10°

22°

PGN primo piano

Un bacio sul prato o gli anolini?

Un bacio sul prato o gli anolini?
0

285 pagine per «101 cose da fare a Milano almeno una volta nella vita». Non una semplice guida turistica, ma un libro, scritto dalla giovane Micol Arianna Beltramini e edito da Newton Compton, che sta riscuotendo un enorme successo di pubblico. Forse perché, oltre a parlare di luoghi-ristoranti, ma anche monumenti, musei e negozi - racconta le sensazioni, i ricordi e le leggende in essi racchiusi. Il risultato? Una visione della città che va ben al di là dell’idea di Milano comunemente più diffusa, che oltrepassa gli stereotipi e che fornisce idee ma anche tanti spunti di riflessione ai lettori.
DA MILANO A PARMA
Un po’ quello che Parmagiornoenotte vuole fare con questo articolo, tutto dedicato alle risposte che i ragazzi della nostra città ci hanno dato alla domanda: «Qual è una cosa da fare almeno una volta nella vita a Parma?». Qualcuno ha dovuto pensarci su per qualche istante, qualcun altro ha risposto prontamente.
LE FAN DI PIAZZA DELLA PACE
Come Damaride Martello, libera professionista di 20 anni che senza nessuna esitazione ha dichiarato: «Andare a limonare con il proprio ragazzo in piazza della Pace è la cosa più romantica che si può fare in città». Il verde prato antistante la Pilotta è la location scelta anche da Alessia Duranti, agente di commercio di 20 anni. Ma per lei, da considerarsi un’esperienza davvero imperdibile, è «il partecipare ad uno dei tanti eventi sotto le stelle che durante l’estate vengono organizzati in piazza Della Pace, dai concerti ai balletti». Meno romantica la risposta di Silvia La Russa, una libera professionista di 22 anni, che la passeggiata con il moroso in Pilotta - «il posto in assoluto più romantico di Parma» - la mette al secondo posto. In vetta alla sua classifica c’è «lo shopping nei negozi di via Cavour e di via Mazzini. Quali? Un po’ tutti».
PARMA BY NIGHT
Mentre sono tutte incentrate sulla nightlife parmigiana le risposte di Luca Picchetti e Luigi Salvini, due studenti di 16 e di 17 anni. Per il primo, ciò che bisogna fare almeno una volta nella vita a Parma, è «il giro di tutte le discoteche che ci sono in un'unica serata: partire dal NeroBlanco, passare per il Mafalda e il Dadaumpa, per arrivare infine fuori città, al Marisol». Sicuramente meno dispendiosa a livello economico, ma comunque tutto dedicata al divertimento notturno, la risposta del suo amico Luigi. «Una cosa da fare almeno una volta nella vita a Parma? Andare in scooter all’Arena dei Pini (a Tizzano, ndr) - ha spiegato -. Perché? Si tratta di un’esperienza allucinante, in cui si rischia di perdersi e sicuramente si prende un sacco di freddo, ma che almeno una volta bisogna assolutamente provare».
L'ARTE IN BICICLETTA
Decisamente più tranquille e ovviamente strettamente legate al mondo delle arti, le cose da fare in città secondo Guido e Francesca del Materia Off, il laboratorio artistico-circolo culturale al civico 40 di borgo San Silvestro. «Andare a teatro, o meglio, frequentare i teatri di Parma, forte di un’offerta assolutamente non comune a tutte le città» è da considerarsi un’esperienza assolutamente imperdibile per Guido. 
Mentre secondo Francesca ciò a cui non bisogna davvero rinunciare è «andare a vedere le bellezze artistiche, e non solo, della città, in bicicletta».
I CAPPELLETTI AL RISTORANTE
 Ovviamente, essendo il nome di Parma strettamente legato alla cucina,  non è mancato chi considera assolutamente irrinunciabile la degustazione delle prelibatezze culinarie più tipiche del nostro territorio. E’ il caso di Alessandro Bacchi, un parrucchiere di 26 anni.  «Essendo un grande appassionato di cucina secondo me non si può non andare almeno una volta a mangiare in uno dei tanti ristoranti che fanno cucina tipica parmigiana - ha dichiarato -. Un piatto in particolare? I cappelletti dei “Corrieri”».
E, essendo la nostra città strettamente legata, oltre che alla buona cucina, al buon vivere, non potevano nemmeno mancare risposte decisamente legate al benessere.
LO SPORT ALL’ARIA APERTA
 Per Carlotta Mutti, una studentessa universitaria di 20 anni, una cosa che bisogna assolutamente fare «è girare per le viuzze del centro storico sui rollerblade. Una volta l’ho fatto e devo ammettere che è stato davvero bellissimo».
All’insegna dell’attività sportiva all’aria aperta anche la risposta di Andrea Pietrini, uno studente di 19 anni che ha consigliato a tutti di «andare a correre, almeno una volta nella vita, alle sette di sera al Parco Ducale, che è grande, bello e ben tenuto».

 

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Gazzareporter

Strada Beneceto: raccolta... poco "differenziata"

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport