i muscoli, e un solo pasto al giorno, a base di pesce, verdura o poco riso, condito con un cucchiaio d’olio, e molti litri d’acqua, per eliminare i liquidi.
E’ stata questa la giornata tipo di Marco per circa quattro anni, fino a che non ha deciso di abbandonare le passerelle per iscriversi all’università. «Nessuno mi ha mai chiesto di diventare anoressico o di non mangiare - precisa -. Questi erano suggerimenti che circolavano tra gli stessi modelli e modelle. Ricordo che c'erano ragazze che, pur di buttare giù peso, arrivavano a mangiare addirittura una sola mela in una settimana. Certo, le agenzie sono spesso a conoscenza di quello che succede, ma c'è molta omertà su quest’argomento. L’importante è che tu rientri nei parametri richiesti. Non è vero che gli stilisti non vogliono modelle anoressiche. Per loro conta solo che non ci siano forme che possano distogliere l’attenzione dall’abito. E se non sei come vogliono loro, vai a casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fara.bolis

    14 Marzo @ 17.53

    Sino a prova contraria nessuno punta il fucile, si può segliere. Certamente stare sulla passerella in mezzo a bella gente e con tanti soldi....è dura!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS