-2°

PGN primo piano

Giocando tra i fornelli si impara

0

Altro che roba da casalinghe disperate. La cucina non è più il regno incontrastato di mamme e nonne: sempre più ragazzi si avvicinano ai fornelli per cimentarsi nelle ricette della tradizione, ma soprattutto per sperimentare un po’, giocare con gli ingredienti e poi assaggiare, magari in compagnia. Chi vive già da solo, soprattutto se studente fuori sede, cerca di fare di necessità virtù, preferendo prepararsi i pasti in casa piuttosto che acquistare piatti pronti o andare a cena fuori. Ma è per divertimento e voglia di stare insieme che si accendono i fuochi. A Parma, dove l’arte culinaria la fa da padrona, molti giovani e giovanissimi imparano già in famiglia le basi della tradizione e poi cominciano a cambiare la combinazione degli ingredienti e a variare le ricette. Ma c’è anche chi percorre il sentiero inverso, cucinando per sopravvivenza fino a farsi prendere dalla voglia d’imparare preparazioni sempre più complesse. Tra i ragazzi incontrati per le vie del centro, emerge una discreta propensione alla cucina, soprattutto tra i maschi, soprattutto giovanissimi. Federico Scirchio, 19 anni, dichiara di avere una vera passione per la cucina: «Mi piacciono soprattutto i primi piatti: parto dalle ricette tradizionali per poi rivisitarle e studiarne anche la presentazione. La mia fortuna? Ho amici sempre affamati». Ivano Voces, 18 anni, sta ai fornelli sia per sopravvivenza che per divertimento: «Fin da piccolo sono stato in cucina con mia mamma: guardavo e imparavo. Mi piace preparare la pasta alla carbonara (senza cipolla)». Tommaso Marlieri, 19 anni, si spinge addirittura oltre i confini nazionali: «Sono bravo con il sushi. Alle ragazze piace», mentre Antonio Pagliari, anche lui 19 anni, si cimenta addirittura nella gelateria: «Sono in grado di farmi da mangiare, ma non vorrei doverlo fare tutti i giorni. Di gelati invece potrei prepararne all’infinito». Da buon viveur, Riccardo Nadotti, 17 anni, ci spiega che stare in cucina dovrebbe essere un piacere: «Sicuramente è una cosa che fa colpo. Si può cucinare insieme». Al contrario dei maschietti, le ragazze si mostrano un po’ più riluttanti a mettersi il grembiule e stare ai fornelli; Cristina Caruso, 36 anni, lo fa solo per necessità: «A volte mi piacerebbe sperimentare, ma ho una cucina troppo piccola per lanciarmi in grandi manicaretti». La sorella, Manuela Caruso, ventiseienne, si dichiara invece «troppo ordinata per cucinare: mi stressa il pensiero di dover poi ripulire tutto». Elena Covre, 19 anni, non ha ancora scoperto il piacere di cucinare per gli altri: «So farmi un piatto di pasta se necessario, ma se ho amici a cena la soluzione è semplice: si ordina una pizza». Lucia Cialona, 28 anni, invece ha più dimestichezza: «Mi piace rivisitare le ricette, magari anche quelle dietetiche, per renderle più appetibili. Prendere un uomo per la gola? Io sono siciliana: ho giocato la carta delle arancine ed ha funzionato».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

1commento

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti