-2°

PGN primo piano

Delirio all'Astro: in centinaia per Corona

Delirio all'Astro: in centinaia per Corona
2

di Margherita Portelli

Si parla di pari opportunità, si parla di libertà, si parla di affermazione di sé, l’otto marzo. Poi viene sera, mettiamo le mimose a mollo, rossetto e mascara in abbondanza per piacere un po’ di più (principalmente a noi stesse, ovvio) e usciamo con le amiche.
Le luci si abbassano, si finisce in discoteca e lo spettacolo è quello che segue. 
L’ospite di punta atteso all’Astrolabio, nel giovedì sera delle donne, è un ragazzone la cui fama indiscutibile non pare aver saziato la fame di popolarità che tuttora nutre: Fabrizio Corona. 
Ce lo ricordiamo in preda a protagonismo convulso sventolare underwear da una finestra e lanciare slip alle fan in visibilio, o ospite a Matrix prendere a pugni la scenografia e fratturarsi una mano, concorrente a «La Fattoria», sui rotocalchi sempre e comunque, come fossero una Bibbia. 
E ce lo ricordiamo dietro le sbarre, «piangere» le precarie condizioni igieniche di San Vittore: in carcere ci ha passato 77 giorni, finito in manette perché coinvolto nell’inchiesta di Vallettopoli. 
Estorsione, si è detto. E poi banconote false, bancarotta fraudolenta, aggressione a pubblico ufficiale, corruzione, ricettazione, diffamazione a mezzo stampa, evasione fiscale e infrazione al codice della strada. Di sicuro si è parlato di lui, in questi anni: dapprima marito fotografo al seguito dell’allora consorte Nina Moric, poi il boom della popolarità, la storia chiacchieratissima con Belen e, appunto, le vicende giudiziarie. Ma questa è solo la premessa.
Quando arriva all’Astrolabio ci sono ragazzine appollaiate con tanto di digitale ad aspettarlo; sono poche, ma minigonne e canottierine tutt’altro che coprenti giustificano le tante altre (oltre duecento) che preferiscono aspettarlo all’interno del locale. 
È in ritardo, ma non potrebbe essere altrimenti. Arriva intorno alle 23.40 a bordo di un suv nero: in trenta secondi, scortato a dovere e raggiunto dai cinguettii di chi non riesce a mandar giù un «sei bellissimo», è sul palco della consolle: una sigaretta accesa gli penzola dalle labbra, t-shirt bianca, capello ordinato. 
Lo sguardo di sufficienza e l’aria quasi scocciata, che non lo abbandoneranno un secondo per tutti gli emozionanti 20 minuti di permanenza ducale, incorniciano perfettamente il suo intervento - attesissimo - che condensa in dieci parole dieci un pensiero dalla profondità intellettuale commovente: «Auguri a tutte le donne. Oggi è la vostra festa». Il microfono non lo toccherà più.
Si concede qualche minuto ai flash e chiede acqua naturale, mentre intorno a lui si è formata una calca di diciottenni che smaniano senza vergogna. Poi il panico: si muove. 
Con lui, a schermarlo dalle adolescenti (e non solo) pronte a tutto per una foto, una decina fra buttafuori e membri dello staff arrangiati a gorilla. Il codazzo si apre un varco tra la folla, e non senza conseguenze (un tacco 12 affondato con noncurante agitazione nel dorso del piede rende l’idea), e apparentemente si dissolve. Smarrimento. 
«È già andato via?» si dispera qualcuna. No. È semplicemente al gabinetto: con otto omaccioni a tenergli chiusa la porta. Poi di nuovo foto: è stanco, evidentemente, e si siede tra la folla sempre guardandosi intorno con aria da arrivato self made man. 
Dieci minuti e se ne va. Non prima, però, di una tappa nell’ufficio del titolare. Riaffonda le terga sul sedile passeggero del suv, i piedi comodi sul cruscotto e via, verso altre ospitate. Chiediamo, è d’obbligo, quanto gli sia valsa in termini economici quella fugace dimostrazione di comprovate capacità d’intrattenimento, ma Francesco Bassi, gestore, assicura: «Fabrizio è un amico, è venuto a trovarmi senza chiedere nulla perché sulla strada per Mantova, dov’era atteso per fare un’altra ospitata in discoteca. Ma il suo prezzo, per serate di questo tipo, si aggira sui 4 o 5 mila euro».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    15 Marzo @ 09.20

    Cara Valentina, che tu ci dica che dobbiamo dare spazio a chi ci contesta può significare solo due cose: o non hai mai letto questo sito (abbiamo pubblicato centinaia di commenti critici verso di noi e le nostre scelte) o sei in malafede. Premesso questo, i casi sono due: o la mail era offensiva, e quindi è stata cestinata come tutte quelle che lo sono, indipendentemente da chi è bersaglio delle offese, o c'è stato un errore nostro di cui ti chiederò scusa. Se rimandi il commento, chieriremo immediatamente se si tratta della prima o della seconda ipotesi. Ma senza pregiudizi senza fondamento. Grazie. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • valentina compiani

    14 Marzo @ 13.51

    Mi chiedo dove sia finito il commento che ho fatto io in data 10 marzo sull'articolo della signorina portelli su Corona all'Astrolabio.. Si dovrebbe dare spazio anche a chi contesta certe forme di giornalismo e non soltanto a chi le appoggia. Mi aspetto di vederlo pubblicato.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017