12°

PGN primo piano

Internet: ragazzi vedono contenuti "proibiti", genitori ignari

Internet: ragazzi vedono contenuti "proibiti", genitori ignari
0

C'è «un preoccupante gap» tra quello che gli adolescenti fanno online e quello che ne sanno i loro genitori. È quanto emerge da una recente ricerca europea commissionata dall’azienda esperta di sicurezza informatica McAfee. Secondo l’indagine molti ragazzi accedono online a contenuti non appropriati, nonostante quasi i tre quarti (71,2%) degli adolescenti affermino di avere la fiducia dei propri genitori a proposito di ciò che fanno sul web.

Quasi un terzo dei genitori europei e il 44% di quelli italiani, dice l’indagine, «è convinto che il proprio figlio adolescente dica tutto ciò che fa su internet», e il 63,6% dei genitori ha fiducia nel fatto che non acceda a contenuti non appropriati. Eppure, il 41,7% degli adolescenti ammette che i propri genitori disapproverebbero i siti che visitano; quasi la metà (47,5%) dei giovani italiani ha visto almeno un video con contenuti che i genitori non approverebbero; il 34,1% dei ragazzi europei (ma il 47,5% degli italiani) ha scaricato musica pirata, e un 6% di tutti gli intervistati ha addirittura «ammesso di aver comprato alcolici o farmaci su Internet».
L'elenco non finisce qui: il 26,5% degli adolescenti italiani ha inviato o pubblicato su Internet una propria foto osè (rispetto a una media europea dell’11,6%); il 25,6% di tutti gli intervistati ha ammesso di cercare online le soluzioni delle verifiche scolastiche; mentre il 23,5% ricerca intenzionalmente online immagini di nudo o esplicitamente pornografiche.
La ricerca ha anche raccolto i 'trucchì che i ragazzi usano per non farsi scoprire dai genitori: il 47,5% minimizza la finestra del browser quando un genitore entra nella stanza; il 38,8% cancella la cronologia del browser; il 28,7% guarda il materiale 'proibitò fuori casa; il 28% nasconde i contenuti inappropriati; mentre il 17,7% dei ragazzi si è creato un indirizzo di posta elettronica sconosciuto ai propri genitori.
Sul fronte dei genitori, invece, solo un quarto (24%) ha impostato le funzionalità di parental control sul dispositivo mobile dei figli adolescenti, percentuale che crolla al 2,2% quando riguarda il computer di casa; il 10,7%, invece, si è fatto dire dal proprio figlio la password d’accesso all’e-mail o ai social media. Controlli che, almeno in qualche caso, servono a poco: l’8,7% degli adolescenti, conclude l’indagine, «ha ammesso di disattivare i controlli dei genitori sui propri dispositivi, con un picco del 13,5% in Italia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Via Venezia, pensionata scippata

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

Finto tecnico

Ancora un'anziana truffata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

Ginevra, 126 anteprime La guida