-2°

PGN primo piano

Ragazzi, adesso vi vesto io

Ragazzi, adesso vi vesto io
0

di Giorgia C. Facchinetti

Vi siete persi la settimana della moda a Milano? Non c'è problema. Infatti, mentre le modelle sfilavano sulle passerelle proponendo ai fashion victim le nuove collezioni primavera-estate 2009, siamo andati in giro per le vie del centro in compagnia di Federica Caggiati, professione personal shopper e stylist:  il suo mestiere? Dare consigli su cosa indossare,  anche nelle  «stagioni di mezzo» che mette in crisi un po' tutti. E sì, perché con l’autunno alle porte, e il cambio del guardaroba ancora da fare, quando si apre l’armadio la domanda è sempre la stessa, tutte le mattine: «E adesso cosa mi metto?». Ed è proprio in questi casi che Federica arriva in vostro soccorso.
CONSIGLI PER GLI ACQUISTI
«Mi è capitato spesso di dare informazioni ad amici e conoscenti su negozi della mia città. Amo consigliare un abbinamento o un altro, un accessorio da aggiungere, una scarpa da evitare, un colore da sfruttare perché dona e un altro “assolutamente-quello-no-cara-ti-sbatte”. La personal shopper è, a grandi linee, questo: accompagna a fare shopping dando consigli sugli acquisti. Propone negozi e consiglia non solo per appuntamenti particolari (dal più formale all’informale) ma anche semplicemente per rinfrescare il guardaroba (una bella pulizia di Primavera?) o solamente per sfruttarlo al massimo, individuando i possibili abbinamenti per creare outfit (completi) diversi, anche con capi «e questo quando/come lo metto?». Con Federica, e due simpatici «modelli», Martina Bernini e Alberto Pattacini, abbiamo fatto proprio questo, un bel giro per negozi. Il primo negozio in cui abbiamo fatto incursione è stato lo 051 in via Mistrali. Appena entrata, Federica ha iniziato a guardarsi scegliendo il «look da giorno» più adatto per Martina. «Il giro di perlustrazione è d’obbligo» spiega.
MARTINA GIORNO
Intanto ne approfittiamo per fare quattro chiacchiere con la nostra modella, in realtà studentessa universitaria. Le chiediamo subito che tipo di abbigliamento usa solitamente. «Io vario tantissimo. Non ho uno stile, dipende da come mi alzo la mattina, ma ovviamente a seconda di dove devo andare. Per l’Università basta un jeans comodo e una t-shirt. Invece per quanto riguarda le scarpe non ho mezze misure: o tacco altissimo o ballerina bassissima. Invece di sera sono abbastanza elegante. Mi piacciono le cose ricercate e allo stesso tempo sobrie. Niente marche in risalto». Ecco tornare Federica con i capi scelti per Marti: jeans scampanato della Edwin, t-shirt della Pam con un angelo che fuma una sigaretta nascosto dietro un fungo e, punto di forza, un gilet di pelo della Sessun. Si gioca poi con gli accessori: il cappello stile gangster oppure quello con il pon-pon laterale? A Martina piacciono entrambi e, appena uscita dal camerino esclama entusiasta «Io così ci uscirei anche subito». Missione compiuta.
ALBERTO GIORNO
Adesso è il turno di Alberto, il nostro sceneggiatore-autore che vive a Milano. Prossima destinazione Guernica in borgo Giacomo Tommasini. Anche lì, dopo aver chiesto il permesso per una pacifica intrusione, Fede si guarda intorno, ma conosce già i gusti di Alberto: «Quando Federica era ancora a Milano andavamo spesso in giro per negozi insieme e i suoi consigli sono sempre stati ben accetti. Poi lei sa bene qual è lo stile che piace a me: un po' stravagante, ma allo stesso tempo abbastanza accurato. Galliano, ad esempio, mi piace molto». Per la nostra personal shopper trovare qualcosa di adatto a lui è un gioco semplicissimo: «Il viola è sicuramente il colore di questa stagione e ad Alberto sta benissimo». Maglioncino scollato a V viola Wool & co. con sotto una camicia a righine Alex Doriani sempre sulla stessa tonalità oppure al posto del maglione un gilet sul grigio Mile Miracle, per spezzare. Jeans stretti Uniform e scarpe nere Nanny State. E anche Alberto esce dal camerino soddisfatto del suo look.
IL LOOK DI FEDERICA
Il secondo look che abbiamo chiesto di creare a Federica è un «look da sera». Anche in questo caso la scelta del negozio è assolutamente affidata alla nostra esperta. Patrizia Pepe per lei. Si va. E nel tragitto si chiacchiera ancora un po', stavolta su quelli che sono i gusti di Federica: «Io sono un’amante delle pochette, però anche lì non ho mezzo misure: o borse piccolissime oppure dei mega valigioni dove mette tutto. Invece come colore indosso tendenzialmente il nero, spezzando poi con gli accessori. Non amo moltissimo le fantasie. Poi ovviamente ci sono le eccezioni, ma il fiorato sicuramente non me lo vedo addosso. Idem maculato, leopardato e animalesco in genere. Trovo invece molto femminile una giacchetta corta e un po' avvitata».
MARTINA SERA
Appena arrivati a destinazione è Martina a guardarsi intorno estasiata «Adoro Patrizia Pepe». Ma stavolta non spetta a lei scegliere cosa portare nel camerino, a quello ci pensa Fede. Dopo pochi minuti ecco spuntare Marti con un pantalone capri quadrettato sul grigio in completo con il gilet corto e la giacca. E sopra un top in seta color champagne con scollo a v e fiocco laterale che scende molto morbido. Poi ovviamente c'è sempre l’accessorio che fa la differenza: il cerchietto rosa piumato a forma di fiore che aveva da subito colpito l’attenzione di entrambe le ragazze. «Questo abbinamento è perfetto sia per l’aperitivo, al quale può seguire una serata in discoteca con gli amici, ma anche per una cena a due, un po' frizzante ma allo stesso tempo di classe. E per spezzare il tutto un cappotto quadrettato che ricorda vagamente il tartan sul viola-fucsia, che sono i colori che vanno ora» spiega Federica. Martina non voleva assolutamente cambiarsi, troppo felice con quegli abiti indosso...
ALBERTO SERA
Tirata fuori Marti da camerino, e attraversata la strada, Fede ha indicato Orange per il look da sera di Alberto. «Giacca e jeans è un accostamento che a me piace molto. Un altro colore di quest’inverno è il blu, punterei su questa tonalità e come tessuto il velluto». Detto fatto. Ecco uscire Albi dal camerino con una giacca in velluto blu della Number Five, camicia sul celeste Brian Dales e jeans Don Dup. «Infine metterei una scarpetta sul viola. Un outfit perfetto per la “movida” di via Farini». Si sono fatte ormai le 19.20 e tra poco i negozi chiudono. Salutiamo e sgombriamo il campo, anche perché dopo una giornata di “shopping” non solo ci ritiriamo a casa a mani vuote, ma siamo anche totalmente distrutti. Peccato solo non essere riusciti a portare a casa qualche souvenir.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

1commento

Viabilità

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: chiusa la statale 63 del Cerreto nel Reggiano

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

2commenti

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

5commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Rugby

La partita delle Zebre anticipata alle 15

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

LA GT

Renault, arriva la Twingo «cattiva»