16°

30°

Lutto

Addio a Giorgio Paini, partigiano cattolico che puntava sui ragazzi

Scomparso a 88 anni, è stato una figura di spicco del mondo politico cittadino. Ingegnere, pilastro della Dc cittadina, presidente dell'Istituto storico della Resistenza

Addio a Giorgio Paini, partigiano cattolico che puntava sui ragazzi
Ricevi gratis le news
2

Una persona intelligente, estroversa e molto simpatica. Un uomo che conosceva bene la vita perché l’ha vissuta intensamente fino all’ultimo. Giorgio Paini, nota e stimata figura di imprenditore, amministratore e uomo politico, è morto nei giorni scorsi all’età di 88 anni. A maggio ne avrebbe compiuto 89.
Sorbolese, i suoi avi erano titolari di un avviato mulino in zona, Paini si laureò in Ingegneria all’Università di Genova. Spirito libero, ancor giovane, imboccò i sentieri del nostro appennino e si diede alla macchia con altri partigiani cattolici andando a rinfoltire le fila della brigata cattolica «Julia». In quel frangente conobbe Enrico Mattei, a quei tempi capo dei partigiani cattolici. Dopo la guerra seguì Mattei me lavorò per tanti anni all’Eni coordinando progetti di trivellazioni sia in Italia che all’estero. E poi l’impegno politico nella Democrazia Cristiana nella quale ricoprì il ruolo di segretario provinciale nei difficili anni cinquanta. Dopo un periodo di distacco dallo scudocrociato, dettato dai pressanti impegni professionali, si riaccostò sempre come protagonista nel suo partito dove fu candidato per ben due volte nel collegio senatoriale di Parma mancando entrambe le volte il traguardo per una manciata di voti.
Nel panorama delle correnti DC dell’epoca, Paini capeggiò la componente «Tavianea» che faceva capo, a livello nazionale, all’allora senatore genovese Paolo Emilio Taviani grande figura di politico, più volte ministro, e di partigiano cattolico. Una corrente, la «tavianea», che era stata battezzata dei «pontieri» in quanto prediligeva il dialogo alla contrapposizione a favore dell’unità del partito. Coniugato con Maria Luisa, era molto legato alla famiglia ed ai figli Gian Luca e Marco (che portano avanti la «Sunbasket» di Chiozzola che produce contenitori in plastica per liquidi pericolosi) e Anna Maria docente universitaria all’Università di Verona. Componente del collegio dei probiviri dell’Unione parmense egli industriali, è stato presidente del Conservatorio di musica «A.Boito» ed inoltre fu un antesignano della «Casa della Musica» di cui fu uno degli artefici. Ultimamente ricopriva la carica di presidente dell’Istituto storico della Resistenza (il cui vice presidente è Attilio Ubaldi) all’interno del quale si era battuto con tutte le forze per il progetto «Viaggio della memoria» allo scopo di fare visitare, specie ai giovani, i luoghi delle barbarie naziste nei campi di sterminio». «E’ stata una persona capace, un ottimo presidente - ricorda il direttore dell’Istituto storico della Resistenza Marco Minardi - Giorgio credeva molto nei giovani, protagonisti di quel nuovo mondo che Paini si batté affinché non dovesse mai più conoscere le barbarie della guerra».
Era un appassionato di pittura ed un raffinato collezionista d’arte.
Con Giorgio Paini, scompare una figura storica di quello scudocrociato parmigiano che portò alla ribalta tantissimi personaggi quali gli onorevoli Piero Micheli, Carlo Buzzi, Gian Paolo Mora, Pasini, Gino Cacchioli, Gian Paolo Usberti e tanti altre figure che connotarono una delle pagine più significative della storia della nostra città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    01 Febbraio @ 15.52

    vignolipierluigi@alice.it

    PS.: ci fu un processo se non sbaglio e voi potete confermarmi il fatto e il nome dei personaggi di quella sera!?

    Rispondi

  • gigiprimo

    01 Febbraio @ 15.50

    vignolipierluigi@alice.it

    Ricordo quella sera, dopo un rosario recitato in Duomo, in occasione dell'uccisione di Robert Kennedy se non sbaglio, si formò un corteo per recare una corona al Partigiano. Fummo accolti da una masnada di 'sfascisti' che 'difendevano' il monumento! ci fu anche un processo di conseguenza, riuscii a spostare la testa di Paini, di quel tanto che una 'bacerlata' lo colpisse in pieno. Non sapevo chi era il Paini in quel momento e capisco il suo disgusto per quell'accoglienza! Lui Parigiano picchiato da facinorosi ignoranti!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti