10°

22°

PGN primo piano

"Ale" e "Ferra": fratelli d'oro, rivali in vasca

"Ale" e "Ferra": fratelli d'oro, rivali in vasca
Ricevi gratis le news
0

di Marco Masetti

Certe volte non la sopporto proprio, vuole sempre avere ragione lei», «se faccio qualcosa che non gli va bene, lui è sempre pronto a rinfacciarmelo»: normali diatribe tra maschio e femmina, verrebbe da pensare, ed in effetti è così. A pronunciare queste frasi sono fratello e sorella,  lui Fabrizio e lei Alessia, che in comune hanno una caratteristica particolare: entrambi sono tra le più belle promesse del nuoto parmense. I fratelli Ferraguti, per gli amici e compagni di vasca, lui "Ferra", lei "Ale", gareggiano entrambi per il Nuoto Club '91 Banca Monte Parma e tutti i pomeriggi, come pretende la loro disciplina sportiva, trascorrono almeno due ore su e giù per le corsie della piscina comunale di via Zarotto sotto gli occhi attenti dell’allenatore Davide Varoli ed i fischi acuti del direttore sportivo ed allenatore Andrea Avanzini. Per una famiglia avere due campioncini in casa potrebbe essere come avere due galli nello stesso pollaio ed in effetti, anche in casa Ferraguti, un po' accade così. Non che i fratelli non vadano d’accordo, ma... «Fuori dall’acqua ho un ottimo rapporto con mia sorella - confessa candidamente Fabrizio - ci vogliamo bene; ci siamo sempre fatti molta compagnia e coraggio, ma tante volte litighiamo pure». Fuori dall’acqua dice lui, ma in acqua? Gli elementi di sfida ci sono tutti, perché ai Regionali Fin dello scorso anno lui ha vinto tre ori, ma quest’anno è stata lei a vincerne due; lui ha già gareggiato agli Italiani giovanili lo scorso anno, ma lei quest’anno vanta il secondo ed il terzo tempo stagionale nelle liste italiane giovanili. Insomma, chi dei due è il più bravo solo il tempo potrà dirlo, per ora accontentiamoci di conoscerli meglio. Iniziamo da Alessia, e per cavalleria e perché è la più giovane, essendo nata nel 1998. La incontriamo in classe, la 2ª A della scuola media «Puccini», e verifichiamo di persona quanto ritiene positivo in se stessa: la facilità a relazionarsi con gli altri e l’allegria. Il coro dei compagni e delle compagne che l'applaudono mentre si sottopone agli scatti del fotografo ne sono la testimonianza. Di sé, poi, sa essere anche critica, ed in questo avalla le tesi del fratello, poiché si giudica piuttosto testarda. «In fondo gli voglio molto bene - si confida a sua volta - ma capita di litigare un po' troppo». Come atleta, invece, non ha dubbi, gli riconosce di essere bravo e di impegnarsi seriamente. Alessia non ha particolari passioni, a parte il nuoto, ama l’amicizia ed ascoltare la musica. Del nuoto pensa si tratti di uno sport impegnativo, che richiede molti sacrifici da parte di chi lo fa e degli stessi genitori, però ha un aspetto molto positivo, perché crea amicizie e insegna a stare con gli altri. Infatti, la parte meno gradita della sua attività è partecipare a certe gare, quando si trova sola, perché sente la mancanza delle amiche e del rapporto fuori dall’acqua col fratello. All’ultima domanda che le viene rivolta risponde decisa. Cosa provi prima di una gara? «Paura, - risponde diretta - mi chiedo se andrà bene o male e, per farmi coraggio, penso alle mie amiche ed ai genitori che mi guardano dalla tribuna». Visti i risultati, tuttavia, riteniamo che la paura, Alessia, sia molto brava a superarla. Il fratello Fabrizio è di poco più grande, essendo del '95. Per questo è già alle superiori e frequenta la 2ª H del liceo scientifico «Marconi». Anche i suoi compagni di classe lo festeggiano, seppure in modo meno chiassoso. Di se stesso prova a distinguere pregi e difetti, in positivo annovera ogni tentativo di migliorarsi in quello che sta facendo, al contrario è critico nel giudicarsi disordinato. Le sue passioni sono piuttosto comuni; oltre al nuoto, infatti, ama la musica ed il computer. Parlando nello specifico del nuoto è molto diretto: «Penso che senza volontà e senza il sostegno della famiglia e degli amici sia impossibile praticare il nuoto agonistico». Ciò che lo demotiva maggiormente, infatti, è l'assenza dei propri amici durante gli allenamenti. Tuttavia, gli rimane la sorella e, anche se alcuni ritengono che il rapporto tra fratello e sorella sia di amore-odio, almeno questa è la tesi di Fabrizio, l’affetto e il legame che li unisce alla fine prevale sempre. In ambito natatorio, poi, pur apprezzando la sorella è foriero di un saggio consiglio rivolto a lei ed a chi la circonda: «Molti la vedono come il nuovo talento del nuoto a Parma, ma non sanno che ai tanti anni di impegno che già ci sono alla base, molti altri ne dovranno seguire per emergere veramente». In una cosa, tuttavia Alessia e Fabrizio la pensano in ugual modo, poiché alla stessa domanda rivolta pure a lui (cosa provi prima di una gara?), la risposta è stata: «Ho molta paura, ma cerco di concentrarmi immaginando come si svolgerà e per dosare bene le forze». Anche per lui una paura utile allo scopo, se i risultati sono quelli che continua ad ottenere.
Dal punto di vista agonistico entrambi i fratelli Ferraguti hanno ottenuto ottimi risultati. Alessia, lo scorso mese di febbraio, nella vasca di Forlì, durante i campionati regionali di categoria 2011, tra i nati nel 1998, ha sbaragliato il campo delle concorrenti chiudendo vittoriosa sia la gara dei 200 stile libero in 2'13"36 che i 200 rana in 2'40"99 e laureandosi in entrambe le prove campionessa regionale. Nei 100 rana, pur seconda, ha fatto segnare con 1'13"84 il terzo tempo stagionale in Italia delle pari età. Mentre nello stile libero ha centrato il bronzo sia nei 50 sia nei 100 metri, rispettivamente in 28"41 e 1'03"24. Essendosi qualificata, parteciperà da oggi al 30 marzo ai campionati italiani giovanili primaverili a Riccione. Il fratello Fabrizio, a sua volta, è stato campione regionale 2010 dei 100 e 200 dorso e 200 stile libero. Mentre quest’anno ai campionati regionali di categoria 2011, nella categoria Ragazzi 3° anno, ha ottenuto l’argento nei 400 stile libero in 4'10"59, ha fatto il bis nei 200 s.l. in 1'58"23, completando il medagliere col bronzo nei 200 dorso nuotati in 2'09"60. Pure lui si è qualificato per i campionati italiani giovanili primaverili a Riccione, dopo l’esperienza maturata lo scorso anno nei 100 dorso nella stessa manifestazione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze in passerella a Pilastro

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Si fingono tecnici Iren e svuotano una cassaforte a Monticelli

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

4commenti

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

Smog

Stop ai diesel euro 4 fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

25commenti

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

1commento

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

novellara

Si fingeva "sexy girl" su Facebook per raggirare gli uomini: denunciato

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

SPORT

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

SOCIETA'

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto