19°

32°

PGN primo piano

"Ale" e "Ferra": fratelli d'oro, rivali in vasca

"Ale" e "Ferra": fratelli d'oro, rivali in vasca
0

di Marco Masetti

Certe volte non la sopporto proprio, vuole sempre avere ragione lei», «se faccio qualcosa che non gli va bene, lui è sempre pronto a rinfacciarmelo»: normali diatribe tra maschio e femmina, verrebbe da pensare, ed in effetti è così. A pronunciare queste frasi sono fratello e sorella,  lui Fabrizio e lei Alessia, che in comune hanno una caratteristica particolare: entrambi sono tra le più belle promesse del nuoto parmense. I fratelli Ferraguti, per gli amici e compagni di vasca, lui "Ferra", lei "Ale", gareggiano entrambi per il Nuoto Club '91 Banca Monte Parma e tutti i pomeriggi, come pretende la loro disciplina sportiva, trascorrono almeno due ore su e giù per le corsie della piscina comunale di via Zarotto sotto gli occhi attenti dell’allenatore Davide Varoli ed i fischi acuti del direttore sportivo ed allenatore Andrea Avanzini. Per una famiglia avere due campioncini in casa potrebbe essere come avere due galli nello stesso pollaio ed in effetti, anche in casa Ferraguti, un po' accade così. Non che i fratelli non vadano d’accordo, ma... «Fuori dall’acqua ho un ottimo rapporto con mia sorella - confessa candidamente Fabrizio - ci vogliamo bene; ci siamo sempre fatti molta compagnia e coraggio, ma tante volte litighiamo pure». Fuori dall’acqua dice lui, ma in acqua? Gli elementi di sfida ci sono tutti, perché ai Regionali Fin dello scorso anno lui ha vinto tre ori, ma quest’anno è stata lei a vincerne due; lui ha già gareggiato agli Italiani giovanili lo scorso anno, ma lei quest’anno vanta il secondo ed il terzo tempo stagionale nelle liste italiane giovanili. Insomma, chi dei due è il più bravo solo il tempo potrà dirlo, per ora accontentiamoci di conoscerli meglio. Iniziamo da Alessia, e per cavalleria e perché è la più giovane, essendo nata nel 1998. La incontriamo in classe, la 2ª A della scuola media «Puccini», e verifichiamo di persona quanto ritiene positivo in se stessa: la facilità a relazionarsi con gli altri e l’allegria. Il coro dei compagni e delle compagne che l'applaudono mentre si sottopone agli scatti del fotografo ne sono la testimonianza. Di sé, poi, sa essere anche critica, ed in questo avalla le tesi del fratello, poiché si giudica piuttosto testarda. «In fondo gli voglio molto bene - si confida a sua volta - ma capita di litigare un po' troppo». Come atleta, invece, non ha dubbi, gli riconosce di essere bravo e di impegnarsi seriamente. Alessia non ha particolari passioni, a parte il nuoto, ama l’amicizia ed ascoltare la musica. Del nuoto pensa si tratti di uno sport impegnativo, che richiede molti sacrifici da parte di chi lo fa e degli stessi genitori, però ha un aspetto molto positivo, perché crea amicizie e insegna a stare con gli altri. Infatti, la parte meno gradita della sua attività è partecipare a certe gare, quando si trova sola, perché sente la mancanza delle amiche e del rapporto fuori dall’acqua col fratello. All’ultima domanda che le viene rivolta risponde decisa. Cosa provi prima di una gara? «Paura, - risponde diretta - mi chiedo se andrà bene o male e, per farmi coraggio, penso alle mie amiche ed ai genitori che mi guardano dalla tribuna». Visti i risultati, tuttavia, riteniamo che la paura, Alessia, sia molto brava a superarla. Il fratello Fabrizio è di poco più grande, essendo del '95. Per questo è già alle superiori e frequenta la 2ª H del liceo scientifico «Marconi». Anche i suoi compagni di classe lo festeggiano, seppure in modo meno chiassoso. Di se stesso prova a distinguere pregi e difetti, in positivo annovera ogni tentativo di migliorarsi in quello che sta facendo, al contrario è critico nel giudicarsi disordinato. Le sue passioni sono piuttosto comuni; oltre al nuoto, infatti, ama la musica ed il computer. Parlando nello specifico del nuoto è molto diretto: «Penso che senza volontà e senza il sostegno della famiglia e degli amici sia impossibile praticare il nuoto agonistico». Ciò che lo demotiva maggiormente, infatti, è l'assenza dei propri amici durante gli allenamenti. Tuttavia, gli rimane la sorella e, anche se alcuni ritengono che il rapporto tra fratello e sorella sia di amore-odio, almeno questa è la tesi di Fabrizio, l’affetto e il legame che li unisce alla fine prevale sempre. In ambito natatorio, poi, pur apprezzando la sorella è foriero di un saggio consiglio rivolto a lei ed a chi la circonda: «Molti la vedono come il nuovo talento del nuoto a Parma, ma non sanno che ai tanti anni di impegno che già ci sono alla base, molti altri ne dovranno seguire per emergere veramente». In una cosa, tuttavia Alessia e Fabrizio la pensano in ugual modo, poiché alla stessa domanda rivolta pure a lui (cosa provi prima di una gara?), la risposta è stata: «Ho molta paura, ma cerco di concentrarmi immaginando come si svolgerà e per dosare bene le forze». Anche per lui una paura utile allo scopo, se i risultati sono quelli che continua ad ottenere.
Dal punto di vista agonistico entrambi i fratelli Ferraguti hanno ottenuto ottimi risultati. Alessia, lo scorso mese di febbraio, nella vasca di Forlì, durante i campionati regionali di categoria 2011, tra i nati nel 1998, ha sbaragliato il campo delle concorrenti chiudendo vittoriosa sia la gara dei 200 stile libero in 2'13"36 che i 200 rana in 2'40"99 e laureandosi in entrambe le prove campionessa regionale. Nei 100 rana, pur seconda, ha fatto segnare con 1'13"84 il terzo tempo stagionale in Italia delle pari età. Mentre nello stile libero ha centrato il bronzo sia nei 50 sia nei 100 metri, rispettivamente in 28"41 e 1'03"24. Essendosi qualificata, parteciperà da oggi al 30 marzo ai campionati italiani giovanili primaverili a Riccione. Il fratello Fabrizio, a sua volta, è stato campione regionale 2010 dei 100 e 200 dorso e 200 stile libero. Mentre quest’anno ai campionati regionali di categoria 2011, nella categoria Ragazzi 3° anno, ha ottenuto l’argento nei 400 stile libero in 4'10"59, ha fatto il bis nei 200 s.l. in 1'58"23, completando il medagliere col bronzo nei 200 dorso nuotati in 2'09"60. Pure lui si è qualificato per i campionati italiani giovanili primaverili a Riccione, dopo l’esperienza maturata lo scorso anno nei 100 dorso nella stessa manifestazione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Pizzarotti

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

2commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

LE ALTRE CITTA'

Piacenza, Patrizia Barbieri (centrodestra) sindaco

Dem sconfitti praticamente ovunque. Spezia, vittoria di Peracchini. Genova, vince Bucci

elezioni 2017

Ballottaggio, affluenza al 45,17%

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna 

5commenti

Felino

Tenta una strage in famiglia: la figlia è gravemente ustionata. Arrestato

Nella notte a Poggio di Sant'Ilario Baganza

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

degrado

Maxi raid vandalico in via Toscana con il catrame: vetrine e auto imbrattate, gomme tagliate anche alle bici

4commenti

VIOLENZA

Ancora risse davanti alla stazione

10commenti

polizia

Torna all'Esselunga per un altro furto (di supercalcolici): denunciato un 22enne

4commenti

gazzareporter

San Pancrazio, il degrado continua Gallery

CHIESA

Montecchio, cambia il parroco: arriva don Orlandini da Reggio

Don Romano Vescovi, originario di Neviano, lascia Bibbiano per l'eremo di Salvarano (Quattro Castella)

tg parma

Al Regio l'assemblea dell'Upi con il ministro Graziano Delrio Video

polizia

Furto al Bar Squisjto ad Alberi di Vigatto

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

CRIMINALITA

Monticelli, automobilista insegue gli scippatori in viale Marconi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande