-3°

PGN primo piano

L'aperitivo? Va di traverso alla salute

L'aperitivo? Va di traverso alla salute
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli
In principio fu happy hour. Con gli anni, poi, il costume ha preso piede al punto che, oggi, limitare il tutto a un’«ora felice» è diventato davvero difficile. L’aperitivo, ormai, lo fanno tutti. E spesso. Fuori dall’ufficio con i colleghi, prima di una serata con gli amici, per congedarsi da un pomeriggio di shopping. In piscina, al mare, in città: si beve una cosa, si sbocconcella qualcos'altro, poi magari si fa il bis. Svago, moda, consuetudine che ormai rasenta la tradizione.
Moda dilagante tra gli under 40
Chiamatelo come volete, ma introdurre alcol, bevande zuccherate e stuzzichini di ogni sorta, prima, o addirittura in sostituzione, di un pasto, può non essere quanto di più indicato per la salute. Una coccola all’ego, un tiro mancino all’organismo. Negli ultimi anni, anche nella nostra città, si sono moltiplicati i wine bar, le enoteche e i locali che puntano tutto sull'ormai consolidata tendenza a concedersi un drink fuori pasto. Soprattutto tra gli under 40 la moda dilaga, e non solo durante il week-end. Al punto che magari si arriva a preferire un cocktail con gli amici alla sana abitudine di una corsetta serale o a un’ora di palestra.
Bene solo se saltuario
Con Arsenio Leone, responsabile della struttura di Malattie del ricambio e diabetologia dell’ospedale di Parma ed esperto di nutrizione e costume, abbiamo tentato di capire quanto questa abitudine può minare la salute del nostro organismo. L'aperitivo, che non va demonizzato, perché caratterizzato anche da un risvolto sociale e relazionale positivo, non è affatto consigliabile da un punto di vista nutrizionale. «Sia ben chiaro che, finché lo si fa saltuariamente, circa una volta a settimana, e con moderazione, non ci si deve preoccupare - spiega Arsenio -. Certo non si tratta di apporti calorici necessari all’organismo, ma un momento di svago di tanto in tanto, bevendo un bicchiere di vino o una birra con gli amici, e accompagnando il drink con due olive o un salatino, non è grave».
«Non deve sostituire la cena»
Il problema, certo, si presenta quando l’happy hour diviene un’abitudine ripetuta e continua: «Se l’aperitivo lungo finisce per sostituirsi alla cena o al pranzo, si va incontro a una carenza nutrizionale. I pasti della giornata devono essere tre e l’apporto calorico adeguatamente distribuito - continua Arsenio -. Io faccio spesso il paragone con il fiume a correnti torrentizie o a corrente continua. La seconda è decisamente preferibile». Se invece si beve alcol, si mangiano stuzzichini, e poi si cena? «Allora non c'è più carenza, ma un errore nutrizionale, perché si favorisce l’apporto di nutrienti non salutari. E il peso ne risente».
Occhio ai trigliceridi
I rischi sono l’ipertrigliceridemia, il pericolo di affezione all’alcol, con tutto ciò che questo comporta, e conseguenze negative per l’apparato digerente. Vade retro stuzzichini, patatine e salatini, quindi, ma attenzione: perché consumare alcol a stomaco vuoto è decisamente più pericoloso. «Ci sono effetti metabolici per nulla positivi, e raddoppia il rischio dell’ipersecrezione gastrica» specifica l’esperto.
«Niente alcol ai giovanissimi»
Un discorso a parte va poi fatto per i giovanissimi: sempre più spesso il costume dell’aperitivo coinvolge anche i minori «ai quali è sconsigliatissimo bere alcol, perché il loro fisico non è ancora predisposto a metabolizzarlo» puntualizza il professore. Ma i dati diffusi dall’Osservatorio nazionale sull'alcol rivelano che tra il 1995 e il 2000 l’abitudine di bere alcolici lontano dai pasti è aumentata tra i teenager del 104 per cento. Raggiunge quasi il milione il numero di ragazzi sotto i sedici anni che bevono regolarmente. Statistiche a parte, poi, anche nella nostra città è facile riscontrare come, negli ultimi anni, dalle mani dei più giovani stiano pian piano svanendo i classici brick di the freddo e le lattine di cola, per lasciar spazio ai più mondani spritz e Campari. I soft drink, a quanto pare, hanno fatto il loro tempo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Itis Berenini

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

Il giovane aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

7commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento