-4°

PGN primo piano

"Ale" e "Ferra": fratelli d'oro, rivali in vasca

"Ale" e "Ferra": fratelli d'oro, rivali in vasca
0

di Marco Masetti

Certe volte non la sopporto proprio, vuole sempre avere ragione lei», «se faccio qualcosa che non gli va bene, lui è sempre pronto a rinfacciarmelo»: normali diatribe tra maschio e femmina, verrebbe da pensare, ed in effetti è così. A pronunciare queste frasi sono fratello e sorella,  lui Fabrizio e lei Alessia, che in comune hanno una caratteristica particolare: entrambi sono tra le più belle promesse del nuoto parmense. I fratelli Ferraguti, per gli amici e compagni di vasca, lui "Ferra", lei "Ale", gareggiano entrambi per il Nuoto Club '91 Banca Monte Parma e tutti i pomeriggi, come pretende la loro disciplina sportiva, trascorrono almeno due ore su e giù per le corsie della piscina comunale di via Zarotto sotto gli occhi attenti dell’allenatore Davide Varoli ed i fischi acuti del direttore sportivo ed allenatore Andrea Avanzini. Per una famiglia avere due campioncini in casa potrebbe essere come avere due galli nello stesso pollaio ed in effetti, anche in casa Ferraguti, un po' accade così. Non che i fratelli non vadano d’accordo, ma... «Fuori dall’acqua ho un ottimo rapporto con mia sorella - confessa candidamente Fabrizio - ci vogliamo bene; ci siamo sempre fatti molta compagnia e coraggio, ma tante volte litighiamo pure». Fuori dall’acqua dice lui, ma in acqua? Gli elementi di sfida ci sono tutti, perché ai Regionali Fin dello scorso anno lui ha vinto tre ori, ma quest’anno è stata lei a vincerne due; lui ha già gareggiato agli Italiani giovanili lo scorso anno, ma lei quest’anno vanta il secondo ed il terzo tempo stagionale nelle liste italiane giovanili. Insomma, chi dei due è il più bravo solo il tempo potrà dirlo, per ora accontentiamoci di conoscerli meglio. Iniziamo da Alessia, e per cavalleria e perché è la più giovane, essendo nata nel 1998. La incontriamo in classe, la 2ª A della scuola media «Puccini», e verifichiamo di persona quanto ritiene positivo in se stessa: la facilità a relazionarsi con gli altri e l’allegria. Il coro dei compagni e delle compagne che l'applaudono mentre si sottopone agli scatti del fotografo ne sono la testimonianza. Di sé, poi, sa essere anche critica, ed in questo avalla le tesi del fratello, poiché si giudica piuttosto testarda. «In fondo gli voglio molto bene - si confida a sua volta - ma capita di litigare un po' troppo». Come atleta, invece, non ha dubbi, gli riconosce di essere bravo e di impegnarsi seriamente. Alessia non ha particolari passioni, a parte il nuoto, ama l’amicizia ed ascoltare la musica. Del nuoto pensa si tratti di uno sport impegnativo, che richiede molti sacrifici da parte di chi lo fa e degli stessi genitori, però ha un aspetto molto positivo, perché crea amicizie e insegna a stare con gli altri. Infatti, la parte meno gradita della sua attività è partecipare a certe gare, quando si trova sola, perché sente la mancanza delle amiche e del rapporto fuori dall’acqua col fratello. All’ultima domanda che le viene rivolta risponde decisa. Cosa provi prima di una gara? «Paura, - risponde diretta - mi chiedo se andrà bene o male e, per farmi coraggio, penso alle mie amiche ed ai genitori che mi guardano dalla tribuna». Visti i risultati, tuttavia, riteniamo che la paura, Alessia, sia molto brava a superarla. Il fratello Fabrizio è di poco più grande, essendo del '95. Per questo è già alle superiori e frequenta la 2ª H del liceo scientifico «Marconi». Anche i suoi compagni di classe lo festeggiano, seppure in modo meno chiassoso. Di se stesso prova a distinguere pregi e difetti, in positivo annovera ogni tentativo di migliorarsi in quello che sta facendo, al contrario è critico nel giudicarsi disordinato. Le sue passioni sono piuttosto comuni; oltre al nuoto, infatti, ama la musica ed il computer. Parlando nello specifico del nuoto è molto diretto: «Penso che senza volontà e senza il sostegno della famiglia e degli amici sia impossibile praticare il nuoto agonistico». Ciò che lo demotiva maggiormente, infatti, è l'assenza dei propri amici durante gli allenamenti. Tuttavia, gli rimane la sorella e, anche se alcuni ritengono che il rapporto tra fratello e sorella sia di amore-odio, almeno questa è la tesi di Fabrizio, l’affetto e il legame che li unisce alla fine prevale sempre. In ambito natatorio, poi, pur apprezzando la sorella è foriero di un saggio consiglio rivolto a lei ed a chi la circonda: «Molti la vedono come il nuovo talento del nuoto a Parma, ma non sanno che ai tanti anni di impegno che già ci sono alla base, molti altri ne dovranno seguire per emergere veramente». In una cosa, tuttavia Alessia e Fabrizio la pensano in ugual modo, poiché alla stessa domanda rivolta pure a lui (cosa provi prima di una gara?), la risposta è stata: «Ho molta paura, ma cerco di concentrarmi immaginando come si svolgerà e per dosare bene le forze». Anche per lui una paura utile allo scopo, se i risultati sono quelli che continua ad ottenere.
Dal punto di vista agonistico entrambi i fratelli Ferraguti hanno ottenuto ottimi risultati. Alessia, lo scorso mese di febbraio, nella vasca di Forlì, durante i campionati regionali di categoria 2011, tra i nati nel 1998, ha sbaragliato il campo delle concorrenti chiudendo vittoriosa sia la gara dei 200 stile libero in 2'13"36 che i 200 rana in 2'40"99 e laureandosi in entrambe le prove campionessa regionale. Nei 100 rana, pur seconda, ha fatto segnare con 1'13"84 il terzo tempo stagionale in Italia delle pari età. Mentre nello stile libero ha centrato il bronzo sia nei 50 sia nei 100 metri, rispettivamente in 28"41 e 1'03"24. Essendosi qualificata, parteciperà da oggi al 30 marzo ai campionati italiani giovanili primaverili a Riccione. Il fratello Fabrizio, a sua volta, è stato campione regionale 2010 dei 100 e 200 dorso e 200 stile libero. Mentre quest’anno ai campionati regionali di categoria 2011, nella categoria Ragazzi 3° anno, ha ottenuto l’argento nei 400 stile libero in 4'10"59, ha fatto il bis nei 200 s.l. in 1'58"23, completando il medagliere col bronzo nei 200 dorso nuotati in 2'09"60. Pure lui si è qualificato per i campionati italiani giovanili primaverili a Riccione, dopo l’esperienza maturata lo scorso anno nei 100 dorso nella stessa manifestazione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

1commento

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

FRANCIA

Bimba di 14 mesi sbranata dal rottweiler della sua famiglia

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta