12°

PGN primo piano

Un bacio sul prato o gli anolini?

Un bacio sul prato o gli anolini?
Ricevi gratis le news
0

285 pagine per «101 cose da fare a Milano almeno una volta nella vita». Non una semplice guida turistica, ma un libro, scritto dalla giovane Micol Arianna Beltramini e edito da Newton Compton, che sta riscuotendo un enorme successo di pubblico. Forse perché, oltre a parlare di luoghi-ristoranti, ma anche monumenti, musei e negozi - racconta le sensazioni, i ricordi e le leggende in essi racchiusi. Il risultato? Una visione della città che va ben al di là dell’idea di Milano comunemente più diffusa, che oltrepassa gli stereotipi e che fornisce idee ma anche tanti spunti di riflessione ai lettori.
DA MILANO A PARMA
Un po’ quello che Parmagiornoenotte vuole fare con questo articolo, tutto dedicato alle risposte che i ragazzi della nostra città ci hanno dato alla domanda: «Qual è una cosa da fare almeno una volta nella vita a Parma?». Qualcuno ha dovuto pensarci su per qualche istante, qualcun altro ha risposto prontamente.
LE FAN DI PIAZZA DELLA PACE
Come Damaride Martello, libera professionista di 20 anni che senza nessuna esitazione ha dichiarato: «Andare a limonare con il proprio ragazzo in piazza della Pace è la cosa più romantica che si può fare in città». Il verde prato antistante la Pilotta è la location scelta anche da Alessia Duranti, agente di commercio di 20 anni. Ma per lei, da considerarsi un’esperienza davvero imperdibile, è «il partecipare ad uno dei tanti eventi sotto le stelle che durante l’estate vengono organizzati in piazza Della Pace, dai concerti ai balletti». Meno romantica la risposta di Silvia La Russa, una libera professionista di 22 anni, che la passeggiata con il moroso in Pilotta - «il posto in assoluto più romantico di Parma» - la mette al secondo posto. In vetta alla sua classifica c’è «lo shopping nei negozi di via Cavour e di via Mazzini. Quali? Un po’ tutti».
PARMA BY NIGHT
Mentre sono tutte incentrate sulla nightlife parmigiana le risposte di Luca Picchetti e Luigi Salvini, due studenti di 16 e di 17 anni. Per il primo, ciò che bisogna fare almeno una volta nella vita a Parma, è «il giro di tutte le discoteche che ci sono in un'unica serata: partire dal NeroBlanco, passare per il Mafalda e il Dadaumpa, per arrivare infine fuori città, al Marisol». Sicuramente meno dispendiosa a livello economico, ma comunque tutto dedicata al divertimento notturno, la risposta del suo amico Luigi. «Una cosa da fare almeno una volta nella vita a Parma? Andare in scooter all’Arena dei Pini (a Tizzano, ndr) - ha spiegato -. Perché? Si tratta di un’esperienza allucinante, in cui si rischia di perdersi e sicuramente si prende un sacco di freddo, ma che almeno una volta bisogna assolutamente provare».
L'ARTE IN BICICLETTA
Decisamente più tranquille e ovviamente strettamente legate al mondo delle arti, le cose da fare in città secondo Guido e Francesca del Materia Off, il laboratorio artistico-circolo culturale al civico 40 di borgo San Silvestro. «Andare a teatro, o meglio, frequentare i teatri di Parma, forte di un’offerta assolutamente non comune a tutte le città» è da considerarsi un’esperienza assolutamente imperdibile per Guido. 
Mentre secondo Francesca ciò a cui non bisogna davvero rinunciare è «andare a vedere le bellezze artistiche, e non solo, della città, in bicicletta».
I CAPPELLETTI AL RISTORANTE
 Ovviamente, essendo il nome di Parma strettamente legato alla cucina,  non è mancato chi considera assolutamente irrinunciabile la degustazione delle prelibatezze culinarie più tipiche del nostro territorio. E’ il caso di Alessandro Bacchi, un parrucchiere di 26 anni.  «Essendo un grande appassionato di cucina secondo me non si può non andare almeno una volta a mangiare in uno dei tanti ristoranti che fanno cucina tipica parmigiana - ha dichiarato -. Un piatto in particolare? I cappelletti dei “Corrieri”».
E, essendo la nostra città strettamente legata, oltre che alla buona cucina, al buon vivere, non potevano nemmeno mancare risposte decisamente legate al benessere.
LO SPORT ALL’ARIA APERTA
 Per Carlotta Mutti, una studentessa universitaria di 20 anni, una cosa che bisogna assolutamente fare «è girare per le viuzze del centro storico sui rollerblade. Una volta l’ho fatto e devo ammettere che è stato davvero bellissimo».
All’insegna dell’attività sportiva all’aria aperta anche la risposta di Andrea Pietrini, uno studente di 19 anni che ha consigliato a tutti di «andare a correre, almeno una volta nella vita, alle sette di sera al Parco Ducale, che è grande, bello e ben tenuto».

 

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Simonetti dei Goblin e le sue musiche da brivido: "I giovani ci riscoprono grazie a internet" Video

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio

LONDRA

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

bullismo

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

3commenti

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

alluvione

Rischio nuova piena: evacuazione totale di Lentigione Foto

Due intossicati a causa di un generatore elettrico

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

tgparma

Arrestata Francesca Linetti: da Parma alla corte dei Casalesi

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

2commenti

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

salute

Al Maggiore chirurgia facciale su teste congelate

Un corso unico in Italia, esaurito a poche ore dall'apertura delle iscrizioni. Venti medici si eserciteranno per riparare difetti del cavo orale e del volto

solidarietà

Lentigione, i volontari parmigiani al lavoro per liberare le case dal fango Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Preso Igor il russo, il killer di Budrio, dopo una sparatoria in cui ha ucciso due agenti e un civile

3commenti

MILANO

Ex calciatore ucciso, fermati una donna e il figlio. Volevano sciogliere il cadavere nell'acido

SPORT

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SEMBRA IERI

Il Parma vola in serie B con Marino Perani (1992)

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260