PGN primo piano

Anoressia: il rischio corre anche su internet

Anoressia: il rischio corre anche su internet
0

 Natalia Conti

Anoressia e bulimia sono malattie mortali. Nonostante questo sia ormai risaputo, esiste ancora qualcuno che non ci crede. Assurdo, agghiacciante: qualcuno pensa ancora che l’anoressia non sia una spietata corsa verso la morte. Invece la è. Essere belli e magri, anteporre la magrezza alla salute. Unico rischio? La morte. Ma per i siti e i blog «Pro Ana» (pro anoressia) il pericolo della morte diventa secondario. Realtà virtuali frequentate da ragazze reali il cui credo è che «essere magri è più importante che essere sani».
 Blog agghiaccianti, fatti di regole, trucchi e consigli assurdi. Consigli su come andare in contro alla morte che diventano una sorta di devastante lavaggio del cervello: qualcosa da evitare, da cui stare lontani il più possibile. Forum in cui la bilancia diventa la cosa più importante. Mondi virtuali che poco a poco di risucchiano e ti contagiano. A dimostrazione di questo, il racconto di due ragazze di Parma, Anna (nome di fantasia) e Mara.
 «La mia storia inizia quando ero minorenne. - dice Anna - Mi vedevo grassa, brutta, non avevo un ragazzo. Girando in internet mi sono disgraziatamente imbattuta in questi blog pro anoressia. Mi hanno riempito la testa di assurdità irripetibili che mi hanno lasciata scivolare nel baratro dell’anoressia. Nonostante mi sentissi felice perché dimagrivo, avevo la sensazione che nulla fosse mai abbastanza. Ero sola con me stessa, la mia bilancia e questi blog deleteri che professavano un’amicizia che mi portava alla morte».
 Ma Anna a un certo punto ha deciso di vivere. «Non so di preciso cosa mi abbia fatto voltare pagina. Forse il ricovero perché il mio cuore non riusciva più a funzionare bene, il fatto di non avere più il ciclo, di non vivere più in maniera normale. Ora ho 23 anni, il mio percorso non è ancora finito e forse non finirà mai, ma ci sono tanti professionisti che mi stanno aiutando giorno per giorno a recuperare la mia vita. Quella vita che l’anoressia mi stava togliendo». 
A combattere la sua lotta contro l’anoressia e contro i «blog ana», Mara, una ragazza di 24 anni anche lei vittima di questa drammatica patologia. «Tutto è cominciato a 14 anni con un paio di jeans troppo stretti (taglia 44, assolutamente normale). - racconta Mara - Da 57 kg sono passata in pochi giorni a 53, poi a 50, poi a 47. Ed ecco che le ossa cominciavano a vedersi, le costole sporgevano, le anche erano in evidenza. Mi sentivo felice, o meglio credevo di esserla. Nel mio subconscio sapevo che ciò che facevo era sbagliato, innaturale, ma il mio delirio è durato 3 anni. Un giorno il ragazzo da me tanto desiderato si accorse di me, ma non nel modo in cui avrei sperato. Mi disse che avevo un bel viso, ma ero troppo magra. Mi rifiutò. Qualcosa dentro di me scattò. Capii che mi stavo rovinando». 
Da lì iniziò il percorso di Mara, fatto di un ricovero in clinica e di sedute dallo psichiatra. Una strada difficile, dolorosa, in salita. Ma Mara, che ha ricominciato a nutrirsi, è guarita ed ora è sicura di essere felice. «Non ho avuto a che fare personalmente con i siti "pro ana", ma purtroppo li conosco e so quante vittime stanno mietendo. Per definire chi li apre e li gestisce, - conclude la ragazza - c'è un solo modo: criminali, assassini». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

2commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

parma calcio

D'Aversa è il nuovo allenatore: "Diamo un'anima alla squadra" (Video) 

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video)

3commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

3commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

15commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

10commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

6commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

CALIFORNIA

Incendio al concerto: 9 morti

GRAN BRETAGNA

Chiude la fonderia della campana del Big Ben

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti