-2°

DA HAITI A PARMA

«Nella guardiola di Economia per aiutare gli straniericome me»

«Nella guardiola di Economia per aiutare gli straniericome me»
0

 

Studente lavoratore
E'nato su un’isola circondato dal mare dei Caraibi e quattro anni fa, da quell’isola è approdato a Parma. Dove ora studia e lavora. Junior Nemours Prophete è di Haiti, la splendida e disgraziata isola che in molti ricorderanno, oltre che per la sua bellezza, per il disastroso terremoto che la distrusse nel 2010. Nemours era già in Italia in quel periodo; «Sono arrivato a Parma il 27 luglio del 2009 - dice -. Quando sono arrivato, non sapevo una parola d’italiano, ma con lo studio e la mia passione per le lingue ho imparato presto». Dopo un anno Neumours si è iscritto alla facoltà di Economia, dove ha già conseguito la laurea triennale in Economia aziendale e ora sta frequentando il primo anno di specialistica in «International, business and development».
Nemours, studente lavoratore, oltre che sui banchi nelle aule studio, trascorre molte ore della sua giornata ad accogliere gli studenti nella gabbiola dell’ingresso principale del dipartimento di Economia e commercio in via Kennedy. «Sono arrivato come turista qui a Parma, incoraggiato da una mia cugina che abita anche lei in città - racconta -. Dopo una sua telefonata ho deciso di partire». «Anche a Haiti studiavo e lavoravo; frequentavo contabilità, che da noi è come un corso di laurea, e ho frequentato corsi per imparare l’inglese. Giunto qui in Italia, ho dovuto aspettare un anno per iscrivermi a causa dei permessi e intanto ho iniziato a darmi da fare per imparare l’italiano e trovare un lavoro».
Nel 2010 Nemours s’iscrive a Economia e proprio in quell’anno si scatena tutta la rabbia del terremoto nella sua isola d'origine. «Con il terremoto ho perso tanti cari affetti - racconta Nemours -. La casa dove abitavo e il negozio d’abbigliamento di mia madre sono andati distrutti e purtroppo anche mia madre, non ha retto alla sofferenza di un dolore così grande».
Nemours è un ragazzo pratico e concreto. Pieno di entusiasmo e determinazione. E sul futuro ha idee molto chiare: «Vorrei diventare un imprenditore nel mondo della moda. Le scarpe, i jeans e le camicie mi piacciono molto». Un futuro imprenditoriale che non immagina in Italia, ma nella sua Haiti: «Non vedo per me grandi possibilità qui - dice -. Sono venuto a Parma per studiare e imparare. Per avere la possibilità di migliorarmi e poter portare a Haiti, quando avrò finito, il mio raccolto d’esperienze e studi e aprire un’impresa nella mia terra d’origine».
Intanto, però, c'è il presente. «Il lavoro qui in portineria non è fisso - dice -. Mi piace e mi trovo bene con i miei colleghi: Valentina, Andrea e Olivier. Mi permette inoltre di stare in mezzo alla gente e aiutare chi chiede informazioni o servizi, e in particolare mi piace perché posso aiutare i ragazzi stranieri che si trovano in difficoltà».
Nemours si trova bene qui. «Parma mi piace molto, è tranquilla e si vive bene. La cultura italiana non è molto distante da quella haitiana, i piatti della cucina tipica sono, in alcuni casi, simili ai nostri. Solo che noi mangiamo più pesce che pizza, di cui io in verità vado ghiotto». Cosa gli manca di più della sua isola? Ovviamente l'affetto dei suoi famigliari, gli amici e una cosa che proprio a Parma non troverà mai. «Il mare. Da quando sono in Italia, non l’ho ancora visto. E pensare che quando vivevo là era sempre "a portata di sguardo"».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto